Football Manager 2016: recensione PC da HDblog.it

02 Dicembre 2015 13

Da alcune settimane, puntuale come ogni anno, il nuovo capitolo di Football Manager è debuttato sui nostri PC. Rispetto alla versione 2015, le novità in questo nuovo capitolo sono nettamente inferiori, il team di sviluppo ha infatti cercato di impreziosire con piccole aggiunte l'ottimo livello raggiunto l'anno scorso.

Sicuramente le novità più importanti sono l'introduzione della inedita modalità Crea una Squadra e del Fantasy Draft che siamo sicuri farà la gioia di tutta gli appassionanti di Fantacalcio.

Piccole ma interessanti aggiunte anche nell'interfaccia grafica, grazie all'introduzione della sezione dedicata al nostro organico, ma procediamo con ordine e analizziamo i cambiamenti principali di questo Football Manager 2016.

TRAMA

Ovviamente parlare di trama in un gioco di calcio manageriale non è proprio corretto. Football Manager 2016, come il suo predecessore, non ha infatti una storyline.

Nella modalità classica, nota a tutti con il nome di Carriera, il nostro compito è quello di vestire i panni di un allenatore, scegliendo principalmente tra due diverse tipologie, e gestire ogni aspetto della nostra squadra virtuale, studiando tattiche da far attuare ai nostri giocatori in campo, gestendo la stampa, gli umori all'interno dello spogliatoio e affrontando i numerosi tifosi.

La novità principale dell'edizione 2016 di Football Manager è tuttavia l'introduzione di Crea una Squadra, una nuova modalità che ci permette di creare da zero e plasmare quasi totalmente una squadra di calcio, al fine di partecipare ai vari campionati.

Dopo aver creato il nostro alter ego virtuale, il compito che ci viene affidato è quello di scegliere un team tra una lista di squadre di calcio reali e successivamente possiamo modificarne alcuni aspetti tra cui, il nome della squadra, i colori sociali, il logo, le affiliazioni, lo stadio e cosi via.

Il passo successivo ci porta all'interno della rosa, che viene ereditata dalla squadra reale scelta all'inizio, tuttavia noi siamo liberi di modificarla completamente acquistando o rimuovendo giocatori. E' importante sottolineare che però ci sono alcuni limiti. Ogni team non può infatti avere più di 30 giocatori in rosa e inoltre ogni squadra ha un budget che non può essere superato, di conseguenza i nostri acquisti devono rispettare tali parametri.

Il budget è diverso per ogni squadra e dipende esclusivamente dal team reale scelto ad inizio partita. Ovviamente alla luce di quanto appena dichiarato, in Crea una Squadra, ci troviamo di fronte a team che hanno budget stratosferici e altri invece che hanno realmente pochi fondi, tuttavia non pensate che scegliere il Real Madrid e creare una rosa di campioni sia la strada più semplice. Gestire gli umori e le richieste di giocatori blasonati non sarà una passeggiata.

Altra interessante novità è, come anticipato precedentemente, il Fantasy Draft che ci permette di creare la nostra squadra da zero e affrontare gli amici online in mini campionati. E' importante far notare che il fulcro di questa modalità è quello di riuscirsi ad accaparrarsi i giocatori migliori, facendo però sempre attenzione al budget della nostra squadra.

Entrambe le modalità sono senza dubbio due aggiunte interessanti che portano una ventata d'aria fresca alla serie e faranno la gioia di tutti gli appassionati di Football Manager, tuttavia il vero punto di forza rimane la modalità Classica o meglio nota come Carriera che da sempre caratterizza il titolo.

GAMEPLAY


Dal punto vista del gameplay, Football Manager 2016 mantiene di fatto le caratteristiche principali e le ottime modifiche apportate nel precedente capitolo, il tutto però viene impreziosito da alcune nuove features.

L'interfaccia di gioco rimane praticamente identica a quella vista nell'edizione 2015, di conseguenza ritroviamo la colonna laterale sinistra che riporta al suo interno tutte le sezioni principali di Football Manager 2016 e consente ai giocatori di accedere facilmente a tutte le funzioni, indispensabili per gestire al meglio la squadra virtuale.

Ottima l'aggiunta di una sezione dedicata al nostro Staff che ci permette di avere una visione globale sul nostro organico e confrontarlo con quello di altre squadre. E' interessante inoltre l'implementazione di un editor che ci permette di modificare, anche se in modo leggermente limitato, le caratteristiche fisiche del nostro alter ego.

Le meccaniche di gioco non cambiano, di conseguenza anche quest'anno i giocatori si trovano all'interno di un gestionale caratterizzato da infinite possibilità. La libertà è praticamente totale ma gestire gli aspetti di un squadra di calcio non è un'impresa semplice sopratutto per chi si affaccia per la prima volta alla serie.

Gestire un team nella sua totalità ci porta a compiere varie azione: comprare i giocatori, chiederli in prestito, effettuare trasferimenti, gestire le convocazioni in nazionale, mandare il nostro Staff in cerca di nuove promesse, sono tutti elementi fondamentali per creare una squadra di successo ma non basta solo questo. I rapporti con la stampa, seguire le varie conferenze, mantenere buoni rapporti con i fans e gestire gli umori e le richieste dei giocatori saranno altri elementi da non sottovalutare.

Mandare in campo giocatori motivati, soddisfatti e con buone tattiche ci porta sicuramente più vicini alla vittoria, al contrario la sconfitta sarà praticamente dietro l'angolo.

Per quanto riguarda la sezione del calciomercato il sistema rimane praticamente invariato e si porta dietro i consueti difetti legati a delle richieste troppo esose per alcuni giocatori e alla difficoltà di vendere alcuni nostri calciatori, costringendoci ad abbassare troppo il prezzo.

Tra le altre novità di Football Manager 2016 è importante sottolineare la modifica apportata all'editor dedicato alle tattiche, all'interno del quale, questa volta, i nostri giocatori sono rappresentati da dei quadrati contenenti varie informazioni. Ottimo inoltre l'Editor legato ai Calci Piazzati che siamo sicuri farà la gioia dei molti appassionati di Football Manager. L'Editor, nonostante risulti di facile utilizzo, è decisamente potente e ci permette di impostare numerosi schemi per i calci piazzati al fine di abbinarli alle varie tattiche.

Nota assolutamente positiva è la partnership tra Sports Interactive e Prozone, il leader nelle statistiche sportive, che porta all'interno di Football Manager 2016 importanti miglioramenti sotto l'aspetto delle analisi delle partite e ci dona funzioni assolutamente utili e semplici da utilizzare.

TECNICA

Dal punto di vista del comparto grafico il lavoro svolto dal team di sviluppo è senza ombra di dubbio decisamente buono, sopratutto per quanto concerne la visualizzazione delle partite che viene ulteriormente migliorata rispetto al capitolo precedente.

Guardare i match della nostra squadra è più gradevole e le partite rispecchiano di più la realtà grazie a nuove e numerose animazioni, ad un buon sistema di illuminazione e a situazioni e movimenti molto più realistici. Nota positiva anche per la nuova barra sopra la testa dei nostri giocatori che ci permette di monitorare il livello di affaticamento.

Purtroppo l'intelligenza artificiale non è impeccabile e sono ancora presenti alcuni interventi e gol fuori da ogni logica. Nota leggermente negativa anche per le varie conferenze stampa che, nonostante siano state in parte migliorate con un numero maggiore di conversazioni, dopo poco risultano sempre uguali e ripetitive.

CONCLUSIONE

Football Manager 2016 si riconferma ancora una volta il miglior manageriale di calcio presente nel panorama videoludico. La nuova modalità Crea una Squadra riesce a coinvolgere totalmente il giocatore e porta una ventata d'aria fresca al titolo, nonostante il fulcro dell'intera esperienza rimanga ancora una volta la modalità Carriera.

L'interfacci grafica mantiene l'ottimo sistema introdotto nella versione 2015 del gioco e viene inoltre impreziosita da alcune interessanti features. Buono il comparto grafico arricchito di vari miglioramenti che rendono le partite molto più realistiche.

Purtroppo rimangono ancora alcuni piccoli difetti legati all'intelligenza artificiale, sia in campo che fuori, e problematiche nella sezione del calcio mercato.

  • GAMEPLAY: 8,5
  • TECNICA: 8
  • MULTIPLAYER: 8
  • LONGEVITA': 10
  • GLOBALE: 9
Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Amazon a 158 euro.

13

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Claudio

Non ho provato il 2015 e sono passato direttamente al 2016 e posso dirti che comunque questo gioco è pensato per un "Manager all'inglese" dove puoi gestire la campagna acquisti gli allenamenti e la parte relativa alla dirigenza (quindi scout e preparatori) e devo dire che mi sembra abbastanza calzante al ruolo...poi sicuramente potrebbe essere implementata anche la parte relativa agli introiti derivanti dai botteghini e dagli sponsor

franky29

quello era scudetto

GianlucaA

Si certo. Ma se la si vede così un reale allenatore gestisce il 10% dei parametri che gestisci in footballmanager. In footballmanager una volta assunto decidi in toto tutto te a parte una minima parte che + che sembrare non di tua competenza sembra non sviluppata adeguatamente dagli sviluppatori. Cmq io mi baso sul prezzo ufficiale di 54,90€
Poi ovvio si trova anche a meno

GianlucaA

Se devi prenderne uno da zero ovviamente meglio prendere il 2016

thelion

Ho provato fm15 per una settimana e mi son cag il ca all'inverosimile. Lontani i tempi di cm07 dove si arrivava in scioltezza al 2022 e ti fermavi bestemmiando quando il caricamento dava errore.

kekkojoker90

Championship manager 2007 = capolavoro.

Carburano

si scherzavo... però quanti ricordi... lo compravo in società con alcuni compagni di classe e poi lo masterizzavo per tutti!

Claudio

Purtroppo no...e comunque non era profondo come Football Manager (Anzi all'epoca era Championship Manager)

Claudio

Non la vedo come te, ad esempio la gestione degli incassi o dei biglietti dello stadio non sono gestiti dal Manager del Club, quindi giustamente è una parte che gestisce la società.
Potrebbero fare una variante al gioco dove in pratica nel momento in cui prendi una società la gestisci in toto...solo che se vai male ti dovresti autoesonerare...
E comunque il gioco costa sui 35 euro...non 60.

Nimaeth

Vai di 2015!

Carburano

Modalità nostalgia ON: Ma PC Calcio lo fanno ancora?

Mala

36 euro su g2a il 2015 costa 12. Volendo provare un gioco di questo tipo conviene il 16 a quel prezzo o il 15? L'ultima volta che giocai a un manageriale di calcio era Uefa manager 2000

GianlucaA

Cosa che attendo ansioso ogni anno e mai vengo fatto felice é una gestione più approfondita della situazione economica della società. Stadio, Incassi, Spese sono tutte gestite in automatico. Una gestione approfondita di essa sarebbe piacevole e sicuramente andrebbe a toccare un ambito che é quasi invariato dalle origini di football manager.

Resta comunque di fatto una regola:
Se non si vogliono assolutamente le squadre super aggiornate all'ultimo calciomercato, é un gioco da comprare ad anni alterni. Le modifiche tra un anno e l'altro non valgono quasi mai gli ormai quasi 60€ di spesa.

Xenoblade Chronicles 2: la nostra anteprima

Yoshi per Nintendo Switch: la nostra anteprima

Rain World: la nostra recensione

Hunting Simulator: la nostra recensione