Agatha Christie The ABC Murders: recensione da HDBlog

11 Febbraio 2016 4

Microids ha recentemente rilasciato The ABC Murders, una nuova avventura grafica punta e clicca basata sul celebre romanzo di Agatha Christie dal nome "La serie infernale" pubblicato per la prima volta nel 1936.

Il titolo è senza ombra di dubbio dedicato agli appassionati del genere e la vera quinta essenza è la storyline che ripercorre in modo preciso e dettagliato la storia narrata del noto romanzo giallo. Dal punto di vista del gameplay invece il titolo soffre di alcuni difetti a causa di meccaniche di gioco troppo guidate e di un'esplorazione ridotta al minimo.

TRAMA

Agatha Christie: The ABC Murders si basa sui fatti raccontati nel popolare romanzo giallo e di conseguenza ci porta a vestire i panni dell'investigatore belga Poirot, accompagnato dall'immancabile Hastings.

La trama, ovviamente, ruota attorno ad un misterioso serial killer e il tutto ha inizio con l'arrivo di una lettera anonima nell'ufficio del nostro Poirot che preannuncia un omicidio e indica la data esatta in cui sarà commesso.

Al nostro Poirot non rimane altro che attendere e sperare che quanto contenuto nella lettera ricevuta non corrisponda alla realtà ma, purtroppo, l'omicidio avviene e la data riportata è esatta.

Il nostro investigatore insieme ad Hastings si reca quindi sulla scena del crimine ed è già consapevole che questo è solo l'inizio di una serie di cruenti delitti.

GAMEPLAY

Agatha Christie: The ABC Murders, come anticipato precedentemente, è una classica avventura grafica punta e clicca e il nostro obiettivo è quello di condurre le indagini, ispezionare le scene del crimine, risolvere enigmi e interrogare testimoni e sospetti al fine di catturare il misterioso killer e fermare la scia dei cruenti delitti.

L'intera avventura si svolge in diverse location che raggiungiamo automaticamente proseguendo nella storyline e il gameplay riprende totalmente le meccaniche dei classici punta e clicca ma il tutto viene impreziosito da alcune interessanti aggiunte che, però, non riescono ad entusiasmare, in quanto il tutto risulta sempre abbastanza semplice, sbagliare è praticamente impossibile e le fasi esplorative sono ridotte al minimo.

L'intera avventura scorre in modo molto lineare e fatta eccezione per qualche enigma leggermente più complesso il resto è tutto estremamente semplice. Dimenticarsi di analizzare qualche oggetto sulle scene del crimine è praticamente impossibile, considerando che a video viene mostrato il numero esatto degli elementi che dobbiamo analizzare, le ambientazioni inoltre sono molto circoscritte e anche interrogare sospetti e testimoni non presenta particolari difficoltà.

Gli interrogatori riprendono in parte un sistema già visto nel gioco L.A Noire che però, in The ABC Murders, non è stato sviluppato a dovere. Prima di parlare con un sospetto o con un testimone abbiamo infatti la possibilità di analizzare il suo comportamento alla ricerca di indizi che ci potranno tornare utili durante gli interrogatori.

Il sistema è estremamente facile e sbagliare è praticamente impossibile: durante la fase di analisi basta infatti passare il cursore sul personaggio in questione e soffermarci sulle zone sensibili che si trovano immediatamente senza nessun tipo di problema. Le informazioni scoperte devono successivamente essere utilizzate durante gli interrogatori, cercando di scegliere l'opzione di dialogo migliore. Se la scelta fatta risulta esatta il nostro Poirot sarà premiato con i Punti Ego e il personaggio rivelerà tutte le informazioni, al contrario il dialogo potrebbe interrompersi bruscamente ma non preoccupatevi perchè alla fine le informazioni che ci interessano saranno comunque rivelate.


Le varie indagini sono inoltre caratterizzate dalle "ricostruzioni del caso" che ci permettono di mettere insieme i vari indizi raccolti e fare il punto della situazione. Il sistema ricorda quello presente nei recenti giochi di Sherlock Holmes e consiste nel rispondere ad una domanda selezionando gli indizi giusti. Le ricostruzioni del caso, senza dubbio, riescono a dare varietà al gameplay tuttavia anche in questo caso la difficoltà è ridotta al minimo a causa di opzioni troppo scontate.

Il titolo di Microids è sicuramente un gioco accessibile a tutti e rimanere bloccati anche negli enigmi più complessi è impossibile in quanto Agatha Christie: The ABC Murders include al suo interno un sistema di aiuti, accessibile in qualunque momento il cui uso è praticamente illimitato.

TECNICA

Per quanto riguarda il comparto tecnico, il titolo di Microids funziona abbastanza bene tuttavia non è esente da alcuni difetti. Trama, personaggi e atmosfere riprendono quelle del popolare romanzo di Agatha Christie e riescono a coinvolgere il giocatore purtroppo però le location non brillano particolarmente, tutti gli scenari, oltre ad essere estremamente limitati in termini di ampiezza, risultano anche abbastanza statici.

Altro difetto è legato alle animazioni dei personaggi che non fanno certo urlare al miracolo, mentre il lavoro svolto sulla soundtrack è assolutamente ottimo.


CONCLUSIONE

Agatha Christie: The ABC Murders è un'avventura grafica piacevole che riesce a intrattenere i videogiocatori grazie ad una storyline che appassiona e segue completamente la trama del romanzo, di conseguenza tutti coloro che hanno letto La serie Infernale purtroppo sapranno già la fine.

Dal punto di vista del gameplay il titolo di Microids, invece, non brilla particolarmente a causa di un livello di difficoltà generale del gioco troppo semplice e guidato che, se da un lato risulta ottimo per chi si avvicina per la prima volta al genere, dall'altro fa sicuramente storcere il naso ai videogiocatori che sono cresciuti con punta e clicca davvero complessi.

PRO E CONTRO

Ottima Storyline fedele al romanzoL'avventura riesce ad intrattenere il giocatore
Troppo semplice e guidatoComparto tecnico altalenante
  • GAMEPLAY 6
  • TECNICA 6,5
  • LONGEVITA' 6,5
  • GLOBALE 6,5
Lo smartphone ideale per entrare nel mondo windows phone? Microsoft Lumia 532 è in offerta oggi su a 71 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
PeachGem

ah ah ah :)

Extradave

Non cambiava molto... A una certa erano gli abitanti del paesello a cacciarla... "Signò, se non si prende una vacanza rischiamo di decimare i residenti!"

PeachGem

ma rimanere in casa no è ? :)

Extradave

Ah la signora in giallo... Portava una sfiga quella donna... In ogni posto in cui si trovava ci scappava il morto...

Battlefield 1: trailer di lancio, prime informazioni e beta pubblica

Playstation 4.5 e Nintendo NX potrebbero uscire entro il 2016

Pokemon GO: un lancio scandito solo dalla prima generazione di Pokemon | Rumor

The Division: recensione di HDblog.it