Uncharted 4: Fine di un Ladro, recensione di HDblog.it

30 Maggio 2016 38

Anche la nostra redazione ha messo le mani su Uncharted 4: Fine di un Ladro, capitolo conclusivo della quadrilogia Uncharted che ha visto come protagonista Nathan Drake, novello Indiana Jones pronto a buttarsi a capofitto nella ricerca di ogni tipo di tesoro. Naughty Dog ha infatti confermato che il quarto episodio sarà quello conclusivo, ma non è comunque detto che non venga a galla un progetto legato a prequel o spin-off vari.

Andiamo quindi ad analizzare i vari aspetti legati a Uncharted 4: Fine di un Ladro, epopea incredibile che ha saputo mettere alla luce diversi elementi legati al protagonista e alla sua storia.

TRAMA

L'arco narrativo proposto da Naughty Dog per questo quarto episodio prende in considerazione un periodo piuttosto lungo. Il giocatore vestirà infatti i panni di Nathan Drake in diverse versioni, il tutto allo scopo di approfondire il rapporto con il fratello Sam grazie a flashback in cui verranno svelate diverse sfaccettature e dettagli al riguardo del passato di Drake. Non vogliamo svelare davvero nulla della trama dato che sono presenti diversi colpi di scena molto interessanti, vi basti sapere solamente che l'eroe ha tutta l'intenzione di prendere una sorta di "pausa" dal proprio mestiere, scelta che cade in secondo piano proprio grazie alla ricomparsa del fratello e, soprattutto, della volontà di ripercorrere i passi di Henry Avery, portendo Drake di fronte a una città segreta con un tesoro dal valore inestimabile.

Sulla carta, l'incipit non è sicuramente il massimo dell'originalità. Vi assicuriamo invece che affrontare il gioco è una pratica esaltante fin dai primi momenti, complice ovviamente una regia accurata. Si passa infatti da momenti action e frenetici a fasi più ragionate in cui è necessario far funzionare la materia grigia e risolvere diversi puzzle. Anche la sezione esplorativa viene marcata in maniera importante grazie soprattutto alla possibilità di portare a termine gli scenari imboccando strade differenti e scovando tesori.

Drake viaggerà quindi attraverso un numero di ambientazioni particolarmente elevato. Il Madagascar e la Costiera Amalfitana sono solamente due delle location che assisteranno al passaggio di Drake, ma vi assicuriamo che a ogni cambio di scenario rimarrete con il fiato sospeso. La sensazione di avventura e viaggio è quindi ben presente e soprattutto più forte che mai. Siamo certi che durante i giorni scorsi avete sicuramente notato la presenza di diversi filmati legati a vari Easter-Egg presenti nel gioco, tra cui Crash Bandicoot e altri personaggi/brand storici, di conseguenza sarete spronati ad investire tempo anche nella ricerca di queste perle.

La longevità di Uncharted 4: Fine di un Ladro è garantita da una campagna in single player in grado di tenere impegnato il giocatore per un minimo di 12 - 15 ore, senza considerare i moltissimi collezionabili sparsi per le diverse mappe e un comparto multiplayer in grado di fare perfettamente il proprio dovere. Sono infatti 109 i tesori da scovare nelle diverse location, senza contare i documenti per il diario di Nathan Drake e le diverse conversazioni facoltative. Navigando nel menu dedicato ai capitoli disponibili è quindi possibile vedere quali oggetti avete sbloccato e quelli mancanti, in modo da capire velocemente cosa serve per completare la vostra collezione.


GAMEPLAY

Chi ha giocato a Uncharted 3 ricorderà perfettamente l'effettivo sbilanciamento del gioco verso le fasi di battaglia e combattimento. Si veniva effettivamente circondati da nemici su nemici e il compito era semplicemente quello di sterminare tutti e raggiungere lo scenario successivo. Quanto appena citato non accade in Uncharted 4: Fine di un Ladro. Naughty Dog ha infatti bilanciato il tutto e distribuito le diverse fasi in maniera consapevole. Ci troveremo immersi ovviamente in sparatorie ma al contempo sarà possibile esplorare liberamente le location e imbattersi nei diversi puzzle in grado di spezzare il ritmo di gioco.

Il gameplay viene quindi impreziosito dalla presenza della fune e del chiodo da roccia, oggetti in grado di dare al giocatore una serie di possibilità aggiuntive davvero interessanti e soprattutto in grado di donare al gioco una componente dinamica particolarmente marcata. La fune permette infatti di scendere velocemente nei dirupi, attaccare in volo o utilizzarla come liana, alla stregua di Tarzan, in modo da raggiungere estremità fin troppo lontane. Il chiodo da parete invece permette di agganciare le pareti porose. L'utilizzo dei due oggetti è stato reso inoltre molto più convincente grazie soprattutto a un sistema di controllo rifinito e mai davvero complicato.

I puzzle ancora una volta si basano sugli appunti di Drake, di conseguenza sarà necessario fare attenzione ai dettagli presenti nel diario e poi lanciarsi nella soluzione del problema. Naughty Dog ha dato fondo alla sua fantasia, in modo da dare al giocatore situazioni di varia natura. Assisteremo quindi alla necessità di studiare l'ambiente per scovare le piattaforme da utilizzare, passando per l'utilizzo dello smartphone di Drake in modo da scattare fotografie utili per la risoluzione del problema fino a spostare determinati oggetti in una stanza e via dicendo. La varietà è quindi garantita.

La fase esplorativa viene inoltre impreziosita da un level design curato sotto ogni punto di vista. Moltissime location risultano articolate e soprattutto sviluppate non solamente in orizzontale ma anche in verticale, andando quindi ad impattare sul sistema di combattimento. I nemici infatti sanno sfruttare l'ambientazione e cercano sempre di circondare il povero Drake spuntando da diversi lati, senza ovviamente esimersi dal lanciare fastidiose granate. Scordatevi quindi lasciarvi andare nella pratica del camping e attendere che i cattivi si trasformino in carne da macello. Sarà necessario infatti spostarsi, sfruttare le coperture, comunque distruttibili, e molto altro. L'IA dei nemici non è altissima ma il numero elevato e soprattutto il posizionamento su più punti della mappa trasformano ogni scontro in una minaccia alla vita del protagonista, di conseguenza sarà necessario valutare un approccio stealth.

Spesso e volentieri sarà possibile raggiungere punti in cui i nemici non possono individuarvi immediatamente, di conseguenza il giocatore può valutare di ripulire l'intera area senza farsi "sgamare" dai cattivi di turno. Sarà quindi necessario mimetizzarsi tra le piante, scalare le pareti in modo da non finire nell'area visiva dei nemici e via dicendo. E' inoltre possibile marcare i cattivi in modo da non perderli di vista tramite, una soluzione simile a quella utilizzata in Metal Gear Solid V. In caso veniste individuati è possibile cercare di far perdere le proprie tracce allontandosi dall'ultima posizione nota.

Chi ama le sfide può decidere di settare subito la difficoltà di gioco ai livelli più alti. Fin da subito sono infatti disponibili tutte le varie opzioni, le quali vanno a definire un comportamento diverso da parte dei nemici. Aumentando la difficoltà infatti vedremo salire anche la precisione dei cattivi, la frequenza delle granate lanciate e soprattutto una riduzione del tempo di attacco dei nemici. Inoltre i punti di salvataggio automatico risultano meno numerosi. Dimenticatevi poi di attivare il mark dei nemici e l'indicatore di avvistamento.


MULTIPLAYER

Uncharted 4: Fine di un Ladro è completo anche sotto il punto di vista del comparto online. I videogiocatori possono sfidarsi in diverse modalità con caratteristiche differenti. Più precisamente sarà possibile lanciarsi in Deathmatch a Squadre, Controllo e Saccheggio, tre modalità interessanti che vanno a impreziosire ulteriormente un'avventura perfetta sotto ogni punto di vista. Se avete testato in prima persona la beta multiplayer di Uncharted 4: Fine di un Ladro ricorderete sicuramente le varie feature presenti nella sezione. Per rinfrescarvi la memoria, vi ricordiamo che i vari sconti a fuoco vengono accompagnati dall'acquisizione di soldi a ogni uccisione, il tutto allo scopo di spendere quanto guadagnato in potenziamenti momentanei:poteri strumenti arcani, evocazione di un compagno, potenza di fuoco maggiorata e via dicendo.

Le mappe disponibili sono otto ma, durante i prossimi mesi, sarà possibile contare su DLC gratuiti, in grado di infoltire ancora di più l'esperienza di gioco. V ricordiamo che la prima espansione a pagamento arriverà a dicembre e andrà a donare allo story mode una serie di nuove missioni.

Durante i nostri test non abbiamo riscontrato alcun problema di lag o ritardi vari. La connessione ci è sempre sembrata stabile, merito in parte anche del nostro collegamento in fibra. Vi chiediamo quindi di indicare nei commenti se vi siete imbattuti in partite colpite dal tanto fastidioso lag.


TECNICA

Il comparto tecnico di Uncharted 4: Fine di un Ladro è sicuramente incredibile. Partiamo con il sottolineare che la potenza di calcolo maggiore garantita da Playstation 4 ha permesso a Naughty Dog di aumentare le dimensioni delle mappe presenti nel gioco. In Madagascar abbiamo forse affrontato i momenti più esaltanti del gioco grazie alla presenza di scenari vastissimi e soprattutto tortuosi. Gli sviluppatori sono inoltre riusciti a amalgamare ogni singolo momento in maniera magistrale, di conseguenza il passaggio tra le sezioni risulta sempre convincente. Che la trama sia lineare è solamente un dato di fatto ma tutto quello che ruota attorno all'avventura di Nathan Drake è curato sotto ogni punto di vista. L'effetto è quello di assistere a un lungo film in cui ogni situazione si trasforma in emozioni provate dal giocatore.

Il motore grafico è in grado di mostrare ai videogiocatori un numero di poligoni elevatissimo oltre a comporre scenari mozzafiato, beltà esalta inoltre da un sistema di illuminazione di elevata qualità e un'attenzione ai dettagli quasi certosina. Inutile sottolineare di poter contare sempre su animazioni precise, come del resto i movimenti della telecamera. Gli scenari sono talmente evocativi da convincere il giocatore a passare diverso tempo in compagnia della macchina fotografica in dotazione nel gioco e scattare così istantanee, caricabili ovviamente sui vari social network.

Vogliamo fare i pignoli? Uncharted 4: Fine di un Ladro gira a 30 fps (stabilissimi), cifra dimezzata rispetto a quanto visto nei capitoli precedenti su Playstation 4 (riferito alla versione Remaster di Uncharted per intenderci) .

Poco sopra abbia paragonato Uncharted 4: Fine di un Ladro a un film. In effetti abbiamo notato che gli sviluppatori hanno tenuto sotto controllo anche la recitazione e l'interpretazioni dei personaggi, garantendo peraltro un effetto da applausi, plauso che va soprattutto agli addetti ai lavori che hanno curato la regia.

Ottimo il doppiaggio in italiano seppur non al livello di quello originale, di conseguenza il consiglio è quello di godervi l'avventura in inglese e sfruttare i sottotitoli in italiano. Perfetta invece la colonna sonora, in grado di esaltare ogni momento dell'avventura con sinfonie a dir poco evocative.


COMMENTO FINALE

Uncharted 4: Fine di un Ladro è un'avventura che deve essere assolutamente affrontata, meglio ancora se avete accompagnato Nathan Drake anche nei tre capitoli precedenti. Tecnicamente sublime, la nuova produzione di Naughty Dog regala ai giocatori un'esperienza convincente sotto ogni punto di vista. Difficile davvero trovare un difetto se non per i 30 fps citati poco sopra e un doppiaggio in italiano non eccelso. Consigliamo quindi l'acquisto di Uncharted 4: Fine di un Ladro a ogni genere di videogiocatore.

  • GAMEPLAY 9.5
  • TECNICA 9.5
  • LONGEVITA' 9
  • MULTIPLAYER 9
  • GLOBALE 9.5
Tecnicamente ineccepibileGameplay curato sotto ogni punto di vistaStoria coinvolgente
Solamente 30fpsDoppiaggio italiano non di altissimo livello

Modularità è la vostra meta? LG G5 è in offerta oggi su a 284 euro oppure da ePRICE a 454 euro.

38

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
rob3rto

su amazon c'è una versione base da 49+7 di ss ed una da 40+2 di ss, l'unica differenza da quel che vedo è che sulla copertina della versione da 40 c'è scritto "Fine di un Ladro" mentre sull'altra "A Thief's End" , quindi in inglese, a parte questo cosa cambia?

Antonio Shinzo Martorano

Come detto tu sei bravo... E hai fatto una recensione con pochi spoiler cosa difficile... Per fortuna non lavora più con voi Ahahahaha

SketchT

ah ma tu stai parlando di Alessandra? Non collabora con noi da un anno, purtroppo la mole di lavoro è talmente alta che i video abbiamo dovuto accantonarli.
La recensione l'ho scritta dopo circa 5 giorni dalla ricezione della promo. Il tempo di finire il gioco e lavorare al testo. Purtroppo siamo legati alle tempistiche di invio del gioco, c'è chi ce li fornisce prima della data di release o chi dopo. In pratica mi trovo sempre a correre :D

vincenzo francesco

La statua di Nathan, il case in metallo e l'artbook

billkillusconi2014

Perchè? Cosa ha di più rispetto alla versione standard??

V4N0

Ma va bene, ti posso anche dare ragione, ma tutta questa "cattiveria" non la condivido, e sono una persona "pane al pane, vino al vino" di solito!
Fai bene a dire la tua e le critiche di certo fanno solo del bene visto che sono partiti da poco ma io cercherei di essere un po' più leggero con gli epiteti

Antonio Shinzo Martorano

Recensire un qualsivoglia titolo videoludico porta più tempo di qualcunque altra recensione.. Perché va giocato in toto.. In tutti i reparti.. E studiato x bene.. Se non hai la passione non ti verrà mai bene e non sarai mai credibile.. Oltretutto la recensione è arrivata a 20 giorni dall uscita. Quando già molti lo hanno giocato e finito.. E quindi ha già meno valenza ed importanza.. Visto che i siti del "mestiere" lo hanno recensito o prima o al massimo entro 2 giorni dalla uscita... Questo già denota la scarsa importanza che danno a questo reparto... Se poi ci metti anche scarsa qualità allora non ha senso farle ste recensioni.. Per quanto riguarda la ragazza.. Sembra un robot dislessico che parla davanti a na telecamera.. Recitando.. E anche male...

V4N0

Ahahah Antò ammazza certo che sparare giudizi a destra e a manca ti riesce bene...

franky29

e bisogna dire grazie che li doppiano!!

SketchT

North e Baker sanno dare un grossissimo spessore ai personaggi interpretati. É molto più coinvolgente. Il doppiaggio italiano é ottimo ma non al livello di quello UK

Ratchet

Superiore in cosa scusa?

SimoFirenze

personalmente, il miglior gioco della "nuova generazione".....naughty dog non delude mai

Giuseppe Renna

Dal capitolo 10 in poi, ti sembrerà di avere una ps5....

SketchT

È un dato interessante che penso sia utile conoscere ;)

Alessandro Dessi

Non ha nessun senso ugualmente, come fai a comparare una remaster di giochi ps3 ad un gioco nativo ps4 completamente differente in campi come numero di poligoni, effetti, animazioni, o per meglio dire, l'intero comparto grafico? Bah.

Antonio Shinzo Martorano

Cerca di migliorati tu... Lei è un caso perso e soprattutto uno spreco di risorse... Quando leggo una vostra recensione.. Manca un senso di profondità un po' come il doppiaggio italiano di sto gioco.. Ecco sei come il. Doppiaggio italiano di uncharted.. Buono ma migliorabile in tanti aspetti :)

SketchT

Io e la collega Stefania ce la mettiamo davvero tutta. E speriamo di riuscire a migliorarci sempre più.

SketchT

Non mi sono accorto nella rilettura di aver scritto ps3 e non ps4. Era riferito alla remaster del gioco.
Sul doppiaggio hanno ancora da lavorare per raggiungere la perfezione. La versione inglese é sublime.

SketchT

Come detto sopra non mi sono accorto di aver scritto ps3 e non ps4. Era riferito alla remaster ;)

SketchT

Infatti non mi sono accorto nella rilettura di non aver sottolineato che mi stavo riferendo alla versione remaster ;)

SketchT

Non mi sono accorto di aver scritto ps3 e non ps4. Era riferito alla remaster. Ho aggiunto la postilla ;)

SketchT

É paragonato alla versione originale. Il doppiaggio inglese é superiore.

iclaudio

be il titolo che fa vendere le console...ormai i Naughty Dog sono come la rockstar quello che fanno lo fanno bene

Mirko

Bel gioco, lo avessi su Xbox ci giocherei.

Antonio Shinzo Martorano

In primis.. C'era un periodo che facevano "fare" le recensioni ad una ragazza..Stra impacciata che leggeva un copione scritto.. Sembrava na statua.. Lui è più bravo.. (vabbe nn ci vuole molto rispetto a quella.. Che spero abbiano fatto fuori alla. Grandissima) ma logicamente la sezione gaming di questo sito è quella diciamo più arronzata come si dice dalle mie parti.. E tale rimane.. Le risorse sono tutte su smartphone e un po' sui PC.. Il doppiaggio italiano di questo gioco x fortuna é uno dei più curati.. Xo è vero quando dice che quello originale è n altra cosa... Più curato soprattutto nella sua profondità... Sui 30fps non è un problema xche nn è mai stato x sua fortuna un gioco velocissimo anzi... Quindi ragazzi viva i naughty dog.. E viva uncharted..

Gianluca Attanasio

Doppiaggio non di altissimo livello? Ma questi a che hann giocato?bho

Gianluca Attanasio

Doppiaggio non di altissimo livelli?ma questi che hanno giocato? Ma per favore

Bilbo Baggins

Uncharted a 60 fps su PS3? Doppiaggio non adeguato? La redazione games di HDBlog è veramente scarsa!

Michel

Ma...da quando gira a 60fps su PS3? Ma almeno informarsi? I precedenti capitoli girano a 60FPS su PS4 (versione remastered della ps3)

Alessandro Dessi

"Vogliamo fare i pignoli? Uncharted 4: Fine di un Ladro gira a 30 fps (stabilissimi), cifra dimezzata rispetto a quanto visto nei capitoli precedenti su Playstation 3."

Non capisco da quale universo abbiate estrapolato l'idea che i capitoli precedenti di Uncharted girassero a 60fps, dato che tutti e 3 vanno a 30fps.

Inoltre, affermare che il doppiaggio in italiano non sia di livello, quando è uno dei pochi giochi che rende benissimo anche in italiano come tutti i capitoli precedenti, è davvero senza senso.

Luca

Sui 30 fps sono d'accordo, anche se considerando che tipo di gioco è Uncharted 4 ci possono anche stare. Però sul doppiaggio in italiano non tanto. Ho visto solo un paio di volte che i personaggi "parlavano" senza muovere effettivamente la bocca. Quindi, secondo me, il doppiaggio è veramente di alto livello (al di la che la voce di Nathan mi sia sempre stata sullo stomaco :'D )

vincenzo francesco

Non ho mai comprato una Collector's Edition in vita mia, ma per celebrare questa meraviglia non ho proprio resistito ad acquistare la Libertalia Edition investendoci 114 euro.
Non me ne sono pentito un istante!
Bello bello bello!

darkkFrA

Mi domando come alcune persona abbiano ancora il lusso di poter scrivere certe cose.

vincenzo francesco

Sui 30 fps non mi pronuncio perchè non sono un tecnico, ma anche a me il contro del doppiaggio non di altissimo livello ha fatto storcere il naso.

The Last Of Us è nell'Olimpo dei giochi, con questo secondo me si sono addirittura superati!
C-A-P-O-L-A-V-O-R-O I-M-P-E-R-D-I-B-I-L-E!

netname

Solamente 30fps ? Quindi non avete mai visto nulla riguardo a questo gioco mentre era in fase di sviluppo ?

Doppiaggio italiano non di altissimo livello ?

HAHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAH

Luca

L'ho comprato il giorno prima di andare in vacanza.. non vedo l'ors di tornare per giocarci eheh. Mi stavo quasi per portare il controller x giocare con il remote play..ma la mia ragazza mi avrebbe ammazzato

Tito.scms

Io lo definirei un "capolavoro"

Crocodilly

Da giocatore dei primi 3 avrei preferito un po' più di enigmi.. Sono al capitolo 5 o 6 e fino adesso ne ho fatti pochissimi :/

Styx - Shards of Darkness: la nostra recensione della versione PC

Ghost Recon Wildlands: la nostra recensione

2Dark: la nostra recensione

I Am Setsuna per Nintendo Switch: la nostra recensione