Skylanders Imaginators: recensione di HDblog.it

24 Ottobre 2016 0

Il brand Skylanders continua a donare ai giocatori una serie di chicche davvero niente male. Fin dal 2011, il marchio di Activision è effettivamente in grado di calamitare grandi e piccoli in un mondo non solamente caratterizzato da momenti platfom davvero esaltanti, ma al contempo permette agli utenti stessi di collezionare le diverse statuette raffiguranti i personaggi presenti nei diversi episodi. Per chi non conoscesse il brand, in Skylanders i giocatori vedranno apparire sullo schermo la medesima action figure presente nella confezione di gioco. Inutile dire che la commercializzazione di diverse statuette non solamente da la possibilità di affrontare i diversi capitoli della saga sfruttando eroi, e soprattutto abilità, diverse, ma di possedere anche una fitta collezione di statuine davvero ben fatte.

Skylanders Imaginators è il nuovo episodio della saga, avventura passata nuovamente nelle mani del team Toys for Bob dopo essersi alternato con gli sviluppatori di casa Vicarius Vision. Activision è in cerca però della formula vincente dato che l'ultimo episodio, l'ottimo Skylanders Superchargers, non ha portato a casa i risultati sperati.

In Skylanders Imaginators è quindi possibile mettere le mani su alcune feature davvero interessanti, colpite però da alcuni aspetti non proprio convincenti. Andiamo quindi ad analizzare ogni aspetto della nuova avventura targata Toys for Bob.

TRAMA

I videogiocatori si troveranno di fronte a una trama di gioco non proprio accattivante, la quale funge da introduzione all'utilizzo dei Cristalli, artefatto di cui parleremo più avanti. All'alba dei tempi, gli Antichi crearono le Skylands sfruttando la Magia Mentale, potere talmente enorme che venne considerato troppo grande e pericoloso. Venne così deciso di sigillare l'appena citato potere e nasconderlo agli occhi del mondo, in modo da evitare di ingolosire qualsiasi tipo di cattivo. Il malvagio Kaos riesce però a impadronirsene e di seguito a creare un esercito di Doomlanders, soldati il cui scopo è quello di conquistare le Skylands. Padron Eon, spirito protettore delle Skylands decide di chiedere aiuto ai Signori del Portale (praticamente i videogiocatori), richiamare a sé i potenti guerrieri leggendari Sensei e dotarli di una potentissima abilità: creare da zero i nuovi eroi Skylanders, denominati Imaginators.

Il Cristallo fungerà quindi da potente editor, in grado di dare al giocatore la possibilità di creare da zero il proprio alter ego virtuale e forgiarlo come meglio crede. L'unico limite è la fantasia.


GAMEPLAY

Skylanders Imaginators torna sui binari della concezione platform e cancella praticamente quanto visto in Skylanders Superchargers. La presenza del Cristallo dona la possibilità di giocare senza utilizzare alcun tipo di statuetta e godersi un editor incredibilmente fitto di opzioni dedicate alla customizzazione del proprio alter ego virtuale. Una volta posizionato il Cristallo sulla base di gioco, il software vi chiederà di scegliere la classe di combattimento preferita, aspetto particolarmente importante dato che andrà a influire su diverse caratteristiche del personaggio. E' bene sottolineare che la classe di combattimento è l'unico aspetto che non potrà essere modificato in seguito, di conseguenza fate bene attenzione prima di prendere la decisione finale.

L'editor permette al giocatore di scegliere non solamente il design delle parti del corpo, ma anche le dimensioni, le armi in dotazione, la voce, musica di accompagnamento e molto altro ancora. E' inoltre possibile andare a modificare anche le tonalità di ogni piccola parte del personaggio, allo scopo di personalizzarlo al massimo e avere a disposizione un eroe esclusivo. Ogni Cristallo può contenere però un solo Skylanders personalizzato, di conseguenza se deciderete di volere nella scuderia più eroi custom sarà necessario acquistare separatamente uno, o più, Cristalli aggiuntivi.

Avanzando nella modalità Storia i giocatori potranno raccogliere diversi oggetti collezionabili, i quali finiranno direttamente tra le opzioni dell'editor e verranno messi a disposizione per modificare ulteriormente il personaggio creato per l'occasione. Esplorando quindi le varie zone si verrà in possesso di cristalli di Imaginite differenziati dalla rarità. Saranno presenti anche diversi miglioramenti legati alle skill dell'eroe stesso, i quali andranno a livellare le abilità del nostro alter ego virtuale con potenziamenti di ogni genere, aspetto comunque non proprio chiave dato che la IA non risulta particolarmente efficace e il target del gioco è quello dei più giovani.

Oltre al Cristallo, tra le novità presenti in Skylanders Imaginators troviamo i Sensei, statuette tradizionali di dimensioni più abbondanti rispetto a quanto visto in precedenza. Siamo di fronte sia a creature create ad hoc per l'occasione, dotate non solamente di potenza di attacco particolarmente elevata, ma in grado di aumentare il level cap degli Skylanders in dotazione. Ogni Sensei ha a disposizione una mossa speciale spettacolare, e potente, attivabile previo riempimento di una barra ad hoc. Chi è in possesso comunque degli Skylanders legati ai giochi già usciti in passato potrà comunque affrontare l'intera avventura senza alcun tipo di intoppo, resta però da tenere in considerazione che le novità legate ai Sensei saranno comunque esclusive, di conseguenza le statuette vecchie non disporranno delle medesime funzioni.

I programmatori hanno inoltre inserito la possibilità di accedere ai livelli tramite una mappa completamente esplorabile. Alcune zone sono però affrontabili solamente utilizzando uno Skylanders di un determinato elemento, di conseguenza sarà necessario avere a disposizione diverse statuette per completare il gioco al 100%.

Se da un lato gli sviluppatori di Toys for Bob hanno donato al gioco una nuova linfa vitale grazie all'editor e ad alcuni aspetti da vero e proprio gioco di ruolo, dall'altro Skylanders Imaginators propone la classica formula che da sempre caratterizza il brand. Il giocatore dovrà affrontare sezioni platform alternate da combattimenti, soluzione che sa di già visto e che non offre davvero nulla di nuovo. Chi si avvicina per la prima al gioco verrà catturato dalle diverse feature, comunque interessanti, ma chi ha già dimestichezza con il titolo difficilmente assisterà a momenti unici e ispirati.


TECNICA

Il comparto tecnico di Skylanders Imaginators rimane ancorato a quanto visto lo scorso anno in Skylanders Superchargers. Lo stile è rimasto immutato, come del resto anche le stesse ambientazioni. Buonissime le animazioni, sempre fluide e interessanti da osservare, soprattutto quelle legate a Crash Bandicoot, new entry nel roster assieme al Dottor Neo Cortex, il quale non solamente dispone di un numero di poligoni in grado di non cadere in alcuna sbavatura, ma di addirittura di un livello ad hoc. Sia Crash che Cortex appariranno nel gioco sotto forma di Sensei, dettaglio che farà sicuramente felici i fan dello storico personaggio.

Buono anche il comparto audio. Le sinfonie si sposano perfettamente con lo stile di gioco e il doppiaggio completamente in italiano rende particolarmente scorrevole l'intera esperienza.


COMMENTO FINALE

Skylanders Imaginators è certamente un buon titolo ma non in grado di donare ai giocatori un'esperienza davvero rinnovata. La presenza dei Sensei e del Cristallo sono aspetti assolutamente interessanti ma immersi comunque in un'avventura dalle meccaniche fin troppo conservative. Chi ha affrontato i capitoli precedenti potrebbe storcere il naso di fronte a situazioni che sanno fin troppo di già visto. Skylanders Imaginators è comunque un'epopea divertente, adatta a ogni tipologia di giocatore e, soprattutto, a ogni età.

  • GAMEPLAY 7
  • TECNICA 7.5
  • LONGEVITA' 8
  • MULTIPLAYER -
  • GLOBALE 7.5

VERSIONE TESTATA: PLAYSTATION 4


Editor molto varioSensei funzionali e divertenti da usareStatuette rifinitissime
Gameplay ripetitivoVeicoli assenti
Top gamma Sony al gusto prezzo? Sony Xperia Z5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 408 euro.

0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Styx - Shards of Darkness: la nostra recensione della versione PC

Ghost Recon Wildlands: la nostra recensione

2Dark: la nostra recensione

I Am Setsuna per Nintendo Switch: la nostra recensione