FIFA 17 Ultimate Team: guida e consigli di HDblog.it | Pt.1 L'importanza dell'Intesa

11 Novembre 2016 18

FIFA 17 è disponibile ormai da oltre un mese. I fan del Calcio secondo Electronic Arts staranno sicuramente spolpando il gioco, dando moltissima importanza alla FIFA 17 Ultimate Team, sezione in cui il giocatore è chiamato a creare la propria squadra dei sogni e cercare di guidarla fino alle vette più alte delle classifiche online.

La FUT non è però una modalità così immediata dato che la costruzione della squadra ideale deve essere studiata alla perfezione, tenendo a mente diversi aspetti chiave. Abbiamo deciso di chiedere aiuto a uno degli esperti di FIFA 17 della nostra community, disponibile su Facebook seguendo questo link, di approfondire la sezione creata da EA e fornivi i consigli utili per avere una vita relativamente semplice.

Lasciamo quindi la parola a Luigi "Carbo" Carbonaro e alla sua guida sulla FIFA 17 Ultimate Team.

INTESA IS THE WAY

La parte più importante della modalità FIFA Ultimate Team è sicuramente la creazione della squadra. Per creare la propria squadra al meglio, specialmente agli inizi, è importante rispettare alcuni parametri. L'aspetto che possiede il maggior impatto sul gioco è l'Intesa, non solo dell'intera squadra, ma anche di ogni singolo giocatore. Infatti se confrontiamo lo stesso giocatore con condizioni di intesa diverse, ma applicandogli lo stesso stile, possiamo notare alcune importanti differenze. Osservando attentamente i singoli valori di Paulo Dybala, ad esempio, in due differenti circostanze possiamo notare come con l'intesa individuale pari a 10, associata a un intesa di squadra a 100, donino al giocatore un vero e proprio boost legate ai valori del giocatore stesso.


Diminuendo di pochissimo le sue condizioni di intesa, invece, è possibile osservare come le stesse le sue statistiche calino in modo non trascurabile.


Osservando lo schema della squadra possiamo notare che, a indicarci a un primo sguardo l'intesa, ci sono delle linee colorate; Possono essere di diversi colori, e ognuno di questi ha un diverso significato.


LINEE COLORATE PER UN'INTESA DIFFERENTE

Le linee rosse stanno a indicare che tra i due giocatori non c'è alcun tipo di intesa per via del diverso campionato, squadra e nazionalità. Le linee gialle, che indicano che tra i due giocatori c'è intesa e quindi sono della stessa nazionalità ma di un differente campionato, o dello stesso campionato ma appartenenti a nazionalità diverse. Le linee verdi, infine, indicano che tra i due l'intesa è massima, quindi che hanno stessa nazionalità e campionato, o che sono semplicemente compagni di squadra.

L'intesa totale della squadra è determinata dal totale dell'intesa di tutti gli undici membri (la panchina non è calcolata). Se non si arriva alla piena intesa totale della squadra (100), è possibile acquistare un allenatore che, tenendo conto del suo campionato e della sua intesa, migliorerà leggermente l'intesa dei giocatori che apparterranno al suo stesso campionato e/o ai suoi connazionali.


PICCOLI APPROFONDIMENTI TATTICI

Molto importante è la scelta del modulo, a totale discrezione del giocatore, in base al proprio stile di gioco e alle proprie preferenze. I moduli migliori per iniziare sono generalmente il 4-1-2-1-2 rombo largo, che con due punte e due esterni garantisce una buona affluenza in fase offensiva, ma anche un discreto aiuto in fase difensiva da parte degli esterni, e soprattutto con un trequartista in supporto delle due punte favorisce gli uno-due, molto migliorati in questo ultimo titolo. Un altro ottimo modulo molto utilizzato da diversi anni è il classico 4-3-3, considerato da molti giocatori il più competitivo e completo. Di questo modulo esistono più varianti, dal 4-3-3 (2) che con due centrocampisti centrali (CC) e un mediano (CDC) garantisce una buona solidità in difesa, al 4-3-3 (4) che dispone sempre di due centrocampisti centrali (CC) ma a differenza del modulo precedente il terzo centrocampista ricopre il ruolo di trequartista (COC), più avanzato e offensivo per supportare l'attacco, per poi passare al 4-3-3, 4-3-3 (3) e 4-3-3 (5).

Quindi abbiamo ormai capito quali sono le basi per iniziare il nostro ultimate team, ma nessun club può essere vincente senza dei buoni giocatori che portino i suoi colori, ma su quali criteri è bene scegliere chi acquistare, soprattutto inizialmente per partire con il nostro FUT?

Come già ampiamente annunciato da prima del rilascio del titolo, quest'anno sarà molto più importante la forza fisica, indicata sulla carta di ogni giocatore in basso a destra (FIS). Quindi partendo dalla difesa conviene vivamente avere dei centrali con statistiche difensive e fisiche molto alte, magari completati da una buona, o perlomeno discreta velocità (60 o superiore), altrimenti si rischia di prendere gol anche molto stupidi sui frequenti contropiedi che possono verificarsi in partita con avversari che hanno attaccanti troppo veloci per i nostri difensori. é quindi facile dedurre che se si utilizza un modulo con una difesa che sfrutta i terzini, questi ultimi dovranno avere possibilmente un alta velocità e almeno discreti livelli di difesa e fisico. Non possiamo sicuramente trascurare il portiere, forse il nostro difensore più importante, l'ultimo ostacolo per il nostro avversario prima di arrivare in porta. Il portiere ha statistiche diverse dagli altri giocatori, e qui non ci sono davvero statistiche meno importanti. Cambia invece, almeno parzialmente, la questione per il centrocampo. Qui sta a noi, in base al nostro stile e anche, forse soprattutto, in base al modulo, visto che non avrebbe sicuramente senso creare un modulo molto offensivo e creare un centrocampo pienamente difensivo.

Ricapitolando, possiamo scegliere se creare un modulo difensivo, con centrocampisti arretrati a copertura della difesa già molto fisica, oppure optare per un reparto più tecnico, che serva un maggior numero di palloni giocabili ai propri attaccanti ai fini di avere molteplici possibilità di segnare. Nulla vieta di creare un centrocampo "ibrido" unendo un buon centrocampista difensivo e molto fisico, che vada a colpire di testa su rinvii e palle alte in zone del centrocampo troppo vicine alla propria area. Le statistiche più importanti generalmente per un buon centrocampista sono il passaggio e il dribbling, poi in base al ruolo che deve ricoprire si potrà scegliere tra la velocità per un approccio più offensivo, o fisico per rimanere in difesa.

Per concludere bisogna creare un buon attacco. Si può avere un ottima squadra ma senza dei realizzatori non si andrà mai da nessuna parte. Qui abbiamo grande libertà e possibilità di scegliere davvero come imposteremo in partita le nostre azioni offensive. Chiaramente il tiro e il dribbling sono fondamentali per saltare le difese avversarie e andare al tiro in porta da una buona posizione, ma possiamo scegliere se puntare sul fisico per le punte e cercare di vincere il duello coi difensori avversari, oppure sulla velocità e puntare a creare spazzi per dare palloni in profondità e lasciare sul posto i difensori.


AL PROSSIMO APPUNTAMENTO

Terminano qui i primi consigli del nostro Carbo dedicati alla FIFA 17 UItimate Team. Durante il prossimo speciale andremo ad approfondire altri aspetti particolarmente importanti e darvi diversi suggerimenti sui giocatori che non possono assolutamente mancare nel nostro team.

Lo smartphone Android più completo sul mercato e con il miglior display in commerico? Samsung Galaxy Note 8, in offerta oggi da Tiger Shop a 762 euro oppure da Amazon a 809 euro.

18

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marco Giuliani

ragazZi è marketing è fatto apposta affinkè uno creda che per vicnere debba migliorare sempre di piu con giocatori sempre piu forti e di conseguenza spenda soldi e la EA cassa è marketing infatti se non facesse cosi uno a furia di perdere lancerebbe il gioco dalla finestra e perderebbe un cliente invece facendo vincere qualke partita scriptabdola fa accanire il giocatore

Tizio Caio

probabilmente è la stessa tattica delle macchinette dei casinò, ci scometto 1000€ :D ahahahah

francone

Ora sto provando un po il 4231 ... Diciamo che ci può stare... Ma devo testarlo a fondo..

Solid92

Figlio non credo, e ti ripeto che il momentum esiste ed è presente da diversi anni. Non stai capendo il punto, puoi essere bravo quanto vuoi ( anche io arrivo alle prima divisione e spesso la vinco),ma se il gioco decide che devi perdere fidati che perdi, ti ripeto anche EA lo ha confermato.
È un'altra cosa le partite stregate sono al 90% legate al momentum.
Sei libero di dire ciò che vuoi ma negare che non esiste e tutt'altra cosa.

Solid92

Ragazzi si chiama momentum e la stessa EA lo ha confermato, io capisco che non si può vincere sempre ma partite dove distruggi l'avversario è quello all'ultimo minuto e con un solo tiro, spesso con l'aiuto del tuo portiere che muore, ti frega la partita.

Giovanni Zappalà

Ma chi ti ha detto dal 2006...??? Io gioco da Fifa 98 della PlayStation....mi puoi venire figlio....e ti sto dicendo che mi è sempre stato detto sin da quando gioco ai giochi di calcio....ora giustamente che si gioca online ci sono sempre persone che si arrabbiano perché devono vincere x forza...io arrivo ogni anno in prima divisione...e non ti nego che ci sono partite stregate...ma non la prendo tanto male( spacco qualcosa ogni tanto)...

SketchT

Capita di avere la sensazione di vedere partite in cui hai la sensazione che la cpu decida che devi perdere. Settimana scorsa ho fatto 4 punti su 10 partite in quarta divisione e sono retrocesso. Ora sto andando meglio ma i fattori possono essere tanti. Sul momentum non saprei dire, però capita spesso di prendere goal a fine partita e molto altro, cosa che però viene legata anche a diverse variabili dei giocatori.

SketchT

Giocato 4 3 3 fino a ieri. Sono passato al 4 3 1 2 dato che ho notato che il mio attaccante era sempre solo e il più delle volte doveva fare da sponda per far inserire il coc. Con 2 punte e 1 coc dietro mi sta piacendo, senza contare i 3 cc che coprono bene.

francone

4-3-3 a vita

vincenzo francesco

Il 4-2-2-2 piace solo a me?!

Solid92

Prima di parlare informati, vuoi un premio oscar alla carriera per aver giocato dal 2006 ai giochi di calcio? 1 io è da Fifa 98 e i vari iss e pes li ho girati tutti vincendo anche qualche torneo, è risaputo che esiste il momentum è la stessa EA l'ha affermato, quindi di che stiamo parlando? Tu mi puoi anche dire che la terra è piatta sono pareri tuoi, la verità è tutt'altra quindi prima di parlare informati bene e dopo scrivi. Comunque sempre Forza Milan.

Giovanni Zappalà

Ci gioco dal 2011, e il momentum l'avete in testa....anche quando giocavo con pro evolution prima di Fifa (dal 2006 al 2011)con i i miei amici un sacco di volte ti dicevano : ah ma il computer ti ha fatto vincere...decide lui.....cose sempre dette....ora che su Fifa si fanno milioni di partite è diventato fenomeno mondiale....

Solid92

Perché mi vuoi dire che non esiste? Bravo sei disinformato bene. Mah

Giovanni Zappalà

Complittisti anche nei giochi...ancora credete nel momentum...??? Mah

Solid92

E tutto scriptato, la prima regola è che decide il gioco chi vince e chi perde, e c'è gente che si consuma la vita sopra, mi piace Fifa ma UT è lo schifo fatto realtà.

Vinx

Se solo la IA non si vendesse le partite...sarebbe una modalità stupenda...

SketchT

Grazie. Ho già sguinzagliato Luigi per il secondo ;)

Luca_L620,MT7,S6

Bell'articolo, continuate così che lo spiammo ad un pò di amici

Total War - Warhammer II: la nostra recensione

FIFA 18: la nostra recensione

Forza Motorsport 7: la nostra recensione

Genomia: l'indie che stupisce la Milan Games Week 2017