Watch Dogs 2: recensione di HDblog.it

28 Novembre 2016 19

Sono passati circa due anni e mezzo dal momento in cui Watch Dogs vide luce tra gli scaffali dei negozi specializzati. Ubisoft cercò praticamente di buttarsi in un open world in stile GTA toccando però tematiche completamente diverse e incentrando il tutto su un prodotto a metà strada tra Person of Interest e Mr. Robot, serial televisivi di grandissimo successo.

Watch Dogs venne aspramente criticato a causa di un comparto tecnico non all'altezza a causa della distribuzione del gioco sia su Playstation 3 che Playstation 4. Watch Dogs 2 ha quindi il compito di lasciare alle spalle gli aspetti negativi dell'avventura di Aiden Pierce e proporre agli utenti un prodotto perfetto sotto ogni punto di vista.

Andiamo a vedere quindi se l'epopea dell'hacker Marcus "Retr0" Holloway è effettivamente in grado di garantire quanto richiesto dai giocatori.

TRAMA

Come anticipato in precedenza, il nuovo protagonista è Marcus "Retr0" Holloway. hacker voglioso di entrare a far parte dei DedSec, team composto da Sitara, esperta street artist e praticamente la mente del gruppo, Wrench, tipo mascherato particolarmente strano che comunica i suoi stati d'animo attraverso uno schermo led, Josh, abilissimo hacker dal carattere timido e Horatio, programmatore molto abile dalle diverse abilità. Il team vuole assolutamente fermare la Blume Corporation, società che utilizza il software ctOS 2.0 per carpire le informazioni dalle persone e manipolarne le menti. Il giocatore si troverà fin da subito ad affrontare un tutorial in cui da un lato è possibile imparare le meccaniche di base del gioco, mentre dall'altro avrà modo di cancellare il proprio profilo dal ctOS, il quale ha marchiato l'eroe di turno come criminale per fatti non ancora commessi, scelta effettuata a causa del potenziale dell'eroe di turno.

Il DedSec ha quindi messo a punto un'app in grado di farsi conoscere in rete, software sfruttabile per condividere la capacità computazionale dei vari dispositivi in modo da consentire l'accesso ai server della Blume e rivelare così al mondo gli obiettivi della società. Acquisire quindi follower e convincerli a scaricare l'app è quindi uno dei compiti principale di Marcus, il quale dovrà conquistare seguaci grazie ad azioni di ogni genere.

La trama e la caratterizzazione dei personaggi sono gli aspetti meno convincenti di Watch Dogs 2. Marcus non possiede assolutamente la verve di Aiden e le motivazioni che lo spingono a unirsi al DedSec non sono certo le stesse che hanno portato il vecchio protagonista a trasformarsi in "eroe". A parte per un evento particolarmente importante, il resto dell'avventura è caratterizzato da una società "cattiva" che viene combattuta da un gruppo di ragazzi che agiscono senza rispettare la legge. Inoltre i programmatori non hanno inserito alcun approfondimento legato ai comprimari, se non una veloce presentazione durante le prime battute di gioco.


GAMEPLAY

Dopo aver superato la prima missione, il giocatore si troverà immerso in un open world in cui sarà necessario non solamente esplorare e affrontare le diverse missioni ad hoc ma, come facilmente prevedibile, saranno presenti diverse attività secondarie, sempre varie e in grado praticamente di introdurre nuovi elementi al gameplay. Si passerà quindi da penetrare nelle basi nemiche allo scopo di raccogliere determinati oggetti o informazioni a eliminare minacce legate al traffico di droga e molto altro ancora.

Watch Dogs 2 è affrontabile sia con approccio action che stealth. Inutile però negare che sviluppatori abbiano comunque esaltato la seconda tipologia, non solamente inserendo una sorta di visuale tattica in modo da vedere attraverso i muri e quindi studiare sia l'obiettivo che i movimenti dei nemici, ma anche sfruttando ogni dispositivo presente nella location. Marcus può quindi trasformare in vere e proprie bombe stordenti tutti gli apparecchi elettronici nel proprio raggio di azione, ma come del resto può comandare semafori, far esplodere tombini et similia. Può anche attirare verso una trappola i nemici di turno grazie a dei piccoli cortocircuiti, insomma, prendete quanto poteva fare Aiden nel primo capitolo e infoltitelo di diverse possibilità aggiuntive.

E' inoltre possibile contare su due droni, il Jumper e il Quadricottero. Il primo è dotato di quattro ruote, una molla per effettuare salti e soprattutto in grado di sostituire Marcus negli hack fisici, di conseguenza capiterà di portare a termine una missione senza correre rischi in prima persona. Il secondo si rivela invece molto utile per effettuare ricognizioni, in modo da individuare minacce e capire quali sono i punti deboli da sfruttare a proprio favore. Il Quadricottero permette inoltre di leggere i codici di accesso da remoto, elemento chiave per poter entrare nei diversi sistemi informatici presenti in ogni missione.

Sfruttare ogni gadget a disposizione è l'unica via per portare a termine le missioni. La IA dei nemici risulta effettivamente convincente e difficilmente vi troverete al cospetto di missioni semplici e banali. Farsi scoprire significherà non solamente vedersi vomitare addosso del sano piombo, ma anche moltiplicare il numero di cattivi presenti sullo schermo. Durante i nostri test abbiamo più volte optato per il tentativo di hacking tramite telecamere e sfoltimento dei nemici grazie alle trappole elettriche a disposizione, in modo da avere poi la strada più libera possibile.

Abbiamo storto il naso durante le nostre prove di approccio completamente action. Oltre alla IA performante e il numero di nemici troppo sbilanciato, non siamo rimasti assolutamente convinti dal sistema di mira e da un equipaggiamento infinitamente inferiore a quello in dotazione ai nemici. Inutile quindi sottolineare che vi troverete a sfruttare angoli bui e atterramenti rapidi per la maggior parte del tempo, a parte in determinate occasioni dove non ci sarà alcuna alternativa possibile.

Spostiamo la nostra attenzione sulla smart city, luogo in cui Marcus passerà diverso tempo a sfruttare il suo sistema informatico, in modo da sfruttare al massimo le proprie potenzialità. Il protagonista non solo può hackerare le auto e rubarle senza far scattare l'antifurto, ma è anche possibile comandare a distanza le automobili stesse, creando praticamente una strada sempre libera grazie a disturbi che possono essere applicati al traffico. Al contempo, come anticipato sopra, è possibile interagire con tombini, semafori e molto altro, in modo da toglierci di mezzo fastidiosi inseguitori.

Come sicuramente ricorderete, tra gli aspetti negativi dell'episodio originale di Watch Dogs spiccava la presenza di un modello di guida e di una fisica dei veicoli poco convincente. In Watch Dogs 2 possiamo contare ancora una volta su una guida comunque arcade, ma impreziosita da una diversificazione dei modelli delle auto non solamente estetica, ma anche una volta alla guida. Capiterà di avere sensazioni diverse, a seconda classicamente del veicolo messo a disposizione in quel momento, di conseguenza gli sviluppatori sono riusciti a garantire un buon compromesso.

La longevità di gioco non è solamente garantita dalla presenza di missioni principali e secondarie, ma il giocatore può darsi liberamente al giocazzeggio ed esplorare le diverse zone presenti sulla mappa. Marcus può essere personalizzato grazie ai diversi negozi di abbigliamento, ma al contempo è anche possibile pubblicare dei selfie in zone particolari e aumentare così il numero di follower, cosa particolarmente utile per lo scopo finale del gioco. Il telefonino in dotazione a Marcus è il vero hub del gioco. Grazie allo smartphone è possibile accettare le missioni e leggerne i dettagli, oppure sfruttare le mappe per attivare il GPS e molto altro ancora.


MULTIPLAYER

Watch Dogs 2 possiede un comparto multiplayer in linea con quanto proposto nel primo episodio. Sono presenti diverse tipologie di missioni in cui sarà necessario cooperare, ad esempio, per neutralizzare un bersaglio, impersonato da un giocatore, oppure effettuare il download dei dati di un giocatore senza farsi scoprire. Il tutto viene proposto nella stessa maniera delle missioni "standard", di conseguenza sulla mappa di gioco vedrete apparire degli hot spot ad hoc.


TECNICA

Il comparto tecnico di Watch Dogs 2 è sicuramente uno degli aspetti più curati dell'intera produzione. Il character design dei protagonisti è davvero ottimo mentre lo scenario è in grado di colpire l'attenzione dell'utente grazie a un sistema di illuminazione in grado di non mostrare alcuna sbavatura. Lo stesso plauso va agli effetti visivi e soprattutto alle texture, rifinite in maniera sublime e soprattutto talmente evocative quasi da costringere il giocatore a scattarsi continuamente selfie. Al contempo abbiamo riscontrato qualche calo di frame rate nelle situazioni di maggior concitazione, niente comunque di davvero grave. Quasi certosina è invece l'attenzione ai dettagli visivi delle auto presenti nel gioco, seppur non sia possibile contare su marche reali. Un vero peccato.

Ottimo anche il comparto audio. La colonna sonora ha verve da vendere e il doppiaggio in italiano è di livello davvero alto. Abbiamo purtroppo notato la presenza di un volume troppo basso dei dialoghi, di conseguenza consigliamo di attivare i sottotitoli, in modo da non perdervi alcuno scambio di battuta.


COMMENTO FINALE

Watch Dogs 2 è sicuramente un ottimo gioco. Il gameplay risulta profondo e vario, come del resto la qualità delle missioni sfiora quasi sempre la perfezione. Il giocatore viene spinto inoltre a esplorare ogni singolo angolo della mappa grazie a compiti di ogni genere e soprattutto easter egg evocativi. Tecnicamente validissimo, Watch Dogs 2 propone purtroppo una trama poco convincente e una caratterizzazione dei protagonisti poco curata, senza contare un sistema di mira poco incisivo.

Watch Dogs 2 è comunque un prodotto assolutamente valido, in grado di lasciare alle spalle le diverse critiche emerse durante le analisi del primo capitolo

  • GAMEPLAY 8
  • TECNICA 9
  • LONGEVITA' 8,5
  • MULTIPLAYER 8
  • GLOBALE 8,5

Missioni molto varieImpatto visivo da urloGameplay profondo
Troppo sbilanciato verso l'approccio stealthTrama poco interessante
Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact, in offerta oggi da puntocomshop a 289 euro oppure da Amazon a 441 euro.

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
tizio qualsiasi

Ma io penso sia anche il bello del gioco il fare le cose in modo stealth, alla fine di giochi action dove devi sparare e uccidere tutti ce ne sono a centinaia,

tizio qualsiasi

Non credo che l'approccio molto stealth sia da mettere tra le cose negative. Sono convinto che se ci fosse stato meno stealth e più spara-spara vi sareste lamentati comunque. Detto ciò, io ci ho giocato, ignorando le recensioni (che prendo sempre con le molle) e devo dire che mi è piaciuto molto, di più rispetto al primo. Il personaggio forse è meno "figo" e profondo di Aiden, forse è un po bimbomikia? direi di si, ma tutto sommato l'ho trovato piacevole. La trama forse non è stata approfondita molto ma l'argomento di fondo non era affatto male. La città beh..è stupenda. Per il resto mi ci sono divertito moltissimo e per me è questa la cosa che conta di più.

mytom

Più simile a Uncharted/Tomb Rider o a Assassin Creed/GTA?

riccardik

ah si si :) nei free roaming mannaggia agli sviluppatori impiegano davvero poche risorse per fare una parte di guida come si deve

Vincenzo

Si più in là però quando hai la possibilità di hackerare tutti i terminali, altrimenti ne ammazzi uno e ne arrivano altri 100 alle spalle... odio la scritta " sono stati chiamati i rinforzi " ahhahaha. Cmq era da tempo che non mi divertivo così, mi piace molto dove è ambientato e il gameplay, un pò meno la fisica delle auto.

riccardik

molte missioni le puoi superare anche facendo il "rambo", però vai a perdere tutte le meccaniche che sono proprie del gioco :)

Vincenzo

Anche perchè è impossibile giocarlo senza la fase stealth...

F_Mulder

mi hai fatto quasi venire voglia di prenderlo, il primo non mi aveva entusiasmato tanto

riccardik

Secondo me se non lo giochi stealth ti perdi gran parte del gioco

xyzkkk

Non è un film, la trama non è fondamentale. Il gameplay si

Alessandro

Approccio Stealth che, per come la vedo io, è un valore aggiunto e permette di distinguersi dalle solite modalità di approccio. Ottimo gioco, grafica mozzafiato

B3K

Certamente, comprendo e capisco, per alcuni, però, l'approccio solo stealth è preferibile allo style spara spara e chi si è visto, si è visto. /^-^\

Legend94

Ragazzi io ve lo consiglio, lo sto trovando molto divertente, certo la storia è meh, così come la caratterizzazione dei personaggi, ma il gameplay spacca

SketchT

Il punto negativo è legato a quanto descritto nel pezzo. L'approccio action è quasi impossibile a causa del numero elevato di nemici e soprattutto della potenza di fuoco. Sei praticamente obbligato all'approccio stealth.

SketchT

il voto è dedicato a tutto il gioco, non solamente alla trama.

Stefano

Trama poco interessante - voto 8.5

Okay.

Kevin

Leggendo la recensione mi ricorda l'ultimo splinter cell

Fafnir

che antivirus devo avere per giocarci? :P

B3K

"Troppo sbilanciato verso l'approccio stealth" personalmente lo metterei fra i PRO del gioco.

Styx - Shards of Darkness: la nostra recensione della versione PC

Ghost Recon Wildlands: la nostra recensione

2Dark: la nostra recensione

I Am Setsuna per Nintendo Switch: la nostra recensione