Speciale Nintendo Switch: anteprima e video

02 Febbraio 2017 137

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Due ore non sono certo abbastanza per spulciare tutte le caratteristiche di Nintendo Switch, provare i vari titoli e registrare un video. Nonostante ciò siamo riusciti a farci una prima idea sulla nuova console Nintendo, scoprendo così molte delle funzionalità della "next gen" dei giapponesi.

Ancora una volta l'obbiettivo di Nintendo è quello di cambiare le carte in tavola, proponendo un'esperienza diversa da quella più "hardcore" di PlayStation e Xbox e puntando su funzionalità esclusive. Prima fra tutte la concezione completamente diversa di console casalinga, un'estremizzazione di quanto fatto su Wii U dato che tutto l'hardware risiede nella tavoletta dotata di display da 6.2 pollici con risoluzione di 1280 x 720 pixel.

Nintendo Switch: versatile e modulare

Perché versatile e modulare? Semplice: il primo contatto con Nintendo Switch da la sensazione di un oggetto in grado di offrire molte possibilità. Sembra quasi di trovarci di fronte al concetto dei LEGO visto quello che si può fare.

Collegata alla base, Switch è una classica piattaforma casalinga che gestisce risoluzioni Full HD a 1080p fino a 60 FPS tramite collegamento HDMI, con la possibilità di accedere alle porte USB (c'è la Type-C) per accessori e magari, con un futuro upgrade, anche per espandere la memoria interna e consentire lo storage di più titoli. Già a partire da questa configurazione, però, si nota l'incredibile possibilità di scelta offerta da Nintendo: si può giocare ai "classici" sfruttando un singolo Joy-Con come "mini-controller", oppure scegliere i titoli basati sui sensori di movimento (giroscopio e IR Camera), impugnando un controller a testa in quelli più semplici e due in quelli più elaborati. Unendo insieme i due Joy-Con - sfruttando la relativa impugnatura - si crea un pad tradizionale e per i pro c'è quello ancora più "tradizionale", da utilizzare nei titoli impegnativi come ad esempio nel caso degli FPS. Insomma, già solo con il discorso dei controller ci troviamo di fronte a svariati modi di giocare!

In realtà c'è da aggiungere un altro fattore "versatilità": la conformazione dei Joy-Con e la disposizione dei tasti è tale da consentire un'ulteriore diversificazione nell'utilizzo, così da adattarsi a più giochi e più modi di impugnarli.

Infine si staccare il tablet dalla base e, in pochi secondi, ci si trova a proseguire il gioco esattamente da dove lo avevamo interrotto e in mobilità. Il concetto può essere considerato "simile" (alla lontana) al Play Anywhere di Microsoft, con la differenza che qui l'hardware su cui viene effettivamente eseguito il titolo è unico.

La tecnologia di Nintendo Switch

Capitolo a parte quello della tecnologia: Nintendo ci ha abituati a una filosofia diversa dai suoi concorrenti, con dotazioni tecniche che sono funzionali a diversificare il modo di approcciare i videogiochi. Così la Camera IR presente nel Joy-Con destro diventa utile per percepire il posizionamento spaziale ma anche riconoscere forma e movimento degli oggetti inquadrati. L'esempio più banale è il gioco del "sasso-forbice-carta" ma le applicazioni sono infinite e limitate solo dalla fantasia degli sviluppatori.

Rumble HD, poi, è un pezzo di tecnologia impressionante nella sua realizzazione: l'evoluzione della classica "vibrazione" dato che è in grado di far percepire il movimento e il numero degli oggetti virtuali "contenuti" nel Joy-Con. Se diamo credito alle dichiarazioni sul supporto della Realtà Virtuale, è chiaro che Rumble HD può diventare un'arma in più per l'immedesimazione totale nei giochi.

I giroscopi portano in ambito casalingo funzionalità a cui i "giocatori da smartphone e tablet" sono già abituati, cambiando ancora una volta le carte in tavola come ci ha dimostrato la nostra prova: Splatoon 2 per Switch, ad esempio, sfrutta proprio questa funzionalità per andare a gestire la mira. Strano in principio ma interessante una volta che ci si abitua.

Il touchscreen capacitivo, infine, richiama ancora una volta il mondo smartphone, offre un'ottima precisione e fluidità nell'utilizzo, ha il vantaggio del display oleofobico che evita le fastidiose ditate e permette di abbracciare i giochi "mobile" senza richiedere il collegamento dei Joy-Con.

Poi c'è la connettività: Switch consentirà di replicare quanto fatto su 3DS consentendo il multiplayer locale senza il "fastidioso" split screen. Considerando che l'hardware è racchiuso nel tablet, si apre uno scenario fatto di tornei affrontabili in ogni luogo, il tutto con il vantaggio che, per alcuni titoli come Super Bomberman R, basterà una sola cartuccia per giocare con i nostri amici. Tutto questo è reso possibile dalla Wireless LAN AC, affiancata da Bluetooth 4.1 e dalla LAN cablata.

In direzione dell'unificazione tra smartphone e console, l'app di Switch è la naturale figlia di questo processo che ha già iniziato a portare sui cellulari alcuni titoli Nintendo. Tramite smartphone si potrà gestire la chat vocale, il matchmaking per l'online e la creazione delle lobby. Infine c'è anche l'NFC integrato nel Joy-Con destro e nel Pro Controller, così da permettere la connessione immediata degli accessori ed evitare la necessità della "basetta" in giochi come quelli della serie Skylanders o nell'utilizzo degli Amiibo.

A gestire il tutto c'è il cuore pulsante della piattaforma NVIDIA Tegra di già comprovata efficacia e la scheda tecnica si completa con i 32 GB di memoria interna, supporto a microSD (anche HC e XC), uscita stereo in mobilità e audio surround tramite HDMI. La base aggiunge all'equazione la presa USB-C per la ricarica, HDMI e una USB 2.0 che, con un futuro update, si aggiornerà allo standard 3.0.

Switch potenzia poi il comparto online così da consentire il multiplayer cooperativo e competitivo: il servizio sarà gratuito per alcuni mesi prima di diventare a pagamento e consentirà l'acquisto dei giochi (legati al nostro account).

Qualche punto d'ombra c'è, a partire dalla batteria da 4.310 mAh che non può essere sostituita se non da Nintendo stessa (a pagamento) e che consente di giocare tra le tre e le sei ore (la differenza dipende dai titoli e dalle loro necessità computazionali) con tempo di ricarica di 3 ore. L'altro punto "dolente" è la scelta di costringere all'acquisto dell'impugnatura "Grip-Charger" (che trasforma i due controller in un pad tradizionale) qualora si desiderasse giocare con la TV senza l'ansia da autonomia.

Nintendo Switch: prime impressioni

In questo capitolo devo ricollegarmi all'introduzione, ribadendo il fatto che, purtroppo, il tempo trascorso con Switch è stato poco. Ad ogni modo ho potuto trarre alcune conclusioni, prima fra tutte quella legata alla qualità di materiali e assemblaggio. Qui Switch convince, facendo un importante salto in avanti rispetto ad alcuni feeling "plasticosi" delle vecchie generazioni e presentandosi con una cura maggiore.

Ottime anche le prime impressioni sul display che colpisce per la resa dei colori e per la luminosità, sebbene sarà necessaria una prova in esterna per valutare l'uso in condizioni di luce solare diretta. Il lavoro svolto nel contenimento dei pesi si nota subito e i poco meno di 400 grammi (Joy-Con inclusi) risultano accettabili grazie ad un'ergonomia che evita l'affaticamento. Anche in questo caso, però, la prima sensazione andrà verificata in sede di recensione con l'utilizzo prolungato, così come dovremo verificare la resistenza degli slide laterali a cui collegare i Joy-Con, realizzati con una plastica rigida che ispira solidità.

Perfetta la gestione del passaggio dalla modalità "casalinga" a quella portatile. Il sistema è risultato intelligente ed efficace perché innanzitutto è in grado di farci perdere davvero solo pochi secondi, in secondo luogo "blocca" il gioco così da non rischiare di perdersi l'azione (e magari essere uccisi dal nemico di turno) durante il passaggio, sbloccandolo solo quando siamo pronti tramite la pressione congiunta dei tasti L ed R. Buone prime impressioni sulla risposta dei vari sensori, gestiti da un algoritmo che ha dimostrato un'ottima precisione durante i vari titoli provati.

In conclusione, dopo questo primo approccio, Switch è uscita vincitrice dalla prima prova. E' chiaro che sarà poi il parco titoli a stabilirne il successo ma la piattaforma sembra avere tutte le carte in tavola per offrire agli sviluppatori gli strumenti necessari a fare tanto e bene. L'applicazione di alcune feature che hanno contribuito al successo di 3DS è forse l'aspetto che mi ha convinto di più, con il vantaggio che, a differenza di 3DS, con una sola Switch potremo coinvolgere un amico in una partita al volo sfruttando i due Joy-Con come controller separati e il display integrato come schermo.

Il piccolo della gamma Xperia con un grande cuore? Sony Xperia Z5 Compact, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 503 euro oppure da Amazon a 707 euro.

137

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Frankbel

L'essere hardcore non vuol dire essere simulativo. F-zero era un gioco tosto, pure troppo, dove la bravura si misurava nella precisione millimetrica.
WiiU è stato un grande flop perché l'hw non è stato adeguato alle terze parti: i porting da X360 e PS3 erano mediocri, da PS4 e Xone impossibili o comunque costosi. Se l'offerta è limitata la console non vende, non bastano solo i giochini pucciosi nintendo, e WiiU ne è una lampante dimostrazione.
WiiU ha floppato per diversi importanti motivi, ma tutto ruota inevitabilmente intorno all'hw inadeguato.
Non ho capito bene l'ultima domanda. Il motion controller all'inizio mi ha entusiasmato, ma poi ho visto che l'implementazione lasciava molto a desiderare, fino ad essere forzato nei giochi. Spesso impreciso, alla fine, quando possibile, lo sostituivo con controlli più precisi. Anche il motion plus fu una delusione, sebbene migliorasse la precisione dello standard, arrivò tardi e fu poco incisivo: ormai la mania del motion controller era in rapido declino.

Fabrizio Silveri

Scusa, ma a che servirebbe un nuovo F-zero? Sul serio, come potrebbe essere divertente e "hardcore", oggi? Ne fai un simulatore?
Quanto al WiiU, hai centrato il punto: SCARSO SOPPORTO DELLE TERZE PARTI. Esattamente, come pensi di ritrovarlo, se non con una console che VENDE? La potenza? A metà di una generazione, dopo il più grande flop della storia di Nintendo, con le concorrenti a 20 e 55 milioni di unità di vantaggio? E chi è che dipende milioni di dollari per un porting?
E a proposito di quanto farà vendere il "portatile" di Switch, scommetto che hai detto lo stesso dei motion control, ve?

AntonioSM77

C'è ancora questa promo?

AntonioSM77

I giroscopi portano in ambito casalingo funzionalità a cui i "giocatori da smartphone e tablet" sono già abituati, cambiando ancora una volta le carte in tavola come ci ha dimostrato la nostra prova: Splatoon 2 per Switch, ad esempio, sfrutta proprio questa funzionalità per andare a gestire la mira. Strano in principio ma interessante una volta che ci si abitua.

Ma non è la stessa cosa che si fa attualmente su wii u? La mira si prende allo stesso modo!

Philip

Ti sei sentito tirato in causa da incazzarti tanto?

Frankbel

Non mi trovo d'accordo su diverse cose:
F-zero meriterebbe un nuovo capitolo.
Mario Kart 8 su WiiU è un ottimo gioco e lo split screen portatile su 6.2" mi pare roba da ingrandire con gli accrocchi in stile GB.
Il gigantesco flop nintendo è dovuto a diverse cose, in ordine di importanza: hw scadente, scarso supporto terze parti, costo eccessivo della console. Il gamepad, rivisto ora in Switch, è stato uno dei principali catalizzatori dei problemi succitati.
Lo split screen portatile è la più grande idea dell'industria videoludica degli ultimi 5 anni? Ma mi faccia il piacere... XD
Vedremo se Zelda sarà all'altezza di The Witcher 3, il più bel titolo degli ultimi anni.

X-rays

hai capito tutto

X-rays

il punto è che quando una persona è intelligente, certe risposte suonano come un "non voglio capire, non voglio parlare" e l'interlocutore viene bollato come "non degno di attenzione" e trattato di conseguenza, non voglio essere qualcosa per la comunità, dato che di comunità c'è poco, è pieno di bambini viziati che non sanno un c4zzo della vita e che giocano a fare gli id1oti e gli aggressivi dietro una tastiera, per questo li provoco con piacere e si, li prendo abbondantemente per il cul0. se poi per puro caso incontro una persona intelligente, ci dialogo, ma son casi rari.

giulio_b

"giochini da bimbi di 10 anni cerebrolesi", a cosa giochi tu? Assassin's creed? Call of Duty? Fifa? The order magari? Probabilmente non hai mai giocato seriamente a un titolo Nintendo, quindi prima di giudicare, fare l'esperto o lo spiritoso provale le cose, in generale o fai la figura del ritardato

josefor

Se vado a milano a provare la console me la faranno mungere? Cioè giocare a quella demo con lei intendovo, che avete capito?

Fabrizio Silveri

A me invece pare privo di senso il tuo discorso.
Non mi pare che su WiiU Nintendo si sia dimenticata degli hardcore gamers, anzi, l'esclusiva che più ha avuto successo è stata Splatoon, non solo un gioco tanto hardcore da finire fra gli eSport ma anche una nuova IP, guarda un po'. Più Zelda, Donkey Kong Country, Star Fox (quanti decenni erano che lo chiedevano?), Fire Emblem, Xenoblade!
Risultato? Il peggior flop della storia di Nintendo dopo il Virtual Boy.
Le "cagate casual" come le chiami tu sono divertenti, divertono anche tanti hardcore gamer (purché non abbiano i paraocchi) e sono quello che ha tenuto in piedi Nintendo negli ultimi 15 anni. Se non ci fosse stato Wii Sports, non ci sarebbe neanche Breath of the Wild, perché Nintendo sarebbe fallita o si sarebbe limitata a fare console portatili, e a quel punto il nuovo Metroid Prime, il nuovo Eternal Darkness e il nuovo F-Zero (che secondo me è anche meglio se non rifanno, nel 2017 non avrebbe senso, ma lasciamo perdere) non potrebbero proprio più esistere, né ora né mai. Ah, e in effetti anche le console portatili si reggono sui giochi casual, quindi se li togli anche da li ecco che Nintendo è fallita, ha venduto le sue IP e adesso al posto di Breath of the Wild ci troveremmo uno Zelda sul livello di quelli per 3DO...
Per dire, io personalmente aspetto con ansia Mario Kart 8 che su WiiU non avrei degnato neanche di uno sguardo, perché sarà il primo gioco di sempre ad avere il multiplayer split screen su una console portatile. A te sembrerà una stupidaggine, a me sembra l'idea più geniale e innovativa che l'industria videoludica abbia avuto negli ultimi 5 anni. E le idee innovative di Nintendo spesso portano soldi, e i soldi vengono poi utilizzati per creare i giochi per cui Nintendo è quella che è, quindi a me sinceramente sta bene così.
Poi possono non piacerti delle scelte, è legittimo, però dire che Nintendo sbaglia a fare i giochi casual è molto banalmente sbagliato, perché è l'unico modo in cui Nintendo guadagna, ed è da li che arrivano i soldi per mettere 300 persone a lavorare per 5 anni su un gioco. I gusti sono gusti, a te fanno schifo i controlli di movimento come a me annoiano a morte gli sparatutto di ogni ordine e grado, però non è che se non piacciono a te allora fanno male a farli.

Oliver Cervera

ahahahhahaha

Philip

Certo certo

Claudio M.

Bhe per i flame ce sempre tempo. Da uno sposato con prole, quei capelli non me li sarei mai aspettati così. Tinta sbagliata? volevi coprire qualche capello bianco? :)

Link Rossi

Qui quello che fa commenti idi0ti e spara c@zzate sei tu, non io.

Philip

Pensa sono pure sposato...é la barba mi è cresciuta talmente lunga per i commenti idioti come il tuo che sono nel Guinnes...

elros mente

non riesco a capire una cosa che tu non riesci a spiegare, anzi che nemmeno hai provato a spiegare, prova a far capire a un bambino il teorema di pitagora senza che niente o nessuno gli lasci una spiegazione a riguardo...se poi il problema è che nemmeno tu sai spiegare cos'è un "utente wii" lascia la tastiera a tuo cugino di 4 anni così lui potrà spiegarlo ad entrambi ^^

se invece vuoi aprire un dibattito SERIO dove ad una domanda corrisponde una risposta e magari una successiva domanda,io sono sempre disposto, non quello che stai facendo adesso però, che non è nè dibattito nè polemica nè altro.

poi ti invito a leggere con attenzione i commenti,nessuno mi ha preso in giro a riguardo, anzi non vedo come un'essere umano possa prenderne in giro un'altro semplicemente per una sua disconoscenza,sarebbe una roba schifosa,piuttosto prendono perennemente in giro te,io e in moltissimi post, io ti sto dando la possibilità di dimostrarti una persone intelligente ma stai sfiacchendo TUTTI i miei tentativi, io non ci guadagno nulla,sei tu che dovresti un attimo pensare e renderti conto che effettivamente qualcosa di vero la sto dicendo e che magari potresti iniziare ad essere considerato qualcosa di più da una comunity ^^ però deve essere una scelta tua non di certo mia eh ...

matiu2

Prezzone...

Frankbel

Io mi lamento del fatto che ancora inseguono i casual gamers sviluppando titoli stupidi e abbassando la difficoltà dei giochi.

X-rays

perchè non pensi a non farti prendere in giro tu, che ammetti di non capire cosa possa mai essere una cosa misteriosa come "utenti wii"? te lo potrebbe spiegare anche mio cugino di 4 anni

Fabrizio Silveri

Beh, sulla linearità credo ci sia poco da dubitare, il richio casomai è che lo sia troppo poco e che la storia finisca per essere troppo diluita.
Comunque il discorso era che stanno lasciando indietro gli hardcore gamers, ma se guardi i titoli di lancio (ma anche quelli annunciati da qui a Natale) ti rendi conto che semplicemente non è vero.

Masterpol

sono stato pure io a milano ieri a provare la switch. NON CI DOVEVO ANDARE CAVOLI!!!! ora la scimmia è aumentata all'infinito! la console è veramente bellissima e superportatile. i joycon sono veramente un grande passo avanti! 1 2 switch che pensavo fosse una cavolata è veramente molto divertente. zelda non l'ho voluto provare perchè voglio gustarmelo tutto il 3 marzo sulla mia :D mario kart 8 aggiunge poco alla versione wiiu però giocato in mobilità è pazzesco! splatoon 2 divertente come il primo e sarà day one pure lui. street fighter 2 era il più gettonato e sarà pure lui mio al day one. arms veramente fatto bene ma spero che sia solo ad 1/4 dello sviluppo e la versione finale abbia almeno una 20 di giocatori ed un sacco di arene, e per finire le gnocche erano presenti :D

Masterpol

presa in prevendita da mediaworld con 10% di sconto (codice riservato ai possessori di tessera mediaworld) e dunque pagata 296,99 ;) sapevatelo

Frankbel

Sarà probabilmente il mio ultimo gioco per WiiU. Li ho giocati tutti gli zelda (tranne qualche capitolo portatile) e questo non me lo lascio sfuggire. Spero solo che non sia piatto e lineare come skyward sword.

Link Rossi

È arrivato l'uomo maturo.
Ma dimmi, la barba ti è giá cresciuta?

Fabrizio Silveri

Lo spot? È già su internet.
Zelda? Anche se dovesse venire male, sarebbe comunque il titolo di punta di Nintendo per gli hardcore gamer.

Philip

Si si carina, ueilà versatile, figa si attacca e si stacca, poffarbacco giochini da bimbi di 10 anni cerebrolesi, però sta bene sullo scaffale chiusa nella sua scatola...

PatrickBateman47

Sono in grande attesa del bundle in Italia a 350 con Zelda come in Francia.

RESET!™

Non sono errori assurdi, è solo avere padronanza della propria lingua, ed è sempre più difficile sentire una persona usare il congiuntivo in modo appropriato.
L'errore 'sta nella terza riga: "a meno che non ti riferisca", sarebbe la forma corretta.

Peace.

Frankbel

Aspettiamo di vederlo prima di fare il salto della fede..

Fabrizio Silveri

Beh, domani mandano in onda uno spot durante uno degli eventi sportivi più seguiti al mondo, ed è tutto incentrato su Zelda.
Non lo chiamerei "ignorare gli hardcore gamers", io.

Frankbel

Non è la possibilità che mi dà fastidio, ma il fatto che vogliano pubblicizzare il prodotto rendendolo appetibile ai casual gamers, ignorando gli hardcore gamers.

elros mente

amico io volevo darti la possibilità di farti risollevare un pò la dignità, perchè penso te ne sei accorto che la maggior parte dei commenti delle persone che ti rispondono sono (giustamente direi) denigratori,io sono sempre disponibile ad aprire dialoghi con le persone,però è la prima volta che incontro qualcuno sempre disponibile a farsi prendere in giro dagli altri eh...

Fabrizio Silveri

Appunto, il fatto che qualcuno altro possa usare ANCHE i controlli di movimento che ti cambia?
Oh, e parlo da uno che Mario Kart Wii lo giocava solo se poteva usare il nunchuck...

iclaudio

è in prevendita da mediaworld a 329€ sapevatevelo

Frankbel

Nah, convinto utilizzatore dello stick analogico dai tempi del tricornuto.

look47

Bionda tantissima roba! Certo che con i titoli mostrati qua ci giochi per qualche minuto qualche volta, sicuramente non ti metti a mungere (piuttosto mungi un'altra cosa) o a fare il pistolero tutti i giorni a tutte le ore. I titoli che hanno deciso di far uscire per ora non mi accattivano più di tanto e alla fine sono davvero pochissimi (tutti gli altri sono dei comingsoon). Staremo a vedere, l'idea è molto buona, ma anche psp e psvita erano idee buone (diverse, assolutamente), ma alla fine mancava qualcosa; ho paura che a questo switch mancheranno i titoli

iclaudio

che dire ...hw nuovo con giochini stile nintendo...che a vederli sembrano stupidini poi ti metti a giocare e ci stai 3 ore sopra :D
Zelda attira parecchio assai tantinello molto ...il prezzo della console mi frena un po

X-rays

sei l'unico a non aver capito, fatti una domanda

Fabrizio Silveri

"Proponendo un'esperienza diversa da quella più "hardcore" di PlayStation e Xbox"
Io continuo a non capire se non capite una mazza di videogiochi o se siete solo dei troll...

Fabrizio Silveri

Estiquaatsi?
Scusa, eh, ma c'è qualcuno a casa tua che ti picchia se non lo giochi con lo stick?

Frankbel

Giocabile è giocabile, ma non hai il livello di precisione ottenibile col pad standard.

stefano

e ringraziamo il cielo che è ancora cosi...

belli i video giochi, ma una bella ragazza e sempre meglio :)

densou

ed una rubrica su miss switch? (mooolto meglio) :°D

densou

mungitura a parti invertite? :sisi:

densou

she's doing it wrong! (semplicemente dovrebbe esser il contrario :muuu: )

capitanharlock

Conferrmo, col volantino è ingiocabile.

d4N

Senza la bionda questa news avrebbe 5 visualizzazioni XD
Epica la faccia al minuto 3:05 mentre munge, non mi sembra particolarmente convinta :D
Bene, ora parliamo della console ... ok, meglio di no ...

Oliver Cervera

ahahahhaha no, effettivamente i tuoi capelli sono singolari, mentre la biondina è... biondina!

Red, trainer

e 3ds e 3dsxl, senza voler fare troppa polemica
(new 3ds è la versione con cpu e ram rivisitate
in % sono molte di più i 3ds comunque)

Ha quasi 6 anni la piattaforma

Styx - Shards of Darkness: la nostra recensione della versione PC

Ghost Recon Wildlands: la nostra recensione

2Dark: la nostra recensione

I Am Setsuna per Nintendo Switch: la nostra recensione