Sniper Elite 4: la nostra recensione

16 Febbraio 2017 11

Il brand Sniper Elite ha saputo donare agli stealth game una concezione molto particolare, in grado di shackerare in sé gli elementi classici del genere catapultando l'utente in larghi spazi da esplorare, in modo da sfruttare al meglio il proprio fido fucile da cecchino e darsi all'uccisione ad alto tasso di spettacolarità grazie, soprattutto, alla visualizzazione a raggi X in grado di mostrare all'utente il tragitto del proiettile all'interno del corpo del cattivo di turno.

In Sniper Elite 4, il giocatore si troverà a esplorare alcune cittadine italiane, nei panni dell'agente speciale Karl Fairburne, allo scopo di fermare l'avanzata nazista, in possesso di una tecnologia che potrebbe ribaltare le sorti della Seconda Guerra Mondiale. Ma andiamo ad analizzare ogni singolo aspetto di Sniper Elite 4.

TRAMA

Come anticipato poco sopra, il giocatore si troverà a vestire i panni dell'agente speciale Karl Fairburne, soldato che dovrà esplorare diverse cittadine italiane, allo scopo di fermare i nazisti, i quali sono riusciti a mettere a punto una tecnologia in grado di teleguidare devastanti missili e indirizzarli verso gli obiettivi desiderati. Fairburne dovrà quindi indagare e recuperare i piani della nuova arma tedesca, senza disdegnare, ovviamente, di eliminare i vari nemici che si contrapporranno all'obiettivo principale.

Sniper Elite 4 è composto da sei missioni all'interno delle quali sono presenti obiettivi principali e secondari. Portare a termine tutti i compiti assegnati significa rimanere all'interno dello scenario per un monte ore aggiuntivo, seppur la presenza di diversi livelli di difficoltà va a garantire un livello di sfida completamente diverso. A livello normale è possibile portare a termine l'avventura principale, senza soffermarsi sulle subquest, in meno di una decina di ore di gioco. Settando invece una difficoltà più elevata i nemici risulteranno più letali e le ore di gioco si diluiranno dal momento in cui buttarsi a testa bassa tra le braccia dei nemici significa morte certa.

Oltre alla missione principale, infatti, il giocatore potrà decidere di deviare dalla sua corsa al tentativo di fermare i tedeschi e portare a termine alcuni compiti aggiuntivi, i quali potranno andare dall'eliminazione di cecchini in zona o alla distruzione di telecamere e molto altro, il tutto allo scopo di donare all'esperienza un pizzico di varietà aggiuntiva. Al termine di ogni missione sarà possibile spendere i crediti guadagnati, in modo da acquistare nuove armi, tra cui fucili, pistole e trappole, equipaggiamento ovviamente in linea con le caratteristiche degli strumenti dell'epoca.

Sniper Elite 4 dispone inoltre di un comparto online, in grado di proporre al giocatore sia due modalità coop che sei sezioni competitive. Ma andremo a descrivere le diverse sezioni nell'apposito box.

GAMEPLAY

Il gameplay di Sniper Elite 4 non si discosta da quanto visto nei capitoli precedenti, ma viene impreziosito da una forte componente free roaming. Le missioni proposte sono in pratica ambientate in sandbox di dimensioni importanti, all'interno dei quali è possibile lasciarsi andare in esplorazioni di sorta e soprattutto studiare una vera e propria strategia d'attacco. Girovagare per la mappa non è assolutamente consigliato dato che i nemici sono praticamente sempre all'erta e faranno partire le ricerche in caso dovessero captare qualcosa di strano.

Il videogiocatore potrà quindi decidere di arrampicarsi su appigli ed effettuare kill silenziose con il coltello, oppure ripiegare sul proprio fido fucile da cecchino e colpire dalla distanza, sfruttando magari i rumori degli aeroplani come copertura. La componente strategica è l'aspetto più importante del gioco visto che i cattivi di turno non sono solamente numerosi, ma hanno la possibilità di far scattare l'allarme in caso di avvistamento cadaveri o di imbattersi in rumori sospetti. Effettuare kill dalla medesima posizione significa farsi scoprire dai cattivi di turno, i quali saranno in grado di triangolare il luogo di provenienza degli spari, con conseguente tentativo di stanare la preda.

L'approccio a ogni missione risulta completamente libero. Gli amanti dei colpi dalle lunghe traiettorie dovranno armarsi di pazienza e attendere il momento giusto per eliminare i nemici. Viene in aiuto una buona dose di interazione con l'ambiente dato che gli sviluppatori hanno inserito diversi elementi da sfruttare, ad esempio barili pieni di esplosivo o camion da far saltare in aria grazie a un colpo assestato nel posto giusto. Al contempo i programmatori sono riusciti a proporre un battle system ravvicinato davvero convincente. Come anticipato sopra, è possibile sfruttare kill ravvicinate e coperture varie, in modo da utilizzare le pistole in dotazione ed esporsi quel tanto che basta per far fuori l'obiettivo del momento, soluzione che in molti casi non solamente vi toglierà dagli impicci, ma velocizzerà non di poco la missione stessa. L'arsenale di Karl Fairburne è impreziosito, inoltre, dalla presenza di esplosivi, arma che passerà fin da subito in secondo piano dato comunque l'approccio completamente stealth del gioco stesso.

Inutile sottolineare che effettuare eliminazioni dalla distanza è la pratica più gratificante dell'intera esperienza. Grazie alla killcam a raggi X è possibile godersi le uccisioni in maniera significativa grazie alla ormai costante visualizzazione degli effetti dei proiettili agli organi interni e alle ossa del malcapitato bersaglio. Per sparare in maniera ancora più precisa, il giocatore può decidere di far trattenere il fiato al proprio alter ego virtuale e avere una maggior stabilità del mirino.

La IA dei nemici non è in grado di brillare di luce propria, di conseguenza non aspettatevi chissà quali manovre di accerchiamento. Al contempo, però, essere assaliti da più soldati significa morte certa data la bassa resistenza ai colpi del nostro alter ego virtuale, senza contare inoltre che, una volta ferito, il protagonista non disporrà di alcuna funzione di ripristino automatico della barra vitale, ma sarà necessario utilizzare bende per curare le ferite e rimpinguare così i propri punti vita. Gli antagonisti disporranno di diversi livelli di "attenzione" . Se scorgeranno l'eroe di turno, i segnalini bianchi sulla mappa si coloreranno di giallo, tonalità che passerà a rosso in caso in cui i nemici dovessero vedervi in maniera chiara. La soluzione è molto simile a quella vista nei vari esponenti del genere stealth, tra cui Splinter Cell, Metal Gear e molti altri. Non siamo però rimasti assolutamente convinti dalle reazioni dei soldati nei momenti in cui lo stato di allerta cessa. Come se niente fosse, la situazione torna alla normalità e nemici tornano nelle loro posizioni come se si fossero scordati completamente di un collega stramazzato a suolo con un buco in fronte pochi minuti prima o di un camion fatto saltare in aria. La vastità delle mappe inoltre gioca a favore dell'utente in maniera fin troppo sbilanciata. Basterà di fatto nascondersi a pochi metri di distanza dall'ultimo punto di rilevazione della vostra posizione da parte del nemico per riportare la situazione alla calma iniziale.

La gestione dei checkpoint è stata concepita in maniera da non risultare particolarmente severa. Il sistema salva spesso, lasciando quindi al giocatore la possibilità di cambiare completamente strada in caso di morte prematura, aspetto ottimo soprattutto per chi si approccia al genere per la prima volta.

MULTIPLAYER

Sniper Elite 4, dicevamo sopra, propone ai giocatori un supporto multiplayer davvero interessante. Gli amanti del competitive potranno lasciarsi andare nel classico Deathmatch, sia in singolo che a squadre, mentre in Re della Distanza, sia in singolo che a squadre, i videogiocatori si sfideranno nelle kill dalla portata più importante. La distanza di ogni uccisione portata a termine verrà sommata, il tutto allo scopo di raggiungere il punteggio più elevato. Non può certo mancare la modalità Controllo, in cui i giocatori dovranno conquistare delle basi e racimolare quanti più punti possibili, mentre in Attraversamento Vietato sarà necessario eliminare i nemici da lontano dato che i territori delle due squadre saranno completamente staccati. Praticamente un Deathmatch senza la possibilità di mettere piede nella zona del nemico.

Le due modalità cooperative sono invece caratterizzate dalla classica sezione in cui è possibile affrontare lo Story Mode in compagnia di un amico, oppure lasciarsi andare nella più ignorante e classica Orda, fase in cui sciami di nemici si catapulteranno verso la coppia di soldati, allo scopo di eliminare entrambi.

Se pensate che la sezione competitive di Sniper Elite 4 sia relegata solamente allo sdraiarsi e attendere il nemico da eliminare vi sbagliate di grosso. Gli amanti della pratica del "camping" dovranno comunque abbandonare la concezione di staticità e vedere la soluzione come un qualcosa di più dinamico. La corsa al miglior posto dove sparare è condita dalla necessità di essere rapidi nello sparare il colpo preciso all'indirizzo del cecchino nemico. Il riflesso del proprio mirino è il grado di svelare la propria posizione, trasformando così il predatore nella preda. Durante le nostre fasi di test non abbiamo notato alcuna presenza di lag o problematiche dovute alla connessione, di conseguenza possiamo confermare che il supporto in rete risulta stabile. Ottimo anche il matchmaking, il quale non è mai stato causa di tempi di attesa importanti.

TECNICA

Il comparto tecnico di Sniper Elite 4 viene caratterizzato da un impatto grafico prorompente, grazie soprattutto ai panorami e alle lunghe distese proposte. Anche il level design possiede una verve unica data la presenza di diverse strade per raggiungere gli obiettivi, le quali vanno da vie completamente alla luce del sole a postazioni di fuoco più nascoste, e sicure, magari tra gli angoli delle colline. Capiterà spesso e volentieri di prendere in considerazione giri di esplorazione più lunghi, ma garantendosi location da cui sparare più sicure rispetto ad altre.

Il motore grafico non è però in grado di sfruttare al massimo le peculiarità delle macchine della generazione corrente. Il protagonista possiede un character design fin troppo anonimo e soprattutto "finto" mentre i soldati nemici tendono ad assomigliarsi un po' tutti. I possessori di Playstation 4 Pro possono godersi le meraviglie dell'HDR ma il frame rate rimane comunque ancorato ai 30fps.

Ottimo il comparto audio. Le tracce proposte sono in grado di sposarsi perfettamente con lo stile di gioco e rendere l'avventura italiana credibile fin dai primi momenti di gioco. Buono anche il doppiaggio in italiano seppur abbiamo notato la presenza della pronuncia di alcune parole differenti da quelle riportate nei sottotitoli e un livello audio dei dialoghi non proprio convincente.

COMMENTO FINALE
Sniper Elite 4 è un buon titolo che rimane comunque ancorato alla propria realtà, senza proporre novità di spessore. Gli sviluppatori si sono limitati a proporre la classica formula inserendo alcune novità legate al combattimento dalla media distanza e una libertà d'azione più marcata. Il motore grafico non è in grado di sfruttare le potenza di calcolo delle console della generazione corrente, seppur il lavoro dedicato alle ambientazioni risulti davvero incredibile. Un vero peccato invece per la IA poco convincente. Ci saremmo aspettati un minimo di coraggio in più da parte di Rebellion.
Ottimo sia il comparto multiplayer che la longevità del gioco, garantita non solamente dalla presenza di diversi livelli di difficoltà, ma anche dalla presenza di compiti aggiuntivi comunque vari.
  • GAMEPLAY 7,5
  • TECNICA 7,5
  • LONGEVITA' 8
  • MULTIPLAYER 8
  • GLOBALE 7,5
Killcam a raggi X esaltanteMultiplayer fresco e divertenteGameplay affinato rispetto al capitolo precedente
IA con problemi di amnesiaPoche novità di spessore
Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Amazon a 158 euro.

11

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Biggy866

sapete se ci sono offerte per acquistare questo gioco?? ne vale la pena?

KaIser

non lo trovo..gentilmente mi fai uno screen ?

FCava

32GB... azz...

AlexVH

Preordinato su Amazon, arrivato il 14 mattina e la sera, sistemata la donna (eh San Valentino!), ho fatto la prima missione: in modalità normale e completando tutti i punti ho impiegato sulle 3 ore circa!
Avendo giocato anche al 2 ed al 3 (quest'ultimo sia su PS3 che su PS4) l'ho trovato bello graficamente...ovviamente...però effettivamente sembra un 3 allargato...ma cosa si può pretendere di diverso dal brand???
L'introduzione della gittata variabile del fucile lo rende più reale, ma paradossalmente anche più semplice.
Mi spiego meglio: adesso quando miri, oltre allo zoom, con le freccie destra e sinistra, in base alla distanza del nemico che appare se lo contrassegni col binocolo, se sta a 250mt fai 2 scatti a destra appare un simbolo (una freccia arcuata) e quando blocchi la respirazione per mirare il rombino rosso è più preciso e non si perde come nel terzo capitolo...fino ad un massimo di 500mt.
Poi non devi più trovare i pezzi per migliorare il fucile, ma ci sono delle piccole missioni: tipo per aumentare il danno devi uccidere 30 volte con il colpo coperto da un altro rumore, ecc.
Se devo essere sincero il fatto che per avere nuovi fucili, pistole, ecc. li devi pagare con una valuta di gioco non mi è piaciuto molto...ma poco male.
Conclusione: a me piace e parecchio!

Spettro

C'è già.

StriderWhite

Il 2 ed il 3 mi hanno divertito parecchio...Quindi prenderò senz'altro anche il 4 (quando calerà di prezzo, si intende!)

Aster

che ricordi

iclaudio

la modalità free space (giri come te pare) cellaveva anghe il 3 che devo ancora finire :D...anzi questo mi pare proprio il 3 con lochescion diverse

Brown Paper Bag

Amo la serie ma questo non è altro che Sniper Elite 3.5...

KaIser

per carità, nulla in contrario a sentire altri pareri sui giochi o ad avere 1 altra fonte per il settore videogiochi,
MA
potreste almeno implementare uno sitch nella homepage per la selezione dei contenuti ?
della serie [notizie Mobile / PC ] /// [notizie Games ]
grazie

AL3PRO

Figo!

PES 2018 beta online: la nostra prova

Xenoblade Chronicles 2: la nostra anteprima

Yoshi per Nintendo Switch: la nostra anteprima

Rain World: la nostra recensione