Styx Shards of Darkness: nessun supporto per PS4 Pro e dettagli sulla longevità

09 Marzo 2017 4

Styx: Shards of Darkness approderà tra alcuni giorni su Playstation 4, Xbox One e PC, precisamente il 14 marzo, e nel corso di una recente intervista rilasciata a WCCFTech, Julien Desourteaux di Cyanide Studios ha svelato alcuni dettagli sull'atteso stealth game.

Purtroppo i possessori di Playstation 4 Pro non potranno contare sulla risoluzione in 4K, Desourteaux ha infatti confermato che il titolo non godrà di miglioramenti grafici sul nuovo hardware di Sony. Non ha tuttavia escluso che in futuro possa arrivare una patch mirata a sfruttare le potenzialità extra della console.

Dettagli anche sulla longevità di Styx: Shards of Darkness: secondo quanto dichiarato, il nuovo episodio della serie terrà impegnati i giocatori per circa 15 ore di gioco, tempo necessario per completare le missioni legate alla storyline principale.

La nuova avventura però includerà al suo interno anche una serie di obiettivi secondari e quindi per completare il gioco al 100% saranno necessarie ore di gioco extra.

Styx: Shards of Darkness, per chi non lo sapesse, è il sequel di Styx: Master of Shadows e il titolo manterrà le caratteristiche principali del suo predecessore ed amplierà alcuni aspetti, tra cui la componente narrativa.

Bordi Edge e potenza ma con risparmio garantito? Samsung Galaxy S6 edge è in offerta oggi su a 345 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
IlRompiscatole

Con nessun supporto di solito si intende che non ci gira :-)

Danny #

Cmq il titolo è orrendo.

Danny #

Mica non è disponibile per la pro, non ne sfrutta le potenzialità ma di funzionare funziona :)

ghost

Non disponibile per ps4 ah no per ps4 pro xD

DiRT 4: la nostra anteprima

Ultra Street Fighter II: The Final Challengers, la nostra recensione

Injustice 2: la nostra recensione

Disgaea 5 Complete: la nostra recensione