Sir Arthur è tornato, l'originale Ghosts'N Goblins disponibile per Android

16 Marzo 2017 70

Se siete nati negli anni '80 vi ricorderete di sicuro di Ghosts N' Goblins, un platform a scorrimento orizzontale, caratterizzato da meccaniche di gioco che hanno gettato le basi del genere arcade. A distanza di ben 32 anni dalla sua uscita prima in sala giochi, e poi su console casalinghe (Amiga, ZX Spectrum, NES e molte altre), Capcom ha rispolverato questa vecchia pietra miliare, pubblicando il primo porting ufficiale per smartphone e dispositivi mobili.

Ghosts N' Goblins mobile è giocabile praticamente su qualsiasi smartphone o tablet con Android 4.1 o superiore, riproducendo fedelmente l'impianto grafico dell'epoca, senza alterare storia e gameplay. Nel gioco andrete ad impersonare il famoso cavaliere Arthur, impegnato ad affrontare numerose ambientazioni spettrali, popolate da vari tipi di mostri, allo scopo di salvare una principessa, rapita da un demonio.


Il lavoro di conversione portato a termine da Capcom è riuscito molto bene, il gioco scorre fluido e senza alcun impuntamento, i controlli a schermo rispondono perfettamente, e sebbene non siano l'ideale per questo genere di giochi, dal menù impostazioni potrete scegliere tra quattro layout, con la possibilità di scambiare i pulsanti di salto con quello di attacco.

Due le modalità di gioco implementate, "Casual" e "Classic", supporto al Google Play Games per salvare i propri progressi, classifica, obbiettivi da sbloccare e due livelli di difficoltà. Maledettamente difficile come l'originale, i nostalgici non sapranno sicuramente resistere.

Spendere poco per avere tanto? Huawei P9 Lite, compralo al miglior prezzo da Trony a 200 euro.

70

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
L0RE15

su molti coin-op vi erano dei micro-switch impostabili (dal gestore), i quali prevedevano varie modalitá di gioco come il numero di vite, la possibilitá di continuare la partita da quel punto quando morivo oppure altre cose...tant'è che il medesimo coin-op giocato in diverse sale-giochi poteva avere qialcosa di "diverso"...

Patri

beh se sono cose vere non vedo il problema, parli di fatti che conosco benissimo, dopo 25 anni di videogiochi penso di avere un po' d'esperienza nel settore.
poi se hai anche te un WR non ho proprio capito l'altro messaggio.
il non sai chi sono io usava quando ero piccolo, e onestamente non mi ha mai impressionato, soprattutto ai tornei di sf2/killer instinct (Snes), anzi mi divertivo a stare in silenzio per poi bastonarli.

takaya todoroki

p.s.
io detengo tutt'ora un WR in un time attack ;)

takaya todoroki

ahahahahahah ok.
siamo arrivati a 'non aggiungo nulla al discorso ma lei non sa chi sono io'.
direi che è ora di chiudere.
ciaoooone

Patri

Stai parlando con una persona che ai tempi del Dreamcast con sSega rally2 era nella top 6 mondiale nel time attack pista Desert SS1. quindi penso di sapere benissimo di cosa stai parlando.

la difficoltà c'entra eccome.

Roberto

menomale allora, perche non c'è proprio storia

takaya todoroki

non tieni conto di un'altra cosa.
Una cosaè giocare il gioco normalmente, un'altra è giocarlo per fare un record (un time attack, un max score, ...)
Nel secondo caso, indipendentemente dalla data di uscita del titolo devi prenderti dei rischi inumani in moltissime circostanze (roba che talvolta devi premere nel frame giusto, nè uno prima, nè uno dopo).

Il fatto che il gioco di base sia più facile/difficile diventa irrilevante rispetto a tutto ciò.

Patri

sicuramente con più difficoltà rispetto ai giochi moderni, visto le dinamiche completamente differenti.
gente cresciuta ad esempio con roba tipo quake, ut e simili sono dei mostri intoccabili su quel genere li. e l'esperienza conta parecchio, si sono fatti il percorso completo di evoluzione fino alla gen attuale.

takaya todoroki

non l'ho mai fatto.
Problemi di lettura?

takaya todoroki

io ti sto parlando di abilità e talento

L'abilità e il talento dei giocatori moderni non ha nulla da invidiare a quella dei vecchi giocatori.

Quando si mettono battono anche i record degli arcade leggendari degli anni 80.

Roberto

non paragonare la difficolta dei retrogame con quella di oggi, è una sfida persa in partenza

Patri

tu mi stai parlando di record mondiali, io no.
poi se vogliamo fare come i bambini:
prova a finire dk1 senza mai morire, poi mi dici

takaya todoroki

Fai una bella cosa, prova a battere un record mondiale di un gioco moderno, giocato dai ragazzini di oggi.
Poi mi dici.

Patri

il fatto di aver preso dark souls è puramente casuale, non era da intendersi elemento di paragone, infatti l'ho specificato.
se cresci con i giochi semplici appena te ne trovi uno tosto fatichi a metterti al pari. l'ho visto coi miei cugini ed i loro amici ad un compleanno, gli ho montato lo snes con donkey kong country 1 era un morire continuo, ho ripreso in mano il pad e mi pareva un gioco semplicissimo. Pensa te se gli mettevo GnG

takaya todoroki

No, come ti ho detto è falso.
In primo luogo dark soul ha un gameplay talmente diverso che è come paragone il centrometrista con il sollevatore di pesi, quindi non c'è relazione nell'abilità di uno e nell'altro gioco. Uno può essere il campione mondiale del primo e non del secondo e viceversa.

Quello che ho detto è diverso: il talento e le abilità dei ragazzi di oggi è tale e quale a quella dei giocatori anni 80.

Il fatto che normalmente (Ma è pieno di eccezioni) non venga messo alla prova non incide.

comatrix

https://uploads.disquscdn.c...

GrantMills

Mamma mia quante bestemmie, stizza e 200lire buttate a causa di questo gioco! XD

franky29

Il cavetto Jack (sempre che tu non abbia un iPhone

Shane Falco

Non lo installo se no bestemmio troppo soprattutto grazie ai comandi touch

Carlo Gobbini

Si , ma prevedeva la possibilità di continuare.
Cosa che non sono riuscito a fare

Lordkyron

Lo conscevi il trucco siii??
Io lho fatto qualche volta ma poi non c'era gusto ad avere tempo e vite infinite,quindi spegnevo e riaccendevo il videogioco in sala giochi o al bar...
N.B spesso per giocare bisognava fare la fila. lol

Alex4nder

Sempre che siano compatibili.

trhistan

Bubbole bobble bastava sapere dove posizionarsi in ogni muro e il gioco era fatto

trhistan

Non credo che si possa salvare.
La filosofia di questi giochi all'epoca non prevedeva il salvataggio di nulla, ma l'inserimento di altre 200 lire

Patri

prendi uno che gioca a dark soul (tanto per dirne uno, visto che c'è un commento poco sotto) e mettilo a giocare a GnG.. non passa nemmeno il primo stage. E' questo il senso.
E' che prima il livello di difficoltà era molto diverso e più alto. gente che era cresciuta con i platform. adesso ti prendi il tuo bel gioco 3d da 15-20 ore di gioco e ciao.

Pariflessioni

Dalli a me che ti preparo un capuccino

Frollino

Devi usare un keymapper.

Roby Beltra

l'ho provato ma non sono riuscito a giocarci,senza joypad penso sia impossibile. Comunque un bel giochino per chi riesce a giocarci, 1 euro circa ne vale la pena.

Alessandro L

Lo schermo non é virtuale, i controlli al massimo, comunque esistono gamepad bt da anni.

takaya todoroki

Bubble bobble l'ho finito in tutte le salse... ai G'n'g nonm i sono impegnato ma confido nel fatto che non sarei mai riuscito a fare "1cc no miss"

takaya todoroki

Vero, ma non confondere il trend dell'industria (che rende i giochi facili in modo che siano digeribili dalla massa) con le abilità naturali: i ragazzi di oggi sono in grado di fare esattamente le stesse cose.

Zio68

"il gioco scorre fluido e senza alcun impuntamento"... E ci mancherebbe!
Avete presente le specifiche dell'hardware che faceva girare questa (all'epoca) meraviglia che surclassava gli altri videogiochi.

trucido

quanti ricordi le sale giochi..ero incapace a questi giochetti a questo non mi ricordo a che livello arrivavo forse i primi 2 o 3...

Zio68

Carlo Gobbini

Non sono riuscito a capire come salvare e come continuare la partita dopo il game over:(
Avete idea di come fare?

Alessio B.

Amico mio hai tutta la mia stima!!

Alessio B.

Noi vecchietti in sala giochi abbiamo speso un patrimonio!

Patri

no, il gettone!

Patri

ah ma è difficile dark souls?

Patri

AHAHAHA curioso di vedere un ragazzino di oggi alle prese con questo mostro di gioco.

difficoltà veramente elevata, non come i titoli di oggi che li puoi giocare anche mentre chatti su whatsapp

DonatoMonty81

Gioco difficilissimo con controllo fisici, non oso immaginare tramite touch

red wolf

pilastro portante del mondo videoludico tutto, era difficile ma nn impossibile, almeno fino agli ultimi due livelli, dove i diavoli volanti facevano il disastro. Si sa se si può usare un joypad otg o bluetooth?

Dean

Diciamo che il nickname "svasatore" fornisce un primo indizio XD

comatrix

Pure tu ahahahah

Modho

Ci sono quattro disposizioni dei comandi, tutte sensibili e precise, e salvataggi sia in modalità classica che casual.
Si, è possibile arrivare alla fine anche su schermi touch.

Andy M.

Ragazzi l'ho scaricato, adesso però non ho capito una cosa, dove devo inserire la 200 lire nello smartphone?

Svasatore

Si c'era la sincronizzazione, stupendo.
E chi non si ricorda del baule del tesoro nascosto subito all'inizio?

Svasatore

Vado sulla fiducia. In questo periodo sono come Donato l'allupato.

Mi impegnerò a finirlo.

Svasatore

Me lo ricordo difficile anche quello.

dario

ah come no, la seconda metà del primo livello!

Dragon Ball FighterZ: la nostra anteprima

All-Star Fruit Racing: la nostra recensione

PES 2018 Single Player: la nostra recensione

Redout: la nostra recensione