Dragon Ball Xenoverse 2: la saga di Future Trunks nell'espansione DB Super Pack 3

22 Marzo 2017 3

I fan della serie animata Dragon Ball si staranno chiedendo quando sarà possibile contare sulla presenza di Goku Black e Zamasu nel roster di Dragon Ball Xenoverse 2. I boss di casa Bandai Namco hanno pubblicato un nuovo comunicato stampa dedicato al DB Super Pack 3, espansione che introdurrà la saga nel titolo la saga di Future Trunks, presente nell'anime Dragon Ball Super.

Riportiamo di seguito l'elenco completo degli elementi contenuti nel Dragon Ball Xenoverse 2: DB Super Pack 3.

  • 3 nuovi personaggi: Goku Black Rose, Zamasu e Bojack.
  • 3 nuove Missioni Parallele
  • 5 Abilità aggiuntive
  • 4 Costumi
  • 5 Super Anime
  • 2 Emote
  • Bojack come Mentore, che condurrà a nuove missioni per sbloccare Abilità, Chat, Marchi e Titoli.

Per festeggiare questo annuncio, il Costume di Bojack è disponibile da subito nel Negozio dei Pattugliatori e sarà indispensabile per ottenere Bojack come Mentore non appena il DB Super Pack 3 sarà pubblicato.

Riportiamo di seguito le immagini pubblicate da Namco Bandai, ovviamente dedicate al Dragon Ball Xenoverse 2: DB Super Pack 3. Potete trovare la nostra recensione di Dragon Ball Xenoverse 2 seguendo questo link.

L'iPhone più grande di sempre? Apple iPhone 6s Plus, in offerta oggi da newsmartit a 420 euro oppure da Euronics a 749 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
fedemene

quindi vegeth slitta al quarto? che palle

Saturno

Quindi niente Merged Zamasu e, soprattutto, niente Vegeth Blue? 'tacci loro

Sagitt

quanto rimpiango un dragonball final bout

Puro gioco multiplayer tekken style :D

Gamescom 2017: considerazioni sulla convention Microsoft. E voi cosa ne pensate? | Sondaggio

F1 2017: la nostra recensione su Xbox One

Uncharted: L'Eredità Perduta, la nostra recensione

Matterfall: la nostra recensione