FlatOut 4 - Total Insanity: la nostra recensione

05 Aprile 2017 7

Alta velocità, derapate, distruzione e acrobazie sono alla base del nuovo episodio di FlatOut 4 - Total Insanity, un racing game arcade dove per vincere è necessario anche prendere a sportellate gli avversari e ogni tanto sarà necessario anche catapultare il nostro pilota fuori dall'abitacolo.

E' il quarto capitolo di una serie che ha sempre sofferto di alti e bassi e, considerando il genere di gioco, FlatOut è stato sempre visto come un diretto rivale del popolare Burnout. FlatOut 4 - Total Insanity sarà riuscito ad eccellere in tutti i suoi aspetti ?

CONTENUTI DI GIOCO

Sono due le modalità principali di FlatOut 4: Total Insanity, la più classica Carriera e la modalità denominata proprio FlatOut caratterizzata da una serie di divertenti e varie sfide. Il tutto viene accompagnato da una modalità multigiocatore, poco popolata, e da un Party Mode che include una serie di sfide da affrontare in locale ma senza supporto allo split-screen.

All'interno della carriera, vestiamo i panni di un pilota alle prime armi che vuole a tutti i costi raggiungere la gloria e la fama nel mondo di queste pazze corse automobilistiche. Entriamo di conseguenza in possesso della nostra prima vettura, un vero e proprio rottame. La scelta, ad inizio gioco, si limita infatti a due sole auto che rientrano nella prima categoria delle tre disponibili, quella ovviamente più scadente. Non bisogna però preoccuparsi: vincendo le varie gare e prove (obbiettivo non facile da raggiungere) otterremo denaro utile a potenziare il veicolo in nostro possesso o ad acquistarne di nuovi e sbloccheremo competizioni aggiuntive.

La Carriera procede quindi in modo molto lineare con una serie di eventi composti da diverse gare che spaziano dalle più tradizionali fino ad arrivare a prove dove è possibile utilizzare dei power-up, passando per gare dove la parola d'ordine è "distruzione" o ad eventi nei quali a primeggiare sarà il miglior acrobata.

Purtroppo la Carriera non brilla di originalità ed davvero poco stimolante tuttavia il divertimento è assicurato nella modalità FlatOut, composta da circa 40 sfide e mini-giochi che si sbloccano accumulando punti.

Nota positiva è senza ombra di dubbio la varietà di attività proposte. Affronteremo sfide a tempo basate su checkpoint, caratterizzate dalla presenza di un bomba sotto al nostro cofano pronta ad esplodere. Saremo chiamati a gareggiare in eventi nei quali fare più danni possibili sarà la strada per raggiungere la medaglia d'oro. Non mancheranno inoltre sfide acrobatiche ed eventi in perfetto stile Destruction Derby. Insomma c'è solo l'imbarazzo della scelta.

Immancabili inoltre dei mini-giochi dove il pilota viene praticamente catapultato fuori dall'abitacolo della vettura a compiere le più disparate attività legate al bowling, alle salto in lungo, al golf, alle freccette e alla distruzione più totale in un mini-gioco alla Angry Birds.

GAMEPLAY

FlatOut 4: Total Insanity non è un racing game basato sulla simulazione, lo stile di guida è totalmente arcade e in varie occasioni anche fuori di testa. Alta velocità, derapate, distruzione, acrobazie sono alla base del gameplay del racing game targato Kylotonn ma non pensate che vincere nella Carriera o guadagnare medaglie d'oro nella modalità FlatOut sia semplice.

Il livello generale di difficoltà è abbastanza alto e, a differenza di altri titoli di guida, FlatOut 4 non prende per mano il giocatore neppure nei primi momenti di gioco. I nostri avversari non sono piloti da sottovalutare, guidano in modo decisamente aggressivo e il loro unico obiettivo è quello di crearci problemi, prendendoci a sportellate e speronandoci, per rendere la nostra corsa verso il podio la più difficoltosa possibile.

Per tentare di arrivare al primo posto spesso è necessario accumulare Nitro e utilizzarlo al momento più opportuno. Caricare al massimo la barra non è però un gioco da ragazzi ed è necessario tenere in considerazione vari fattori. Il prezioso Nitro si guadagna infatti prendendo a "sportellate" gli avversari o distruggendo gli elementi delle ambientazioni. Tali azioni causano inevitabilmente danni alla nostra vettura e i pezzi di lamiera a penzoloni potrebbero crearci problemi in vari occasioni, magari proprio quando stiamo per superare un dosso a tutta velocità. La totale assenza del peso della nostra auto, un difetto di cui parleremo più avanti, è inoltre un aspetto che darà vita a maggiori difficoltà.

Bisogna inoltre considerare che tutto è distruttibile ma sono presenti anche elementi che, se urtati, potrebbero portarci ad un inevitabile game over. Insomma ribaltarci, andare fuori pista o ritrovarci dalle prime posizioni alle ultime non sarà cosi difficile. In FlatOut ogni mezzo è, ovviamente, differente sia in ambito estetico che a livello di prestazioni su strada e tutte le vetture possono essere potenziate, abbellite o rese più "tamarre".

TECNICA

Tecnicamente FlatOut 4 - Total Insanity presenta alcuni difetti. Il sistema di controllo è semplice, immediato e l'ottimo feeling con il controller tradizionale rende completamente superfluo l'uso di un volante. Il gioco trasmette in modo eccellente il senso di velocità e gli schianti risultano spettacolari, e i danni alla nostra vettura e agli elementi delle location sono vari e ben resi.

La fisica dei vari mezzi a quattro ruote però non brilla particolarmente e in pista le vetture sembrano non avere peso: ribaltarsi o spiccare il volo e finire fuori pista non sarà così difficile. Prendere un dosso o passare su una pozzanghera a velocità elevata potrebbe essere deleterio e portarci nelle ultime posizioni. Tale difetto non è da sottovalutare in quanto rende alcune gare delle vere e proprie odissee.

Visivamente il titolo non delude tuttavia il livello di dettaglio è scarno e a volte si sono verificati effetti di pop-up, in pratica alcuni elementi compaiono improvvisamente su schermo. Da segnalare inoltre che non esistono marche e modelli reali di auto, il parco macchine è composto infatti da vetture di fantasia.

Nel complesso il frame rate fissato a 30 fps risulta abbastanza stabile con qualche sporadico calo nelle sessioni più frenetiche, giustificato considerando le 12 macchine presenti nelle gare e i vai effetti relativi a sportellate, schianti e cosi via.

Le visuali proposte sono di fatto tre, due da dentro l'abitacolo e una esterna che è quella da noi più usata, in quanto i detriti sul parabrezza rendono difficoltoso usare le visuali interne.

Buona la varietà dei tracciati e ogni circuito cela al suo interno scorciatoie e percorsi alternativi che potrebbero agevolarci nella vittoria. Nulla da segnalare sul comparto audio, caratterizzato da una selezione di brani musicali punk-rock che si sposa perfettamente con la tipologia di gioco.

CONCLUSIONE

FlatOut 4 - Total Insanity non è sicuramente un titolo perfetto ma, sopratutto, nella modalità che dona il nome al gioco, il divertimento è assicurato.

E' un racing game assolutamente arcade, dove alta velocità, distruzione, acrobazie e vetture "tamarre" sono alla base del gioco. I contenuti non mancano tuttavia la modalità Carriera non brilla. La progressione è poco stimolante e dopo poco il tutto risulta ripetitivo, il sistema non invoglia infatti il giocatore a proseguire nella storia.

Le vetture possono essere potenziate sia a livello di prestazioni che dal punto di vista estetico ma, rispetto ad altri racing game, anche a sfondo arcade, il sistema è molto basilare.

Divertente invece la modalità FlatOut 4 con diverse tipologie di sfide e gare che offrono un'ottima alternativa alla Carriera. La presenza delle medaglie invoglia inoltre il giocatore a cercare di raggiungere l'Oro in tutte le prove ma vi possiamo assicurare che non sarà semplice: il livello di sfida è abbastanza alto.

Tecnicamente il titolo poteva sicuramente offrire qualcosa in più con un livello di dettaglio maggiore e un sistema migliore legato alla fisica dei veicoli. Nulla da dire invece sul lavoro eseguito dal team di sviluppo per rendere tutti gli incidenti spettacolari.

Da segnalare inoltre l'assenza dello split-screen che in un gioco come FlatOut 4 - Total Insanity sarebbe stato molto apprezzato. Si può comunque giocare in locale ma ogni giocatore affronterà il suo turno da solo.

Modalità FlatOut 4 divertente con una buona varietà di sfideIncidenti spettacolariIntelligenza artificiale da non sottovalutare
I veicoli sembrano non avere pesoModalità Carriera poco entusiasmate, non invoglia il giocatore a proseguireLivello di dettaglio scarno

GAMEPLAY 7
TECNICA 6
LONGEVITA' 6,5
MULTIPLAYER 7
GLOBALE 7

Il piccolo della gamma Xperia con un grande cuore? Sony Xperia Z5 Compact è in offerta oggi su a 365 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
u

Beh, allora te le cerchi con quel nome... :)

Santo28s

Picio non sono io

u

Per una volta sono d'accordo con te...

Santos

Mi ero innamorato del 2. Hanno fatto un enorme passo indietro con il 3. Questo non raggiungerà il livello del 2 ma meglio del 3 è

Mauro_a_ahhh_96

Giocavo anni fa a flat out 2.. troppo divertente!

Nicolò S.

Se solo Wreckfest (che ha una grafica e una fisica neanche paragonabile a sto Flatout 4, che sembra un gioco per PS3) approdasse su Console e PC in versione finale. Uno dei pochi giochi che mi fa ricordare le belle giornate del passato giocate su Driven To Destruction o Flatout 2 per PS2 e Demolition Derby.

Giuseppe

Carmageddon without pedestrians

Dragon Ball FighterZ: la nostra anteprima

All-Star Fruit Racing: la nostra recensione

PES 2018 Single Player: la nostra recensione

Redout: la nostra recensione