MLB The Show 17: la nostra recensione

05 Aprile 2017 8

Il Baseball è uno sport non proprio seguito in Europa ma molto conosciuto nel resto del mondo soprattutto in America. I videogiocatori appassionati di questa disciplina saranno sicuramente interessati all'acquisto di MLB The Show 17, nuovo capitolo della tanto apprezzata serie pronto a conquistare i possessori di Playstation 4 e Playstation 4 Pro.

Ovviamente nella nostra recensione non andremo a descrivere le regole del baseball, ma incentreremo il tutto sulle novità introdotte quest'anno. Andiamo quindi ad analizzare ogni elemento di MLB The Show 17.

GAMEPLAY

Sviluppato da Sony San Diego, MLB The Show 17 è in grado di proporre diverse modalità, in modo da soddisfare i palati degli utenti. Facendo scorrere il menu ci si accorge fin da subito della presenza di un numero davvero elevato di sezioni, le quali vanno dalle classiche competizioni amichevoli a trofei di ogni genere, passando per tornei online, la modalità Carriera e molto altro. Inutile sottolineare che l'attenzione viene catturata da Diamond Dinasty, una sorta di FIFA Ultimate Team presente ormai nel brand FIFA da anni. Ottima senza dubbio la modalità Franchise. In questo caso l'utente si troverà ai comandi dell'intera rosa, e non di un solo giocatore, allo scopo di guidare la compagine alla vittoria del Campionato.

Inutile sottolineare che il vero fiore all'occhiello è Road to the Show, momento in cui l'utente sarà chiamato a creare il proprio alter ego virtuale completamente da zero e accompagnarlo attraverso gare su gare, allo scopo ovviamente di raggiungere l'apice della propria carriera e trasformarsi nel miglior giocatore di Baseball di ogni tempo. L'editor permette non solamente di cambiare i connotati del protagonista ma anche di scegliere il ruolo preferito e la Conference da cui partire. Inutile sottolineare che il lanciatore è la figura più importante da ricoprire, di conseguenza, se si vuole partecipare a praticamente tutti gli inning, è necessario optare per il ruolo appena citato. Ovviamente i risultati devono essere soddisfacenti, altrimenti l'allenatore stesso non ci penserà due volte a chiamare un cambio. Il sistema di crescita dell'atleta si basa sulla raccolta di punti esperienza durante le partite, i quali possono essere sfruttati durante le fasi di allenamento e spesi per migliorare le diverse caratteristiche a disposizione. Toccherà al giocatore optare per limare al meglio le proprie abilità oppure aumentare gli skill meno performanti.

Oltre alla sezione "giocata", l'utente dovrà gestire alcuni elementi manageriali. Procuratori, agenti pubblicitari, allenatori e molte altre figure si intersecheranno con il protagonista attraverso i più classici dei dialoghi. Sarà quindi necessario rispondere a determinate domande e assistere alla reazioni dell'interlocutore stesso. Purtroppo abbiamo riscontrato una certa ripetitività nei dialoghi e nelle situazioni, di conseguenza alla lunga ci si ritroverà a sperare di incappare nello scambio tra battute il meno possibile. Data la durata media delle partite, Santa Monica ha deciso di dare permette al giocatore non solamente di contare su un menu manageriale in grado di visualizzare solamente le icone e le opzioni disponibili, ma anche di ripiegare sull'affrontare solamente le fasi cruciali della partita stessa. Sarà il sistema stesso a lanciare l'avviso della presenza di una Critical Situation.

Il sistema di controllo è in grado di convincere ogni tipologia di giocatore, neofiti compresi. Prima di iniziare il gioco è necessario infatti scegliere tra alcune opzioni, divise per situazioni di gioco. Sono presenti infatti le fasi di lancio, di battuta, di controllo della squadra e altro, il tutto condito dalla possibilità di assegnare mappature differenti al pad e avere a disposizione la soluzione che più vi aggrada.

Ottima anche la IA degli avversari, legata in maniera quasi perfetta ai vari livelli difficoltà proposti. Abbiamo provato ad affrontare partite al massimo della difficoltà e ci siamo ritrovati in esperienze incredibilmente complicate ma, in caso di vittoria, davvero soddisfacenti.

TECNICA

Il comparto tecnico di MLB The Show 17 risulta senza dubbio curato. Le animazioni dei giocatori e del pubblico vicino al campo di gioco sono state curate in maniera quasi certosina, come del resto l'impatto visivo legato alle condizioni climatiche e agli effetti visivi a seconda dell'orario di gioco. Le nuvole presenti durante i match fissati nelle ore diurne e ombre mostrate nel serale sono simulate alla perfezione, di conseguenza il fattore coinvolgimento è garantito. Purtroppo abbiamo notato qualche imprecisione tra i volti dei giocatori, soprattutto quelli meno famosi, i quali vengono sporcati da visi quasi sproporzionati. E' bene sottolineare che su Playstation 4 Pro, MLB The Show 17 raggiunge la risoluzione 4K.

Non siamo invece rimasti colpiti dalla fisica della palla. Da un lato si nota fin da subito un miglioramento rispetto all'edizione precedente, soprattutto nei rimbalzi e dai movimenti una volta ricevuto il colpo, ma dall'altro abbiamo riscontrato collisioni completamente prive di senso.

La totale assenza di testi in italiano potrebbero però far desistere i videogiocatori che non masticano l'inglese. MLB The Show 17 è infatti completamente localizzato nella lingua anglosassone.

COMMENTO FINALE

MLB The Show è senza dubbio un ottimo titolo che ogni appassionato di Baseball deve possedere. La presenza di un numero di modalità elevatissimo e sezioni coinvolgenti sono la cornice perfetta per un'avventura sportiva del genere, la quale sfodera un gameplay immediato ma al contempo profondo. Purtroppo il motore grafico del prodotto di Santa Monica non ha ancora raggiunto la perfezione, ma l'impatto visivo è senza dubbio convincente. Gli sviluppatori sono dunque sulla via giusta.

Consigliamo quindi l'acquisto a tutti i fan del Baseball e a chi è alla ricerca di un titolo sportivo che non sia il solito Calcio.

  • GAMEPLAY 8
  • TECNICA 7,5
  • LONGEVITA' 8,5
  • MULTIPLAYER 8
  • GLOBALE 8

VERSIONE TESTATA: PLAYSTATION 4 PRO


Gameplay curatoMoltissime modalità
Completamente in ingleseQualche sbavatura a livello visivo
Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact, in offerta oggi da Tiger Shop a 275 euro oppure da Amazon a 364 euro.

8

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luke

E' un venditore Ebay da cui acquisto titoli di baseball da 8 anni XD me li fa pagare prezzo amico XD

Alessandro

maledetto fortunello :D

Luke

No io l'ho preso tramite un contatto mio in USA :D

Alessandro

per ste cose ormai vado di store
tanto non sono pal quindi non valgono per future rivendite.

e cmq su amazon a 99 € ahahahhaaahhaahaha XD

Luke

Attendo ancora che me lo spediscano :D

Luke

Esclusiva play station purtroppo. Sennò lo acquisterei per PC.

SketchT

Purtroppo no

Caserena

Su XBOX ONE esiste ?

God Wars: Future Past, la nostra recensione

RPG Maker FES: la nostra recensione

Get Even: la nostra recensione

Star Trek: Bridge Crew, la nostra recensione