PaRappa the Rapper Remastered, la nostra recensione

06 Aprile 2017 4

Sono passati vent'anni dalla prima apparizione di PaRappa the Rapper tra i meandri dell'universo videoludico. Era il lontano 1996 quando questo titolo così particolare riuscì a conquistare i cuori dei videogiocatori con ritmi musicali ispirati e un sistema di gioco tutt'altro che semplice da padroneggiare.

L'annuncio di PaRappa the Rapper Remastered per Playstation 4 ha causato la classica lacrimuccia di nostalgia ai videogiocatori con qualche annetto sulle spalle, eroe comunque sempre pronto a mostrarsi in epopee lontano dal genere di appartenenza (All-Star Battle Royale e altri). Andiamo quindi ad analizzare i vari aspetti legati a PaRappa the Rapper Remastered, e soprattutto a verificare se il processo di invecchiamento ha colpito o meno il cagnolino rapper più famoso del mondo dei videogiochi.

GAMEPLAY

PaRappa the Rapper, per chi non lo conoscesse, è un vero e proprio rhythm game. L'utente è chiamato a vestire i panni del protagonista e affrontare i sei livelli proposti, stage conditi da un livello di difficoltà crescente. La veloce introduzione spiega i motivi per il quale il protagonista desidera fortemente di diventare un vero Eroe, di conseguenza sarà necessario accompagnarlo attraverso una serie di lezioni con diversi maestri, i quali insegneranno a PaRappa le basi per trasformarsi in un cavaliere senza macchia e senza paura.

A ogni rima del sensei corrisponde una risposta del protagonista, il tutto eseguito attraverso i vari tasti presenti sul pad, premuti classicamente a tempo. Nella parte alta dello schermo è presente la barra dedicata al tempo da tenere e soprattutto al momento in cui è necessario premere il tasto indicato. Effettuare una pressione del bottone a tempo non significa però portare a casa i risultati sperati. In PaRappa the Rapper è necessario tenere conto anche del ritmo, aspetto che rende l'approccio al gioco molto più complicato di quanto si pensi.

Nella parte bassa dello schermo è presente una lista di quattro voci, Cool, Good, Bad e Awful. Mantenendo il ritmo e il tempo corretto si potrà contare sui punteggi positivi, quindi Cool e Good, e di conseguenza passare al livello successivo. Con Bad sarà necessario invece ripetere la sfida mentre raggiungendo Awful la prova verrà interrotta immediatamente. Inutile sottolineare quindi che la vera sfida è quella di portare a casa risultati sempre più alti, obiettivo davvero non facile data la presenza di prove tutt'altro che semplici.

PaRappa the Rapper Remastered non introduce nulla di nuovo, almeno per quanto riguarda il gameplay. Tra i menu è possibile invece notare la presenza di alcuni extra interessanti. E' possibile selezionare liberamente il formato video, se 4:3 o 16:9, e settare il livello di difficoltà. Interessante senza dubbio l'opzione Senti il Beat, modalità in grado di introdurre la vibrazione del pad durante le fasi di gioco. I videogiocatori che hanno affrontato la prima riedizione ricorderanno perfettamente le tracce audio inedite inserite per l'occasione. Gli sviluppatori hanno deciso di riproporre il tutto anche in questa versione Remastered.

Poco da dire sulla longevità di gioco. L'avventura non propone alcuna novità rispetto al passato, di conseguenza è possibile terminare l'esperienza in circa un'oretta di gioco.

TECNICA

Il comparto tecnico di PaRappa the Rapper è stato rivisto per l'occasione. L'avventura supporta infatti il 4K dinamico su Playstation 4 Pro, mentre sia le ambientazioni che gli scenari proposti vantano ora di una veste grafica riveduta e corretta, il tutto però senza andare a stravolgere quanto proposto in origine. Abbiamo però storto il naso di fronte alle scene di intermezzo, momenti di gioco in cui si nota l'inserimento di immagini poco definite, molto probabilmente basate sul porting del 2007. Inutile sottolineare quindi che l'impatto visivo è quasi sconvolgente.

Ottimo il comparto audio. Le tracce proposte sono ancora oggi accattivanti e piacevoli da ascoltare. I testi sono inoltre tutti in italiano.

COMMENTO FINALE

PaRappa the Rapper Remastered è un titolo che punta tutto sulla componente nostalgia. Il gameplay profondo e impegnativo è senza dubbio il fiore all'occhiello dell'intera produzione, come del resto le tracce audio. Lo stesso plauso va al comparto visivo, colpevole però della presenza di cut-scene poco curate.

La longevità di gioco è l'aspetto meno convincente. L'avventura principale si termina in circa un'ora di gioco, offerta davvero poco significativa a prescindere dalla presenza di Trofei da sbloccare e punteggi in grado di memorizzare i propri record. Sarebbe stato interessante invece poter contare su una collection dedicata a PaRappa, con al proprio interno PaRappa the Rapper 2 e Um Jammer Lammy.

GLOBALE 7

Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact, in offerta oggi da puntocomshop a 289 euro oppure da Amazon a 415 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Minestra Riscaldapple

Pulisce le scarpe a Rhythm Paradise

gg1987

Feat. Lil Angel$

ÜBERMENSCH

Aspettavo la remastered con Trucebaldazzi come sensei

Mattia

ancora ho la copia originale, pensa un po'... comprata quando uscì nel 1996. Ci ho passato giorni, era veramente una novità ed era bellissimo! :lacrimuccia

Mario Kart 8 Deluxe: la nostra recensione

Wonder Boy The Dragon's Trap, la nostra recensione

Warhammer 40K - Dawn of War III: la nostra recensione

Mario Kart 8 Deluxe: anteprima su Switch