In Germania YouTuber e Streamer dovranno procurarsi una licenza

12 Aprile 2017 275

In Germania per gli Youtuber e gli Streamer, la situazione sta per cambiare e per continuare a svolgere il loro lavoro dovranno procurarsi una licenza di broadcasting, come accade nel settore della TV e delle radio.

L'autorità tedesca per le telecomunicazioni, il Landesmedienanstalt, ha infatti recentemente stabilito che i video pubblicati su YouTube e le dirette streaming di Twitch sono da considerarsi come delle vere e proprie trasmissioni al pari di quelle presenti sui canali TV o sulle stazioni radio.

Ottenere una una licenza di broadcasting significa però spendere dai 1.000 fino ad 10.000 euro. La cifra varia in base ad una serie di fattori tra cui l'audience. In aggiunta Streamer e Youtuber dovranno attenersi anche a delle regole ben precise, seguendo le linee guida applicate a TV e radio. Ad esempio video o dirette con un linguaggio non appropriato e con contenuti violenti potranno essere pubblicati solo dopo le ore 22.

Secondo quanto emerso da un post pubblicato su Reddit, sembra che il Landesmedienanstalt sia consapevole che tale regolamentazione sia ormai datata, in quanto creata e pensata per TV e radio. Servirebbero quindi delle leggi più attuali per regolamentare questi "nuovi" media. Al momento tuttavia Streamer e Youtuber, almeno in Germania, si dovranno adattare e se vorranno continuare a svolgere le loro attività saranno obbligati a mettersi in regola acquistando una licenza.

Pensate sia giusto paragonare dirette streaming e video YouTube al parti di trasmissioni TV o di programmi radiofonici ? Fatecelo sapere nei commenti.

Il vero top gamma Nokia? Nokia 8 è in offerta oggi su a 443 euro oppure da Amazon a 548 euro.

275

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Flyn

Nope io ho fatto un discorso generico.

Tony Musone

non ho capito:
cos'è che speri facciano anche in italia?

Andreaizen

Appunto questa cosa ci sta tutta. Spero la facciano anche in Italia.

Buongiorno a te

ale

Hai detto in riferimento a youtube che è detassato, e non lo è affatto, paghi le tasse sui guadagni della pubblicità tanto come le paghi per esempio avendo un sito web che usa adsense, quindi inutile aggiungere un ulteriore licenza

AL3PRO

Che figli di p*****@

ale

Sono poche, non direi, poi dalla legge mi pare di capire che non si applichi ovviamente solo a chi trasmette dalla Germania, ma a tutte le trasmissioni a mezzo youtube/twitch, quindi per dire, anche Google facendo un evento stupido per trasmettere un evento streaming che sicuramente ha più di 500 spettatori dovrebbe richiedere la licenza... e non si è capito cosa succede nel caso non lo facciano, i contenuti vengono bloccati in Germania ? Che poi basta usare una VPN volendo (come volendo uno banalmente se vuole fare streaming senza licenza, lo fa con una VPN eh)

ale

E allora ? Non accade anche con trasmissioni televisive che si sponsorizzino prodotti, è un male ? Allora eliminiamo anche tutti i telegiornali e le trasmissioni televisive palesemente schierate verso un partito politico, che mi dici ? Chiudiamo Mediaset ? Mi pare molto più grave sinceramente di qualcuno che fa una recensione pagata eh...

Capacità di visione limitata la avrai te, se hai bisogno che qualcuno ti dica cosa è spazzatura e cosa meno, io sono dell'idea che su internet nel limite della legalità ovviamente si possa pubblicare tutto, uno può anche parlarmi di scie chimiche, ovviamente sta a te distinguere la spazzatura dalle cose buone eh. Ma imporre censure forzate non va mai bene, la storia ce lo ha insegnato bene...

clodi95

Ma il sistema di licenze non vuole fare solo controlli sulla verità/falsità dei contenuti, bensì anche sulla qualità e sulla tipologia. Tipo vietando di trasmettere contenuti potenzialmente dannosi per i minori prima delle 22. Cosa che può avere senso per radio e tv, dove "i posti" per trasmettere sono molto limitati, e quindi si fa una certa scrematura preventiva.
Ma su internet questi controlli non servono, perché non hai limiti di spazio: chi trasmette cacc4 non ostacola in alcun modo la possibilità altrui di trasmettere contenuti di qualità.

Gios

Che per esempio la compagnia x può pagarti profumatamente per parlare bene del gioco mentre ci giochi così vari allocchi (forse tu) vedendo il video su YouTube comprano il gioco rimanendo fregati!

Senza un codice deontologico tu puoi essere pagato per parlare bene di ogni prodotto e dal punto di vista legale nessuno potrebbe farti nulla. Non hai l'obbligo di scrivere video pubblicitario......

Come se caiomarioz si mettere a fare recensioni di mac e iPhone! Tutti belli splendidi e favolosi senza difetti e ultra durevoli.
Poi ne compri uno e ha mille difetti!
Vai e dici quello mi ha fregato, ha fatto recensioni faziose false e Apple lo pagava.....
Giudice, secondo la legge vigente non avendo aderito a nessun codice deontologico può fare pubblicità senza dirlo esplicitamente!

Il motivo per cui gente come me fa commenti che tu definisci "id10ti" è per proteggere gente come te con la capacità di visione limitata alle tue mani che non pensa alle conseguenze e ai cattivi usi di una tecnologia!

Poi se per te è normale avere personal trainer della domenica che con i loro video fanno sfondare le ginocchia alle persone, ninja provetti che consigliano di affrontare persone armate di coltelli, medici con la terza media che consigliano di smettere la chemio, estetiste e parrucchieri che non hanno più capelli in testa che non ricordano "provate i colori per capelli su una mano qualche ora prima di usarli in testa"......fai tu....

Gios

Se ti scaldi tanto è perché sei uno di quelli che spara ca77ate dalla mattina alla sera, quindi giusta la regolamentazione!

Gios

Se leggi l'ho scritto sotto! Ma il motivo che in Italia non venga usato il codice deontologico contro i giornalisti (che fanno schifo in italia proprio perché il codice non viene applicato) non è una buona scusa per non è stenderlo anche a chi trasmette su YouTube!

I giornalisti dicono il falso per tornaconto politico, su YouTube fanno veri e propri attentati alla salute pubblica dalla mattina alla sera!

Gios

Sai cosa sia il falso, la calunnia, diffondere notizie dannose?

E basta nascondersi dietro la libertà di espressione, sei libero di esprimerti se dici cavolate lo stato (ossia i cittadini) hanno il diritto di chiudere i tuoi Microfoni!

Otacon

dagli tempo, se c'è un altro modo per prendere soldi stai tranquillo che lo faranno

clodi95

Limitatissimo in relazione alle possibili cifre che paventava l'articolo: c'è una bella differenza tra "tutte le persone che caricano anche un solo video su youtube" e "solo le persone che fanno trasmissioni dal vivo e che hanno un pubblico maggiore ai 500 spettatori SIMULTANEI". Che è tanto: sono cifre difficili da raggiungere. Penso che in Italia ci saranno meno di 10, max 20, persone con un'audience simile e che adempiono anche gli altri requisiti: si parla di trasmissioni regolari che seguono un programma, non la "live evento per i 100'000 iscritti" che fanno alcuni youtuber una volta l'anno...

Il percorso che devi seguire per aprire un'emittente televisiva è sicuramente più lungo e complesso e non si limita all'ottenimento di questa sola licenza (immagino/spero), la quale oltretutto per un canale tv è più costosa (tra i 50'000 e 100'000€ contro i 1'000-5'000 richiesti alle web-TV).

Comunque con questo post volevo solo fare delle precisazioni in merito all'articolo (che, al solito, esagera i fatti), di per sé sono d'accordo anche io che il bisogno di questa licenza per chi streamma online è stupid0 (più o meno in realtà, non mi sono ancora deciso sulla questione :P)

Flyn

Abbi la decenza di leggere qualche riga dello scambio di opinione prima di buttarti nella mischia.

Vincenzo Caputo

Esatto, il numero degli iscritti non c'entra! ;)

Tony Musone

Mmm... Anche il codice fiscale equivale ad avere una posizione fiscale, per l'appunto

Per pochi che siano, non ci pagherai le tasse ma devi/dovresti dichiararli, nell'apposita casella dei redditi straordinari

Ma, ribadisco, nell'articolo si parlava d'altro

Buona giornata

takaya todoroki

grazie per i dettagli.

cdman

Tieni conto che le visualizzazioni non sono tutte "paganti", infatti quelle che portano realmente dei soldi hanno un numero molto inferiore.

OfficialFlorekx

Meglio così,visto che dicono che è un ''lavoro serio'' come gli altri.

Bestme1

Che non sia da esempio, perchè anche dalla fonte non è che sia al 100% giusto.

Raphael DeLaghetto

Chiedi un mutuo... Come per la pensione

ale

Esistono programmi radiofonici (tipo La Zanzara) dove volano insulti, parolacce, inneggianti a fascismo e comunismo, bestemmie delle volte, e nessuno dice nulla. Però se in un video su youtube dici una parolaccia te lo censurano, ok

Raphael DeLaghetto

Sono 6 le categorie di reddito.... Hai dimenticato redditi di capitale

ale

Non devono fare nulla, dietro ad un video di youtube non è solo uno schiacciare play, spesso ci sono dietro ore di riprese, di montaggio, di lavoro perché magari il video riguarda un prodotto da recensire e provare, o un progetto da realizzare, o che. Magari per un video da 10 minuti c'è dietro un mese di lavoro giusto per dire eh...

Raphael DeLaghetto

Libertà di espressione sai cosa è?

ale

E per fortuna

Raphael DeLaghetto

Ma quale codice deotologico quando non lo rispettano i giornalisti e non gli succede nulla... Quando un minzolini dice assolto quando invece è prescritto.. Ma di che stiamo parlando?
I giornalisti son tutti protetti dai politici gli youtuber no...
Facile fare i forti con i deboli e i deboli con i forti...

ale

Ma chi ha detto che è detassato ??? Gli youtuber pagano le tasse tanto come tutti gli altri, la cosa ti sconvolge vero ? Bisogna fargli pagare un altra inutile licenza giusto perché di si ?

ale

E pagano già le tasse su quello che monetizzano. Dovrebbero pagare anche un ulteriore licenza, più tutta la trafila legale per ottenerla, magari apertura di una società, di partita IVA, per fare 2 video in streaming ?

ale

Ti dirò un segreto, basta non guardarla. Anche a me quelle cose sicuramente fanno schifo, ma di certo non mi lamento di chi fa questo genere di video, semplicemente non lo guardo, sconvolgente no ?

comatrix

Cacchio io sono un Twitch Streamer

https://uploads.disquscdn.c...

ale

Già, serve anche una regolamentazione contro la gente che come te fa commenti idioti.

ale

Mi spieghi che senso ha il tuo discorso ? Qui si parla di streaming live su siti come youtube e twitch, se bisogna essere giornalisti oggi per trasmettere un gameplay live per esempio dimmelo eh...

ale

Numero limitatissimo di persone, gente che trasmette eventi live ce n'è, che ha più di 500 spettatori non è difficile, sul trasmettere regolarmente anche li, esistono canali youtube che fanno live con una certa sistematicità.

Poi il costo della licenza, sarà anche basso (ma dati i pochi soldi che guadagni con youtube, ne vale la pena ? Fra l'altro, quanto monetizzi con le live ?), ma forse più che il costo è tutta la trafila burocratica di richiedere l'autorizzazione e tutto per fare 4 live, che è assurdo tu debba seguire lo stesso percorso per aprire un emittente televisiva...

Questo ha l'unico effetto di portare la gente a non fare streaming live per evitare problemi molto semplicemente. Alla fine registri e trasmetti dopo (anche di 10 minuti, tanto basta per dire che non è live).

Andreaizen

Sbagliato, fino ad una certa cifra la partita iva non serve e non ci si pagano le tasse sopra

ale

Monetizzano... hai presente quanto paga Google ? Praticamente a meno che tu non abbia un canale con 100k di iscritti, non è che ci fai grandi cifre eh...

FuckingIdUser

Le categorie reddituali sono 5: Reddito da lavoro dipendente, da lavoro autonomo, d'impresa, fondiari e redditi diversi. Non esistono i redditi "straordinari".
Stai tranquillo che questi rientrano a pieno titolo tra i redditi da lavoro autonomo. Che poi, sotto una certa soglia, siano sottoposti ad un dato regime fiscale è un altro paio di maniche ma se pretendono una licenza, allora pretenderanno l'apertura di una partita Iva.

Rock21

Per quale motivo? Licenza di cosa? non ha nessuna utilità.
se non spillare soldi?

ferragno

come mai, non è venuta in mente a quei geni dei nostri politicanti??? aaaa loro non sanno nemmeno cos'è youtube ecc ecc...

Gios

Hai centrato il punto! Serve un sistema di regole e di decenza nella trasmissione e non ci trovo niente di male!

No il sistema di licenze per i radioamatori non è per regolare le trasmissioni ma per far accedere alle trasmissioni persone competenti che non vado ad interferire con altri sistemi di trasmissione e in modo che siano riconoscibili e rintracciabili!

Serve una regolamentazione statale (magari europea) ed avere regole chiare per contrastare fenomeni come:
-dietologi della domenica
-finti personal trainer
-finti canali medici
-finti recensori......

In sostanza la disinformazione!
Ora non so che lavoro tu faccia, ma sarebbe normale se tu da domani ti mettessi a dire "fai questo esercizio per le gambe" e magari lo fai in malo modo rovinando le ginocchia.
Oppure tira un calcio così, magari con il piede messo male mettendo sempre a rischio le ginocchia.
Oppure pulisci il gabinetto con due prodotti che magari producono vapori di cloro...
Insomma disinformazione con o senza colpa...

clodi95

Articolo profondamente errato. Sono andato a leggere il comunicato ufficiale sul sito del ZAK (Zulassungs- und Aufsichtskommission der Medienanstalten, "commissione per concessione e sorveglianza dei media"), e la situazione è molto meno grave di come viene descritta in questo articolo.

1) L'obbligo di licenza colpisce un numero limitatissimo di utenti, e cioè solo chi:
- trasmette DAL VIVO (contenuti on demand come i video di youtube non sono toccati)
- ha un pubblico maggiore di 500 spettatori simultanei
- "è strutturato redazionalmente" e
- segue un programma di trasmissione, vale a dire trasmette regolarmente e ripetutamente

In pratica GLI YOUTUBER NON SONO TOCCATI (a meno che non usino la piattaforma per streammare), e il grosso degli utenti di Twitch nemmeno, perché 500 utenti simultanei sono cifre abbastanza importanti... (senza parlare in modo così a impressioni, andate a controllare voi stessi:
twitch .tv/directory/all
in questo momento ci sono esattamente 20 canali (tedeschi) con più di 500 spettatori, italiani 4).

2) Il costo della licenza dipende anzitutto - e soprattutto - dalle spese amministrative legate all'emissione della licenza, non dall'audience. Nel caso delle web-TV, le pratiche si svolgono in fretta e si applicano quasi sempre i costi minimi. Le licenze durano inoltre almeno 4 anni, su decisione del Landesmedienanstalt anche per tempo indeterminato.

oltretutto, sono stati anche molto trasparenti, quelli del ZAK. Hanno detto loro stessi che è una legge anacronistica, che è stata pensata in tempi in cui internet ancora non c'era (o non era usato/usabile per questi scopi), ma che purtroppo la legge è la legge e che hanno pertanto le mani legate: loro si occupano solo di eseguirla, scriverla e rivederla è compito dei parlamentari se/quando si sveglieranno...
Fonte: comunicato ufficiale del ZAK.
die-medienanstalten .de/fileadmin/Download/Themen/Zulassung/Erl%C3%A4uterungen_der_ZAK_zur_PietSmiet-Entscheidung.pdf

https://uploads.disquscdn.c...

Daniele Di Donato

Nessuno, ma se la piattaforma non acquista un po' di serietà non si evolve. Un conto offrire un contenuto di quel tipo, un conto trovare solo quello.

Vraaden

Il termine appropriato sarebbe elemosina.

clodi95

le frequenze che vengono occupate dai radioamatori sono disponibili in numero finito: se in un determinato momento io uso una determinata frequenza, nego il possibile uso agli altri. Per ovviare a questo limite di spazi, si introducono barriere economiche, tra le quali la licenza di trasmissione, cosicché solo chi ha seriamente intenzione di usare tale spazio lo faccia. Su internet problemi di spazio non esistono, ergo non esiste il bisogno di licenze per trasmettere.

Poi scusa, ma questo sistema di licenze limita eccome, e parecchio. Per esempio, per ottenere la licenza tutto il contenuto che trasmetti prima delle 22 deve essere adatto ad un pubblico di minorenni, il che significa niente parolacce né scene di volenza eccessiva o qualsiasi altro materiale che possa in qualche modo turbare i giovani; e dovresti oltretutto trovare un "Jugendschutzbeauftragten" (impiegato per la protezione dei giovani, o qualcosa del genere) che certifichi.

È un sistema oltremodo complicato e anacronistico, che lo stesso Landesmedienanstalt tedesco ha detto che trova completamente fuori luogo, in quanto ideato in un periodo nel quale internet non esisteva, ma che è costretto a far rispettare finché il legislatore non si muove ad adattare le leggi ai tempi attuali.

H6

Che fastidio la parola youtuber

Tony Musone

se lei dice di aver capito la netiquette, così come dalla sua risposta si evince quanto abbia capito l'articolo ed il mio commento, è evidente che ha seri problemi di comprensione del testo... ma non di notare un apostrofo... davvero bizzarro

se poi non avesse usato quel tono da maestrino: Innanzitutto l'italiano ("qual ??APOSTROFO?? é") io avrei potuto anche prendere in considerazione l'errore (seppur non pregiudicasse in alcun modo la comprensione del commento) oppure se malgrado il tono m'avesse poi chiesto scusa per aver esagerato, io di certo non avrei continuato anzi ... ma purtroppo non è andata così ed io mal sopporto gli arroganti, i presuntuosi e gli accademici della crusca su hdblog ... infatti la blocco

buona continuazione

p.s.
"che forse viene prima della netiquette, che pure conosco.."

... eh?

p.p.s.
manca pure un puntino, quelli di sospensione sono sempre in numero di tre ... ahahaha

StriderWhite

Continuo a non capire perché ci dovrebbero essere invece, secondo te...

Gabriel #JeSuisPatatoso

c'è gente che ci lavora o che comunque ha un guadagno da questo video, spesso caricando materiale non suo o di dubbio gusto. Regolamentare un minimo tutto questo casino non vuol dire censurare, ma evitare il caos.

Gabriel #JeSuisPatatoso

ah ho capito, parlo con uno di quelli con la carta stagnola in testa che si informa su ipoterifortinonlodicono . blogspot . com

FIFA 18: la nostra recensione

Forza Motorsport 7: la nostra recensione

Genomia: l'indie che stupisce la Milan Games Week 2017

Dishonored - La morte dell'Esterno: la nostra recensione