Nioh: Drago del Nord, la nostra recensione

08 Maggio 2017 12

A meno di tre mesi dall'uscita di Nioh, gli sviluppatori di casa Team Ninja rilasciano in rete il primo DLC dedicato al tanto apprezzato action RPG. Ammettiamo di essere rimasti colpiti dalla corposità di questa prima espansione, che introduce una serie di elementi aggiuntivi ed una nuova regione tutta da esplorare. La zona inserita per l'occasione aggiunge all'avventura nuovi boss, armi, armature, spiriti e un buon numero di nemici da abbattere, il tutto condito da una IA davvero ostica. Chi non ha portato a termine l'avventura principale non potrà però accedere al DLC: Nioh Drago del Nord è affrontabile solamente terminando la campagna di William.

Andiamo quindi ad analizzare tutti gli aspetti di Nioh: Drago del Nord.

TRAMA

Come anticipato poco sopra, per affrontare Drago del Nord è necessario portare a termine dapprima la storia di William, protagonista di cui abbiamo narrato le vicende nella nostra recensione. La nuova regione verrà pertanto abilitata solamente post finale. Vien da sé che il livello dei nemici si pone verso l'alto, di conseguenza chi ha faticato a raggiungere i titoli di coda potrebbe trovarsi nella posizione di dover livellare il proprio personaggio prima di poter avanzare nella storia.

Il giocatore è chiamato a tornare in quel di Zipangu. Lo Shogun Ieyasu Tokuygawa sta subendo diversi attacchi da un nemico inaspettato. Masamune Date, il "Drago Ciclope", ha raccolto un vero e proprio esercito caratterizzato dalla presenza sia di uomini che di Yokai e mostri mai visti prima. Ancora una volta le vere protagoniste della vicenda sono le Pietre dello Spirito, artefatto in grado di donare poteri mistici a chi ne è in possesso.

Il collegamento tra la fine dell'avventura principale e la nuova espansione risulta ben curato e soprattutto naturale. Nel contempo però vengono rimarcati nuovamente i difetti della caratterizzazione dei personaggi, che non riescono ad offrire al giocatore i giusti sentimenti. Siamo rimasti però affascinati dall'atmosfera e dagli scenari proposti. Le location quasi spettrali sono una vera e propria manna dal cielo, come del resto i castelli cupi e zeppi di trappole.

Portare a termine Nioh: Drago del Nord significa spendere circa quattro o cinque ore, monte ore comunque allungabile in maniera indeterminata se si vuole approfondire l'esplorazione tra le varie aree proposte allo scopo di livellare il buon William.

GAMEPLAY

La struttura di Drago del Nord non si distacca da quanto proposto in precedenza. Il giocatore sarà chiamato ad affrontare missioni principali e aggiuntive, condite dalla presenza di nuovi mostri particolarmente agguerriti e in grado di azzerare la barra vitale del protagonista con pochi colpi. E' proprio in questo frangente che i videogiocatori si accorgeranno dei risultati del livellamento del proprio alter ego virtuale. Chi ha abbandonato il titolo una volta portato a termine senza spendere del tempo per potenziare gli skill di William e l'arsenale in dotazione farà davvero fatica a tenere testa agli Yokai presenti nella nuova zona. Al contrario, gli utenti che hanno livellato William in maniera estrema, viaggiando in lungo e in largo per tutte le zone proposte, si troveranno al cospetto di compiti da svolgere interessanti ma comunque approcciabili senza riscontrare difficoltà particolari. Ovviamente quanto appena riportato non vale per i quattro boss proposti (tre più uno secondario di bassissimo spessore). Ammettiamo di aver perso parecchio tempo al cospetto dei cattivoni inseriti per l'occasione, che sembravano effettivamente non avere alcuna intenzione di cadere sotto i nostri colpi. Come nel resto dell'avventura, è necessario quindi studiare il pattern del nemico e colpire al momento giusto. Lasciare scoperto il fianco significa morte certa.

Tra gli oggetti presenti in Drago del Nord spicca senza dubbio Odachi, uno spadone completamente basato sulla statistica Forza e caratterizzato da un moveset completamente nuovo. Come facilmente prevedibile, i colpi sferrati risultano relativamente lenti, ma al contempo il danno inferto e il raggio d'azione sono aspetti assolutamente da non sottovalutare. Siamo quindi pronti a scommettere che i videogiocatori amanti di asce e katane si troveranno a optare per questa nuova soluzione. Apprezzabili anche i quattro nuovi spiriti, impreziositi da un livello estetico molto curato. E' stata introdotta inoltre la funzione di equipaggiamento di due spiriti alla volta.

Insomma, la carne al fuoco è davvero moltissima, di conseguenza chi ha acquistato il Season Pass sarà sicuramente felice di affrontare questa prima espansione.

MULTIPLAYER

Per ultimo, Team Ninja ha deciso di accontentare le richieste dei fan rivolte al PVP. Data l'elevata possibilità di customizzare il proprio personaggio, la modalità si trasforma velocemente in un vero e proprio caos a causa di utenti che hanno speso centinaia di ore di gioco allo scopo di pompare i muscoli e gli skill del proprio personaggi. Purtroppo gli sviluppatori non hanno pensato a inserire dei limiti ben rifiniti, in modo da garantire un'esperienza davvero bilanciata. Durante i nostri test abbiamo inoltre riscontrato alcuni momenti di lag, ritardo che rende davvero difficile la gestione della battaglia stessa.

Niente che Team Ninja non possa comunque riparare con il più classico degli aggiornamenti. Siamo certi che i feedback degli utenti verranno ancora una volta ascoltati e messi in pratica.

COMMENTO FINALE

Nioh: Drago del Nord è un DLC incredibilmente ispirato. La presenza di una regione completamente nuova, oggetti aggiuntivi e nemici efferati garantiscono al giocatore un'esperienza davvero interessante. Lo stesso vale per le location proposte e l'atmosfera che avvolge tutta l'espansione, la quale risulta davvero ispirata.

La presenza di una trama che sa di già visto e di un comparto PVP completamente da rivedere sono gli elementi che colpiscono in maniera negativa l'intera epopea. Per il resto possiamo comunque consigliare l'acquisto a tutti i possessori di Nioh.

GLOBALE 8

GIOCO DISPONIBILE SU PLAYSTATION 4

Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 279 euro oppure da Amazon a 329 euro.

12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
"Soap" MacTagliatelle

Aspetterai all'infinito allora

Mikel

Aspetto la versione PC

Zetec

Ma sì, qualcosa forse c'è stato, ma ricordo che bastava un set del gatto al livello massimo per giocare senza problemi a marcia della morte, senza scervellarsi a creare build o simili.

Plinky

ma dai non è vero che le espansioni di witcher 3 hanno solo espanso la trama... incantatore che permette di ottenere rune tanto potenti da aprire porte a nuove build, nuove meccaniche per i mutageni, tinture per l'equipaggiamento, punti di interesse dinamici, casa per il personaggio, UI ridisegnata.

Zetec

Ottimo anche lui. Peccato che espanda solo la trama e non altre meccaniche.

Blackhat Dog

Guarda Witcher 3

Vive

Una delle poche esclusive di PS che invidio.

Zetec

Appunto, pensa un po', praticamente ci lavoravano ancora prima di lanciare il gioco. Se vuoi sapere come deve essere fatta un espansione guarda Diablo 2.

SONICCO

il gioco è uscito un mese e qualcosa fa.

SketchT

Diciamo che viene collegato in maniera convincente ;)

Light

*SPOILER*
Ma la scena finale di Nioh (quella che da spazio a un possibile sequel) si ricollega quindi a questo dlc o son comunque eventi separati?

Zetec

Ormai escono prima i DLC che il gioco

Gamescom 2017: considerazioni sulla convention Microsoft. E voi cosa ne pensate? | Sondaggio

F1 2017: la nostra recensione su Xbox One

Uncharted: L'Eredità Perduta, la nostra recensione

Matterfall: la nostra recensione