Futurama : Worlds of Tomorrow, arriva il teaser trailer

18 Maggio 2017 5

Ne parlammo a febbraio sebbene non ci fossero molti dettagli, ora sembra che il titolo mobile dedicato alla serie Futurama sia sempre più vicino al rilascio su Android e iOS. Si chiamerà Futurama: Worlds of Tomorrow, il gioco attualmente in sviluppo ha visto la collaborazione del creatore Matt Groening e del produttore esecutivo della serie, David X. Cohen.

A quanto pare, offrirà una componente esplorativa con i più classici meccanismi di progressione del personaggio, ambientata nelle strade di New York e nello spazio, in linea con le atmosfere della popolare serie animata conclusa nel 2013. Nella Grande Mela affronteremo la narrazione creando una squadra con i personaggi preferiti della serie, mentre nelle profondità dello spazio potremo affrontare la minaccia aliena attraverso sequenze di combattimento con stile grafico retrò 16.bit, secondo quanto mostrato nel filmato.

Il trailer che potrete vedere a seguire rappresenta a tutti gli effetti la prima animazione realizzata da quando è stata trasmessa l'ultima puntata del popolare show televisivo. Futurama: Worlds of Tomorrow sarà rilasciato sui sistemi operativi Android (qui la possibilità di preregistrarsi) e iOS durante la prossima estate, la data non è ancora stata ufficializzata.

Il più piccolo top gamma 2016 che accontenta tutti? Samsung Galaxy S7, compralo al miglior prezzo da Media World a 399 euro.

5

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vinz

Guarda Rick & Morty se ti piace il genere.

Shane Falco

Mi intriga...il cartone animato mi piace molto

Paolo Wraith

Bellissimo il trailer

Crescy14

gloria gloria gloria all'Ipnorospo

franky29

Ahahahahaha il gioco dell'ipnorospo , è no sense ahahhaha

Dragon Ball FighterZ: la nostra anteprima

All-Star Fruit Racing: la nostra recensione

PES 2018 Single Player: la nostra recensione

Redout: la nostra recensione