Kingdom Hearts III arriverà nel 2018, nuove immagini e video del mondo di Toy Story

16 Luglio 2017 32

Finalmente l'attesissimo Kingdom Hearts III ha una finestra di lancio ufficiale, sul palco del D23 Expo di Anaheim, Square Enix ha finalmente svelato che il terzo episodio del JRPG con protagonista Sora e compagni arriverà su Playstation 4 e Xbox One nel 2018.

Immancabile ovviamente un nuovo ed imperdibile video che ci mostra un'inedita ambientazione che farà la gioia di tutti i fan della serie: uno dei mondi di Kingdom Hearts III è infatti ispirato celebre lungometraggio d’animazione targato Pixar, Toy Story.

Nel filmato, oltre ad alcune cut-scene, possiamo gustarci anche delle sessioni di puro gameplay e viene confermata la possibilità di guidare persino un mech giocattolo. Gli eventi che affronteremo nel mondo di Toy Story saranno completamente inediti in quanto sono stati creati appositamente per il titolo.

A seguito dell'annuncio relativo alla nuova ambientazione che sarà implementata all'intero di Kingdom Hearts III, Tetsuya Nomura, Direttore del gioco, e Jason Katz di Pixar hanno dichiarato:

Siamo davvero entusiasti di portare nell'universo di Kingdom Hearts il mondo di Toy Story, i fan per molti anni hanno desiderato questa ambientazione. La storia raccontata sarà inedita ed originale ma il gameplay si avvicinerà allo stile di Toy Story. Presto sveleremo tanti nuovi dettagli.

Grazie all'inedita storia che abbiamo creato, il mondo dei Toy Story, nel gioco, rispecchia perfettamente il livello di qualità che cerchiamo di raggiungere sempre nei film Pixar. Non abbiamo dubbi, Kingdom Hearts III sarà un'esperienza che i fan non possono perdere.

Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 274 euro oppure da Amazon a 387 euro.

32

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mattia_Krav

Spettacolo, ispira non poco!

Gabriele Di Bari

1° c'è scritto X ONE e non 360
2° Direi che quello centra niente, è esclusiva console per il momento (come FF15 però, la versione PC arriverà 1 anno dopo).

Ratchet

HO UNO SERPENTE NELLO STIVALE

Sheldon!

Sì ma prima di morire deve nascerà, mannagg

Vive

A IGN Tetsuya Nomura (che ha collaborato anche allo sviluppo di Xenoblade Chronicles 2) ha aperto a un port su Switch di KH3 dopo il lancio.

Marco Seregni

prologo come storia ma dal punto di vista tecnico è a tutti gli effetti una demo. L'hanno proprio detto che volevano mettere una modalità di gioco simile a quella che sarebbe stata poi ripresa in kh3 per testarla

Sparda

Giusto, me ne ero dimenticato. Comunque a molti non piace il gameplay.

Marco Seregni

3d è importante SOLO per il video alla fine...

Johan

Il mio film Disney preferito, ci spero anche io.

BigSlave16

Definire kh 0.2 a fragmentary passage una tech demo di kh 3 è un po un diminutivo

0.2 è il prologo di kh3

BigSlave16

Fidati di me, non giocarli in ordine cronologico, è meglio, fai così:

-kingdom hearts
-kh chain of memories
-kingdom hearts 2
-kh 345 days
-kh birth by sleep
-kh dream drop distance
-kh 0.2 a fragmentary passage

Cioè su ps4:
-kh 1.5+2.5 hd remastered
-kh 2.8

BigSlave16

Ma in realtà, ff15 non mi aveva mai stupito fin dalle prime demo che fecero vedere, questo invece sembra proprio figo, speriamo in bene

Nino

Se non sbaglio, 3D e Dream Drop Distance rappresentano lo stesso gioco per 3Ds forse tu intendevi Re:Coded?

Nino

Molto semplice. Ogni numero rappresenta la posizione del gioco. Per esempio: Kingdom Hearts rappresenta il primo numero mentre Birth by Sleep rappresenta il numero 0

Quokka

Io ci spero sempre, sarebbe bello vedere anche qualcosa tratti da "Il pianeta del tesoro"

Aerith

Perfetto, capito

Modho

Xbox 360 = possibile conversione per pc?
Non sarebbe male, finirei la saga "principale".

ciccio35

E chain of memories dove lo metti?

ciccio35

Perché nella 1.5 hanno incluso chain of memories che era uscito su gba e faceva da ponte tra kh e kh2, mentre nella 2.5 hanno incluso birth by sleep (uscito per psp e prequel del primo kh). Nella 2.8 c'è dream drop distance (uscito per 3ds, sequel di kh2) e episode aqua, che è un sequel inedito di birth by sleep e in pratica una specie di tech demo di kh3.
Poi nel mezzo hanno anche buttato gli episodi usciti per nds e mobile ma solo sottoforma di filmati sparsi nelle varie collection.
L'idea di chiamarli coi decimali insomma nasce da questo fatto, contengono più giochi e per ora solo kh e kh2 avevano una numerazione. Con l'unità decimale ti vogliono far capire che dentro ci sono anche altri giochi

Sparda

1,2 birth by sleep, kh3d questi so quelli più importanti.

SONICCO

vediamo...spero di non sbagliarmi
-kh birth by sleep
-kingdom heart
-kh chain of memories
-kh 345 days
-kingdom heart 2
-kh 3d
-kh dream drop distance

capitoli inutili
-kh mobile 3d
-kh unchained x

Diplo

Allora verrò linciato per questo... Puoi giocare in ordine : kingdom hearts, chain of memories, kh2, birth by sleep ed infine kh 2.8. In ogni caso ti conviene prendere il disco tutto in uno che contiene tutti gli episodi prima del 2.8!

Semlo

Boh, hanno fatto un casino con questa saga esagerato, facendo uscire capitoli su troppe console diverse

Aerith

Ok grazie, mi riferivo proprio a quelle, ma perchè chiamarle con i numeri decimali?

point0

eh, uno ci spera almeno

manu1234

Chi non muore si rivede

Semlo

Ci sono le remaster che comprendono un po tutti i capitoli, quindi 1.5, 2.5 e poi il 2.8

Fioravante Bisogno QV

come ff xv,poi si è visto come è uscito

lorenzo1222

Se ti interessa la storia non esistono episodi fuffa

matteo

seguo...ho fatto 1 e 2, su wikipedia c'è tutto l'ordine, ma vorrei skippare gli episodi fuffa

point0

Trailer magnifico
Sembra che stiano facendo le cose veramente per bene

Aerith

In ordine cronologico quale bisogna giocare per comprendere la saga?

Dragon Ball FighterZ: la nostra anteprima

All-Star Fruit Racing: la nostra recensione

PES 2018 Single Player: la nostra recensione

Redout: la nostra recensione