Resident Evil HD: recensione di HDBlog

19 Gennaio 2015 39

Il lancio delle console di nuova generazione sul mercato ha portato ai videogiocatori non solamente una serie di nuove avventure caratterizzate da un comparto tecnico particolarmente performante, ma anche una serie di riedizioni in HD di una serie di titoli imperdibili.

Navigando nel parco giochi dei Remastered, appare Resident Evil HD, storico primo capitolo del brand che ha saputo praticamente inventare il genere dei survival horror su console. Ci troviamo di fronte però alla riedizione per GameCube emersa durante il lontano settembre 2002, il tutto caratterizzato dall'aggiunta di location inedite, un nuovo filmato introduttivo e molto altro ancora. Il gameplay non ha subito modifiche sostanziali, anche se è possibile comunque scegliere tra due diverse mappature del pad.

Ma procediamo con ordine...

TRAMA

Spendiamo giusto due parole sulla trama di Resident Evil, anche se siamo certi che l'epopea di Jill e Chris non ha certo bisogno di presentazioni. La squadra speciale S.T.A.R.S. viene inviata a indagare su una serie di omicidi e al contempo recuperare un team mandato in precedenza di cui non si hanno avuto mai più notizie.

La squadra si ritrova però attaccata da una serie di cani mostruosi, con conseguente fuga verso una gigantesca villa. La magione però nasconde terribili segreti e soprattutto una serie di abominevoli esseri. Evitiamo di spoilerare informazioni aggiuntive, siamo certi che molti di voi non hanno affrontato questo storico episodio oppure molti dettagli sono stati rimossi a causa del tempo trascorso.

Il giocatore dovrà quindi esplorare diverse location, risolvere enigmi relativamente complicati ed eliminare i cattivi di turno, il tutto scandito dalla presenza di boss, sub-quest e un arsenale davvero niente male.

L'avventura può essere affrontata nei panni di Chris o Jill, scelta eseguibile all'inizio del gioco e mai più modificabile. Inoltre in Resident Evil HD è possibile scegliere tra tre diversi livelli di difficoltà, che andranno ovviamente a determinare la IA dei nemici. E' bene sottolineare che Resident Evil HD vi terrà compagnia per circa una decina di ore.


GAMEPLAY

Per l'occasione Capcom ha inserito due diverse mappature del pad, una classica e una più vicina alla concezione di questi tempi moderni. E' comunque necessario sottolineare che ci troviamo di fronte a meccaniche relativamente superate, di conseguenza sarà necessario non farsi prendere dal panico e cercare di adattarsi velocemente al funzionamento. Scordatevi di assistere a un tutorial o una spiegazione dei controlli, Resident Evil HD catapulterà i videogiocatori direttamente nell'azione mettendovi in contrapposizione con un famelico zombie impegnato a divorare un membro della squadra andata perduta in precedenza.

Il vero leit motiv del gioco è legato agli svariati enigmi presenti nell'epopea. La villa è un vero e proprio agglomerato di stanze con accesso però scandito dalla raccolta, e utilizzo, di una serie di chiavi o artefatti. Il giocatore si troverà praticamente a correre da una parte all'altra della magione sbloccando porte e location, il tutto reso particolarmente difficoltoso dalla presenza di zombie, sia umani che animali e molte creature nate da esperimenti genetici.

Tutto ciò significa una particolare importanza del backtracking. Sbloccare un'area completamente nuova non significa scordarsi completamente delle location precedenti anzi, spesso e volentieri sarà necessario tornare sui propri passi e utilizzare i nuovi oggetti raccolti su porte bloccate, statue con pertugi da riempire et similia.

La gestione del proprio equipaggiamento è uno degli aspetti più complicati del gioco. Jill e Chris non potranno trasportare un numero di oggetti infiniti ma purtroppo limitato, di conseguenza sarà necessario visitare spesso le stanze con uno speciale baule, posto in cui è possibile immagazzinare ogni oggetto raccolto durante l'avventura. Metteteci inoltre che ogni arma possiede un caricatore ad hoc, di conseguenza le bocche da fuoco andranno a occupare due slot invece di uno.

Inutile sottolineare le piantine di diverso colore, utili al ripristino dei propri HP e soprattutto la possibilità di esaminare gli oggetti. Per procedere nell'avventura è spesso e volentieri obbligatorio analizzare gli artefatti raccolti e scoprire così differenti utilizzi. Ad esempio quando raccoglieremo un fischietto in grado di attirare i cani in una determinata location, allo scopo di raccogliere un collare che al suo interno conterrà uno speciale oggetto, in grado di trasformare il nostro eroe in un vero Indiana Jones alle prese con l'antico idolo della fertilità.

I nemici non fungeranno solamente da contorno. Se inizialmente vi sembrerà che gli zombie e i cani non sono degni avversari, dopo poco tempo vi accorgerete che i morti viventi stanno subendo una mutazione, rendendoli di fatto più veloci e letali. La presenza degli Hunter inoltre trasformerà il gioco in un vero e proprio tentativo di sopravvivenza a causa degli affilati artigli dei cattivi di turno. La morte sarà quindi dietro l'angolo e non solamente a causa dei mostri, ma anche di trappole presenti nelle varie location, di conseguenza ricordatevi di salvare il gioco in maniera oculata.

In Resident Evil HD non sarà però possibile effettuare i salvataggi ogni qualvolta si voglia. I dati potranno essere memorizzati solamente attraverso l'utilizzo di speciali macchine da scrivere presenti nella villa, sfruttabili solamente spendendo un'unità di inchiostro, oggetti non infiniti e sparsi nelle stanze della magione. Attenzione quindi alla morte del proprio personaggio, l'opzione Continua non esiste, ma solamente Carica Gioco,

La vera quintessenza di Resident Evil HD è però legata all'aria che si respira tra le stanze della villa. I corridoi sono claustrofobici, i proiettili di numero scarso e il continuo aprire e chiudere porte è uno dei tanti aspetti in grado di mantenere alto alta la tensione di gioco. Quando meno ve lo aspettate infatti, i corridoi già esplorati proporranno nuovi nemici da abbattere. La sensazione di essere costantemente braccati e il timore di trovarsi di fronte a nuovi pericoli sarà una vera e propria costante.


TECNICA

Il motore grafico di Resident Evil HD non fa certo gridare il miracolo. I modelli poligonali sono sicuramente buoni, ma la presenza di texture in bassa risoluzione e dettagli visivi poco ispirati non rendono giustizia alla beltà del gioco stesso. Ottimo invece il character desing. I personaggi possono vantare di un numero di dettagli visivi significativi, di conseguenza possiamo ritenerci più che soddisfatti.

La telecamera fissa vi farà innervosire non poco. Capiterà spesso e volentieri di non capire effettivamente cosa stia succedendo e vi ritroverete a tornare sui vostri passi senza volerlo, problema amplificato durante gli scontri a fuoco contro gli zombie. Inoltre la costante animazione dell'apertura delle porte alla lunga potrebbe stancare i neofiti, non abituati a questa "lentezza".

Lo stesso plauso va al comparto audio, sempre in perfetta linea con lo stile di gioco e soprattutto in grado di mantenere il giocatore sul filo del rasoio in maniera costante.


COMMENTO FINALE

Rimettere mano sulla versione di Resident Evil per Gamecube è senza dubbio un'esperienza entusiasmante. Il prodotto di casa Capcom non è invecchiato minimamente, soprattutto per quanto riguarda l'aria angosciante data dai vari scenari claustrofobici e dalla sensazione di essere costantemente in pericolo, di conseguenza possiamo tranquillamente affermare che Resident Evil HD è un survival horror che deve essere affrontato assolutamente, anche se stiamo parlando di un titolo pubblicato nel lontano 2002.

La rivistazione tecnica non è però stata curata al massimo livello. La presenza di texture non proprio definite fa storcere leggermente il naso e la telecamera fissa è senza dubbio uno degli ostacoli maggiori legati al gameplay. I neofiti dovranno avere pazienza e studiare per bene le meccaniche di gioco, senza contare la totale assenza di checkpoint. Ci troviamo fronte praticamente a un vero survival horror old school.

  • GAMEPLAY 8
  • TECNICA 8
  • LONGEVITA' 8,5
  • MULTIPLAYER -
  • GLOBALE 8,5
Schermo Oled da 6 pollici in dimensioni contenute? LG V30, in offerta oggi da Clicksmart a 382 euro oppure da Media World a 448 euro.

39

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lorenzo Bedin

Da playstationaro invidia massima per il remake di Metal Gear Solid!

Stirling

È un gioco eccezionale che comprerò con piacere, in ricordo dei vecchi tempi. Certo è incredibile come sulle nuove console manchino ancora giochi all'altezza.

AvP78

Lo sto gustando,come hai vecchi tempi....e mi blocco come hai vecchi tempi! grande gioco...consigliatissimo

SketchT

Ma infatti è scritto nel commento finale. L'ostacolo della telecamera è riferita ai neofiti e a chi è abituato ai titoli di questi tempi. RE è stato rilasciato nel 1996 e all'epoca il numero di possessori di una Playstation non era così ampio come oggi. Nel 2002 è uscito anche su Gamecube ma anche in questo caso siamo lontani dai numeri di oggi. È mio dovere sottolineare ogni aspetto che potrebbe non piacere.

Edgar Oscar Alexander Urrutia

allora si può dire nell'articolo ;)
visto che si parla di Resident Evil e non di un titolo sconosciuto, si sa che è un remastered di un gioco old school quindi si sa a cosa si va incontro, non si può cercare lo standard odierno in una cosa vecchia, no?

SketchT

Come risposto sopra.. è un avviso per chi non ha mai giocato i primi RE. I titoli di oggi hanno standard diversi, lontani da questa concezione che ovviamente può non piacere.

SketchT

Come risposto sotto... la telecamera fissa può essere un grosso ostacolo per chi è abituato agli standard odierni. È meglio sottolinearlo.

SketchT

Anche per me lo sono, ma devi tenere conto degli standard odierni.

Edgar Oscar Alexander Urrutia

ma scherzate quando dite "la telecamera fissa è senza dubbio uno degli ostacoli maggiori legati al gameplay"?

no perchè se copio-incollo il messaggio su qualche board random senza citare la fonte la prendono per una megatrollata. xD

Edgar Oscar Alexander Urrutia

non sarebbe remastered ma un reboot come DmC, devono rifare totalmente il gioco, in questo hanno preso la versione gamecube appunto e pulito le texture un po e cambiato qualcosina, nulla più però..

LeChuck

"la telecamera fissa è senza dubbio uno degli ostacoli maggiori legati al gameplay. I neofiti dovranno avere pazienza e studiare per bene le meccaniche di gioco, senza contare la totale assenza di checkpoint."
Io questi più che difetti li conterei come pregi.
La telecamera fissa dà un taglio più cinematografico al tutto, oltre a permettere certi momenti di tensione che solo una telecamera fissa può dare. La mancanza di checkpoint (e gli stramaledettissimi ink ribbon XD) aiuta a far crescere ancora di più la tensione, sapendo che ogni scontro, se non ben gestito, potrebbe essere mortale e portare a dover rifare un grosso pezzo di gioco.
Senza contare la valutazione S… :P

Shaka - No Virgo

figuriamoci se mi perdo il piu' terrificante e spettacolare RE della storia (insieme al 2) in versione rimasterizzata... L'ho finito 100 volte e lo finirò ancora.

Giuseppe Di Stefano

Grazie.

a b

Questa salvatela ti servirà per resident evil 4k edition XD

iclaudio

be sto gioco me lo ricordo bene....un pezzo di storia da avere....non so se riuscirei ancora a sopportare il sistema di telecamere

SketchT

All'epoca non scrivevo ancora xd

Luca O.

19,90

squak9000

Quindi é paro paro la versione GAMECUBE? Nulla in più?

a b

Avete fatto un copia incolla della recensione della vecchia versione GC? XD

SpiritoInquieto

LOL!

SpiritoInquieto

Eh. Lo so. L'ho detto che si trova nel dizionario.

Giuseppe Di Stefano

Prezzo?

ellios76

però potevano migliorare la camminata con effetto "scivolo sul ghiaccio" è l'unica cosa che non ho mai sopportato nei vari RE

Sim-1

Che ricordi... sperare di trovare un maledetto Ink Ribbon per poter salvare o almeno qualche proiettile per poter avanzare senza angoscia...

drsprinter

Il tutto rovinato da " E' comunque necessario sottolineare che ci troviamo comunque di fronte a meccaniche comunque superate, di conseguenza... " XD

daniele

Capcom ha fatto benissimo a mantenere i contolli originali perchè il senso di panico che scaturisce quando si è in difficoltà nel controllo è 1 delle caratteristiche PECULIARI più forti ! RE HD é 1 mossa commerciale ! ma quello che conta PER NOI giocatori è che EMOZIONI , DI NUOVO o PER LA PRIMA VOLTA

SketchT

Sarà minimo 3 anni che le facciamo xd

Ocelot

Ah mo fate anche recensioni di games? Non la sapevo questa.

Samuele Di Carlo

ma x quali console sarà distribuito?

TecSS

Stessa data per il PSN?

SketchT

esce domani ;)

MrTrolletti

io lo sto pre-scaricando da steam. il gioco si sblocca il 20.
pagato 19.99€
non vedo l'ora di giocarci.

SpiritoInquieto

"Beltà". Ecco una parola che con piacere sento sempre più spesso, pare esser stata riscoperta nel meraviglioso dizionario della lingua italiana.

Francesco Filogamo

Che graficone il gamecube, fantastica console, quanti ricordi

Samuele Di Carlo

ma è già uscito?

TecSS

Uno dei giochi più coinvolgenti che abbia mai provato..
Ci giocavamo in due, rigorosamente di notte, con luci spente e cuffie del computer con volume a palla.. Quante volte ci ha fatti saltare sulla sedia dallo spavento..(quasi sempre colpa degli Hunter!).
Si sa qualcosa del prezzo e dell'uscita?

Marco 1979

Infatti, la telecamera fissa è la cosa più bella di RE!

Danilo Piteo

Dite che la rivisitazione non è stata curata ai massimi livelli anche per via della telecamera fissa...
Mi sembra una gran baggianata ... ;)
La telecamera fissa, con punti ciechi in ogni dove, ed il particolare sistema di movimento sono le maggiori peculiarità dei RE old school.
Cambiare questa dinamica di gioco avrebbe significato stravolgere l'intero titolo.
Non per nulla si tratta di una remastered, il cui unico scopo deve essere quello di rendere la grafica umana sulle nex gen..

gigiobis

Quanti ricordi... una play, un mivar di media gandezza e la stanza buia... MAMMA MIA!!!

Forza Horizon 4: la nostra recensione del capolavoro di Playground Games

Playstation Classic ufficiale: mini console di Sony dal 3 dicembre a 99 euro | Pre-ordine

Non chiamateci maniaci, siamo atleti e piloti | Editoriale

MotoGP 18: la nostra recensione | Video