Asphalt 8 si aggiorna: McLaren, 8 nuovi veicoli e molto altro su Android, iOS e Win 10

19 Dicembre 2016 6

GameLoft ha rilasciato un nuovo aggiornamento, relativo al mese di dicembre, per il noto gioco "Asphalt 8: Airbone", introducendo diverse novità particolarmente interessanti per gli amanti del genere su Android, iOS e Windows 10.

Il nuovo update, infatti, oltre ad introdurre per la prima volta nella storia di Asphalt le auto da corsa McLaren, integrerà ben 8 nuovi veicoli inclusi la Aston Martin Vulcano e nuovi eventi da affrontare a bordo dei propri bolidi.

Di seguito il changelog ufficiale:

  • CAMPIONATO McLaren: per la prima volta nella storia di Asphalt, arrivano le auto da corsa McLaren! Scendi in pista con uno di questi bolidi per la prova finale intorno al mondo!
  • NUOVE AUTO: un totale di 8 nuovi bolidi in arrivo, inclusa la Aston Martin Vulcan!
  • NUOVI EVENTI: Preparati per nuovi eventi enduro e ReS! Partecipa e potrai vincere la Chevrolet Impala e la Arash AF10!

Il nuovo aggiornamento è già disponibile per il download nei rispettivi store, Play Store, App Store e Windows Store.

Schermo enorme ma dimensioni decisamente contenute. Display bellissimo e batteria ampia? Samsung Galaxy S8 Plus, in offerta oggi da Clicksmart a 469 euro oppure da ePrice a 513 euro.

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
franky29

Però è bello, comunque quellisono i difetti degli in app

Alessandro

Vero ;)

Felk

Se non fosse che sei costretto a rifarti quarantasette volte la stessa gara per andare avanti ;)

Alessandro

Davvero un bel gioco

Sheldon!

Ottimo aggiornamento, io mi sono ritrovato con -900'000'000 crediti

look47

Grandissimo gioco, peccato xtreme che avrebbe potuto essere davvero un molto di più.

MotoGP 18: la nostra recensione | Video

Campionato Moto GP eSport 2018, la nostra esperienza al Mugello

Detroit Become Human: la nostra recensione

Far Cry 5: la nostra recensione