Final Fantasy VII Remake: lo sviluppo è stato internalizzato

29 Maggio 2017 7

Retrofront per la nuova versione di Final Fantasy VII. Square Enix ha deciso di internalizzare lo sviluppo del progetto Final Fantasy VII Remake, togliendolo praticamente dalle mani di CyberConnect2. La direzione del gioco passa quindi a Naoki Hamaguchi, programmatore già apprezzato in Lightning Returns: Final Fantasy XIII e lead designer di Mobius Final Fantasy. Secondo quanto riportato dallo stesso Hamaguchi durante un live stream, Square Enix ha deciso di riprendere il controllo dello sviluppo allo scopo di controllare più a fondo l'esperienza stessa e tutti i suoi aspetti.

Quanto appena riportato conferma le ipotesi emerse nelle scorse settimane al riguardo di grosse modifiche alla gestione del prodotto stesso. L'apertura di nuove posizioni lavorative da parte di Square Enix aveva messo in allerta diversi fan del marchio, i quali si sono lasciati andare in ipotesi di ogni genere.

La speranza è quella di poter contare su nuove informazioni riguardanti Final Fantasy VII Remake durante il prossimo E3, convention che sarà certamente in grado di tenere alta l'attenzione dei videogiocatori grazie non solamente alla presenza di titoli di spessore, ma soprattutto a Project Scorpio, nuova console di casa Microsoft dall'hardware davvero performante.

Il top gamma con il miglior rapporto qualità/prezzo? Asus ZenFone 6, in offerta oggi da ASUS eShop a 499 euro oppure da Unieuro a 559 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TheZeion

spero solo rinuncino alla formula "a episodi"...

Chuck

Esternalizzato, internalizzato, cambiamo il sistema di combattimento o non lo cambiamo? E così cominciò la rovina di un capolavoro...

Jacopo

Da fan della saga sono un po' timoroso di questo remake, specie per l'accoglienza. Se rimarranno fedelissimi all'originale la gente si stuferà per la lentezza e le meccaniche vecchie; se rinnovano troppo con DLC o aggiunte moderne, si arrabbieranno invece i fan old school. Spero soltanto in un remake ragionato e puntato sulla qualità piuttosto che il ricavo

Orlaf

Lo hanno mandato direttamente in manicomio.

Zorshark

Io sono fiducioso per la data di uscita di questo gioco, il progetto era di far uscire il gioco nel 2017, ora che lo faranno internamente magari perderanno più tempo ma non credo oltre il 2018

MR TORGUE

tanto qulunque cosa uscirà, verrà criticata, as usual

Pedro Giovanni

L'importante è che venga fuori un bel lavoro, pazienza se dovremo aspettare quasi 3 anni

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione

Nintendo Switch Lite: le nostre prime impressioni | Video Anteprima

Recensione The Dark Pictures: Man of Medan; l'atmosfera horror c'è ma non basta