Yakuza Kiwami, la nostra anteprima

14 Agosto 2017 3

Dopo Yakuza 0, anche Yakuza Kiwami si appresta ad approdare in Occidente. SEGA ha ormai messo le carte in tavola, di conseguenza sarà presto possibile assistere al lancio dei diversi capitoli della saga anche nel nostro Bel Paese (Yakuza 6 è previsto durante nei primi mesi del 2018, n.d.SketchT).

Il primo storico episodio si appresta quindi a catapultare i videogiocatori in un mondo di intrighi, intrecci, lotte di quartiere e molto altro ancora, il tutto accompagnato da una trama incredibilmente fitta e quest secondarie di elevato spessore. Durante la nostra prova è stato possibile assaggiare nuovamente quegli storici momenti, seppur molto vicini a quanto mostrato proprio in Yakuza 0.

BEAUTIFUL? QUASI...

Il giocatore vestirà i panni di Kazuma Kiryu, figura di riferimento del clan Dojima cresciuto in un orfanotrofio insieme al suo amico per la pelle "Nishiki". Farsi strada nel mondo della Yakuza non è certo cosa semplice, soprattutto se si decide di mantenere un codice d'onore fin troppo personale. I comandanti delle altre famiglie vedono in Kazuma una figura fin troppo scomoda. Yumi, ragazza importante per il protagonista, viene rapita da Sohei Dojima, boss del clan dello stesso eroe di turno. Nishiki interviene prima di Kazuma, il quale giunge sul luogo del delitto e trova il capo clan privo di vita, ucciso dallo stesso amico fraterno.

Kazuma decide quindi di assumersi la colpa dell'omicidio e finisce in carcere. Dopo dieci anni il protagonista esce di prigione e si ritrova immerso in una realtà profondamente diversa. Nishiki si trova in una posizione elevata e ha sviluppato un carattere completamente diverso da quello precedente, mentre di Yumi non v'è traccia. I componenti del clan Dojima vogliono ovviamente morto Kazuma, mentre il boss della famiglia Tojo viene ucciso dopo un grosso furto.

Come sicuramente vi sarete accorti, la trama è tutt'altro che semplice. Gli sceneggiatori hanno saputo dare vita a un prodotto in grado di proporre un comparto narrativo accattivante e capace di tenere il giocatore in costante tensione grazie alla presenza di cut-scene completamente nuove rispetto al passato, le quali vanno a dipingere perfettamente l'intero quadro della situazione.

QUALCOSA DI VECCHIO, QUALCOSA DI NUOVO

Come anticipato in apertura, Yakuza Kiwami si avvicina moltissimo a Yakuza 0, almeno per quanto riguarda il gameplay. Kamurocho è il nome del quartiere di Tokyo, fittizio, in cui si svolge ogni momento del gioco. Girovagare per le varie vie significa quindi non solamente cercare di raggiungere l'obiettivo della missione, ma anche imbattersi in sgherri nemici pronti a fare la pelle al povero Kazuma. Affrontando le diverse lotte è possibile quindi tornare in forma e livellare il proprio personaggio. Di tanto in tanto apparirà inoltre Majima Goro, figura già vista in Yakuza 0, il quale permetterà all'eroe di affrontarlo e, in caso di vittoria, sbloccare nuovi potenziamenti e abilità ad hoc per lo stile di lotta di Kazuma, quello del Dragone. In questo remake di Yakuza Kiwami viene introdotta la possibilità di modificare il proprio stile di combattimento tramite la pressione della croce direzionale. Il proprio alter ego virtuale potrà optare per Dragon e Brawler, passando per Rush e Beast, stili potenziabili singolarmente tramite una comoda interfaccia.

Durante i nostri test abbiamo riscontrato la presenza di missioni fin troppo ripetitive. Banalmente la maggior parte dei compiti sono basati sul raggiungimento di un determinato punto, allo scopo di raccogliere materiali o eliminare alcuni bersagli. Ottimi i combattimenti, divertenti e soprattutto mai scontati.

Da lode il lavoro degli sviluppatori in ambito grafico. In Yakuza Kiwami ogni location proposta è fitta di dettagli visivi da godersi al massimo, senza contare la presenza di piccole chicche visive impossibili da non apprezzare. Abbiamo comunque bisogno di molto più tempo da spendere nel gioco prima di poter analizzare a fondo il motion engine e tutte le varie sfaccettature.

PRIME IMPRESSIONI

Yakuza Kiwami è un remake incredibilmente piacevole da affrontare. Chi non ha avuto modo di testare con mano l'episodio originale su Playstation 2, nel lontano 2006, si troverà immerso in un mondo vasto e zeppo di dettagli da scoprire al riguardo della trama e dei personaggi presi in considerazione. Convincenti inoltre gli elementi comuni a Yakuza 0, tra cui gli stili di combattimento.

La nuova versione di Yakuza Kiwami si preannuncia essere una grossa e piacevole sorpresa.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da Techinshop a 860 euro oppure da Amazon a 999 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
EMARCEUS

Ori and the Blind Forest.

Squak9000

No ammazzamenti No party!

Federico

OT: chiedo scusa ma sono veramente al di fuori di queste cose e quindi mi serve un consiglio... esiste un bel gioco di avventura per Xbox One completamente in italiano? intendo non solo la traduzione scritta ma anche l'audio.
Niente ammazzamenti, solo cose da trovare, rebus da risolvere e strategia.

Grazie.

I migliori giochi per smartphone di febbraio | Video #MOBILEGAMING

I migliori giochi per smartphone di gennaio | Video #MOBILEGAMING

Recensione Super Smash Bros. Ultimate: è il miglior Smash di sempre | Video

I migliori giochi per smartphone di dicembre | Video #MOBILEGAMING