Rovio, la società di Angry Birds, vuole quotarsi in borsa

05 Settembre 2017 7

Rovio, la società finlandese che ha creato la famosissima serie di giochi per smartphone Angry Birds e non solo, vuole quotarsi in borsa: l'ha riportato Bloomberg, secondo le cui fonti la IPO avrebbe come obiettivo i 2 miliardi di dollari di valutazione. Il principale proprietario, il sessantaduenne Kaj Hed, dovrebbe vendere alcune delle sue quote insieme ad altri azionisti, e Rovio offrirà circa 30 milioni di euro in nuove azioni.

Dopo l'incredibile successo con i primi capitoli di Angry Birds agli albori degli smartphone, la società ha fatto molto fatica a rimanere sulla cresta dell'onda. Molti investimenti si sono rivelati infruttuosi e hanno costretto a ristrutturazioni dolorose. Il film di Angry Birds ha però fatto bene, in particolare come incassi; inoltre, il passaggio al business model "freemium" per i videogiochi (download gratuito, e sblocco di alcune funzioni, tra cui rimozione della pubblicità, tramite acquisti in-app) sembra aver rimesso la società in carreggiata. L'ultima trimestrale ha indicato ricavi per 86,2 milioni di euro, una crescita del 94 per cento rispetto all'anno precedente.

I proventi derivati dall'IPO saranno probabilmente investiti nello sviluppo di nuovi giochi che si discostino dal franchise Angry Birds, oltre che a finanziare almeno una parte del sequel del film. È già in programma: dovrebbe arrivare più o meno tra due anni esatti.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Tiger Shop a 739 euro oppure da ePrice a 850 euro.
Apple Iphone 7 128gb Red Rosso è disponibile da puntocomshop.it a 619 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
floc

hanno finito i soldi e cercano polli da spennare in borsa...

Gabriel #JeSuisPatatoso

tanto si guadagna benone anche con la pubblicità, non servono per forza gli acquisti in-app per fare soldi

Shane Falco

quanto tempo che non gioco a un loro gioco...

Lukinho

Del resto, dopo che hanno mangiato la torta (creata da loro, sia ben chiaro), ora vogliono venderti le briciole...

Ardral

secondo me dovevano farlo anni fa.

William

Vogliono far cassa per tirare il botto...

Ghiro90

Non ho mai speso soldi per i giochi Android , mi sembra esagerato e superfluo !!!!

Xbox One e PS4, forse le ultime console con supporti fisici | Speciale

The Vanishing of Ethan Carter: la nostra recensione su Xbox One X

PlayerUnknown’s Battlegrounds: recensione versione Game Preview

Kingdom Come: Deliverance, intervista e anteprima