Reggie Fils-Aime: niente VR al momento per Nintendo, i giochi non divertono

09 Settembre 2017 78

Nintendo al momento non è proprio interessata alla Realtà Virtuale nonostante, secondo alcune indiscrezioni, Switch sia una console pensata anche per supportare la nota tecnologia.

A tornare sull'argomento VR è infatti Reggie Fils-Aime, Presidente di Nintendo of America, che nel corso di un'intervista all'Entertainment & Technology Summit di Variety, ha espresso le sue perplessità sulla Realtà Virtuale in ambito videoludico.

Le sue parole lasciano veramente poco spazio alle interpretazioni e dichiara apertamente che il problema più grosso per la VR sono proprio i giochi in quanto le esperienze in grado di divertire sono davvero poche. In questo momento quindi la casa di Kyoto non è interessata ad investire nel settore della Realtà Virtuale.

Le dichiarazioni di Reggie Fils-Aime non distano molto da quelle di Tatsumi Kimishima, Presidente di Nintendo, che nel mese di marzo non ha escluso che in futuro Switch potrebbe supportare la VR, sottolineando però che la tecnologia sarà presa in esame solo quando sarà in grado di garantire esperienze di gioco più lunghe senza causare alcun disturbo agli utenti.

Nel corso dell'intervista il Presidente di Nintendo of America ha inoltre parlato dello stato in cui verte il mercato delle console casalinghe che, secondo il suo pensiero, gode di ottima salute e il grande successo ottenuto da The Legend of Zelda: Breath of the Wild dimostra che i videogiocatori sono ancora molto interessanti al gaming su console.


78

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mmorselli

L'EXPO è stato nel 2015, a quei tempi c'era giusto il DK2. E' un'era geologica, sono stati fatti passi da gigante, soprattutto lato software e periferiche di movimento. La VR del 2015 era imbarazzante, giusto l'entusiasmo e il senso di novità potevano salvarla. Poi in una fiera quanto ti danno? 5 minuti?

Il modo migliore per capire la VR è investirci e comprarsi un sistema, ma se proprio non si riesce almeno che la si provi a casa di un amico che abbia tempo da dedicare e sappia cosa mostrare.

Eros Nardi

Oculus l'avevo provato all'expo, praticamente la differenza è come tra cuffie e cuffie con isolamento acustico. a me non cambia la vita poi ognuno ha le sue preferenze

mmorselli

Io ho un HTC Vive, la VR ha ben poco a che vedere con il 3D stereoscopico, la VR è in 3D come conseguenza della visione binoculare, per il fatto che anche la realtà è 3D, ma non è il 3D il punto chiave, quanto il senso di presenza, la sensazione di non essere più a casa tua ma in un altro luogo. HTC VIVE e Oculus CV1 sono prodotti così mainstream che di link ne trovi finché ti pare, ti basta google, ma la VR va provata, non è possibile comprendere di cosa si parla leggendo delle schede tecniche o guardando dei video su youtube. Persino chi ce l'ha fatica a capire bene come sarà un gioco in VR guardandone solo il video su youtube.

Microsoft Hololens non ha nulla a che vedere con la VR, altro errore di chi la VR non l'ha mai provata e non sa cosa sia è quello di mescolare AR con VR, che l'unica parentela che hanno è quella appunto creata da giornalisti incompetenti e leggende metropolitane.

InterTriplete

Considerando che psvr è un floppone di vendite imbarazzante, mi sa che ci ha preso. A dire il vero molta colpa è di sony, che pensava di gabbare i suoi acquirenti con i soliti slogan, presentando poi un dispositivo costosissimo e contenuti ai limiti del ridicolo. Ancora sony non lo ha capito che può vivere di rendita solo per poco, che il nome conta, ma non è tutto. La gente non è scema. E i fail totali di psvr e pure di ps4profitterol, stanno a dimostrarlo. Non li vogliono nemmeno i cani.

Eros Nardi

Oddio allora devi aver provato una VR ben diverso da quello che conosco io!
Io ero rimasto ai visori in 3D stereoscopico con dei sensori di movimento che spostano l'inquadratura abbinati ai controlli motion stile wiimote.
Qualcuno aggiunge un po' di AR (anche quella già sperimentata sul 3DS) per la mixed reality tipo microsoft con hololens.
Mi mandi qualche link per aggiornarmi?

EMARCEUS

Tutti i primi disponibili in versione non-VR, gli altri non giustificano comunque l'acquisto di un visore se non nel caso ti avanzino e tu non sappia cosa fartene.

mmorselli

Non è che se hai fatto il virtualboy e i motion hai esperienza in VR, stiamo parlando di ben altro, il 3D stereoscopico poi c'entra con la VR come le astronavi c'entrano con la pesca del tonno.

Il punto è che loro possono dire quello che vogliono, ma le console Nintendo non hanno mai puntato sulla potenza, e non perché non sarebbero capaci di farlo, ma perché non sarebbero capaci di farlo traendone profitto. Il loro modello di business prevede che l'hardware sia economico (per loro), se togli questo il castello crolla e si troverebbero a competere con gente come Sony e Microsoft che hanno già acquisito un vantaggio enorme. Già è molto difficile fare la VR sulle console, ma non puoi fare una console SOLO per la VR, devi già averla in casa e proporre la VR come accessorio. Sony è stata molto coraggiosa, ma per Nintendo sarebbe semplicemente impossibile. E se dici che una cosa che non puoi avere è brutta, il riferimento a volpi e uva diventa scontato.

mmorselli

Il problema è che per capire se una cosa raggiunge il livello che ritieni giusto va provata. Se si va avanti per pregiudizio quel livello non lo raggiungerà mai. Eri convinto che fosse difficile usarli per più di 30 minuti, non è nemmeno lontanamente vero, lo avrai letto da qualche parte, non è una tua esperienza diretta.

Il confronto con la "realtà reale" non si dovrebbe mai porre, se puoi andare a correre in pista su una Ferrari perché mai dovresti provare piacere con una versione ridotta e semplificata di quell'esperienza? La VR però si usa per vivere situazioni che la realtà non ti può offrire o che non sono alla tua portata.

Eros Nardi

Si ma considerando che sperimentano con vr da oltre 20 anni forse non è proprio il discorso della volpe e l'uva..
Hanno già provato i visori (flop anche perchè acerbi) con virtualboy , hanno provato i controlli motion (successone ma si ridimensionano sempre di più) con wii, hanno provato i giochi in 3d stereoscopico (efficace ma non incisivo) con 3ds, praticamente non solo hanno esperienza in ogni contesto ma praticamente hanno già il know-how per gestire il tutto e non credo che sia un problema impacchettare un pc e chiamarlo console come fanno gli altri per avere più potenza.

mmorselli

Sono discorsi vuoti, un gioco non è bello perché qualcuno lo chiama "tripla A" e te lo vende a 59 euro con la confezione deluxe edition da 99 euro. Un gioco è bello se ti piace, è brutto se non ti piace. Io ho comprato giochi AAA che mi hanno annoiato dopo 2 ore di gioco (assassin's creed e the witcher 3, per dirne due) e altri che mi sono piaciuti moltissimo. Alla stessa maniera ho giochi VR che ritengo stupendi e divertentissimi anche se sono prodotti da case non famose come Rockstar, e altri che invece sono penosi. La VR è affascinante e divertente, poi chi vuole trovare scuse per razionalizzare il fatto che oltre a questo è anche piuttosto costosa, faccia pure...

Davide

Le produzioni oculus studio non mi hanno mai deluso.
Mi è piaciuto molto wilson's heart, te lo consiglio con i prossimi saldi, stessa cosa vale per lone echo.
Arizona sunshine e robo recall sono d'obbligo.
Onward è il top dei simulatori fps online. Ho apprezzato anche robinson, the vanishing ed adr1ft

Alessio Alessio

Beh hanno annunciato skyrim, doom, fallout 4.. e poi ci sono altri giochi solo per la VR fatti molto bene..

Alessio Alessio

ci sto giocando ora ad Alien, beh essendo una mod senti moolto il movimento.. Migliori giochi su rift secondo te?

Paolo C.

Con un hardware del genere hahahah lo sbocco è assicurato.

Davide

Sicuro non c'è un assassin creed 26... tripla A è un termine coniato dalle testate giornalistiche per convincere la gente a spendere 60 euro per pridotti tanto scenici quanto vuoti e obsoleti.

RiccardoC

ok grazie, pensavo più a cabinati con ritorni di forza, mi sembra ovvio che diamo una definizione diversa

RiccardoC

ognuno ha diritto alla propria opinione, finché siamo nei "secondo me" non vedo dove sia il problema

RiccardoC

grazie per la spiegazione, mi sono fatto un'idea migliore; mi sembra ovvio che intendiamo due cose diverse

RiccardoC

esatto, non vedo motivi di sfogarsi in quel modo; a me non interessa, almeno fino a quando non raggiungerà il livello che ritengo giusto, e non sono nemmeno sicuro se a quel punto la preferirei alla realtà "reale". Poi se tu ci hai voluto leggere astio o altro è nelle tue libertà, ma sempre personalmente non mi interessa

EMARCEUS

Addirittura...
Io so solo che di giochi tripla A non ce ne siano (non esclusivamente su VR), già questo basta per spegnere ogni mio interesse.

mmorselli

Parti dal principio che la VR non si spiega a chi non ha a sua volta la VR, da un video youtube riesci a cogliere forse il 10% di quello che c'è da cogliere.

Io possiedo una treadmill (ROVR 2), una postazione guida da simulatore completa con attuatori aptici, ho una stanza dedicata alla VR e ogni accessorio uscito che sono riuscito a comprare. Ti assicuro che usare le versioni standard dei giochi con VarpX, tipo appunto GTA5 o Skyrim non è tanto piacevole, poi la gente racconta quello che gli pare e i gusti sono pure soggettivi, ma è troppo evidente che non sono stati creati per la VR. Un'esperienza VR nativa è 100 volte più piacevole ed immersiva. Molti sono convinti che VR voglia dire trasportare i loro amati FPS nel visore, non c'è nulla di più sbagliato.

Io spingo molto sulle treadmill e sui sistemi di locomozione, per esempio con i VIVE Trackers (che possiedo) attaccati ai piedi, perché in qualche modo il futuro penso dovrà essere quello, ma questo vorrà dire ampliare il bagaglio di esperienze, non significa che quello attuale sia limitato dalla mancanza di questi strumenti.

mmorselli

Vallo a dire a quelli che giocano ore ed ore a Onward o a Pavlov. La VR passerà alla storia come l'oggetto più commentato da chi non la conosce. Le esperienze in piedi sono più comuni di quelle sedute, la maggioranza dei titoli prevede che l'esperienza sia in piedi. Una delle critiche comuni alla VR è che ci sono cose che non puoi fare, ma così sono tutti i videogiochi, hai sempre dei limiti imposti dalla tecnologia che stai usando per giocare. Come nei giochi tradizionali questa cosa non genera particolare sofferenza dal momento che i titoli proposti sono solo quelli che provano a fare buon uso di ciò che si può fare.

FuckingIdUser

Lo so benissimo però sento che si tratta di un'esperienza monca.
Sono iscritto ad un canale YouTube di un tipo che ha un blocco di periferiche magnifiche per il VR, ed è andato per gradi man mano che venivano rese disponibili.
Adesso l'assetto standard è Vive+Omni ed è fighissimo anche solo guardarlo correre come un pazzo subito dopo una rapina in GTA5 o vederlo cammina tra i paesini di Skyrim.

mmorselli

La cosa divertente è che in Giappone nelle sale giochi VR si divertono come pazzi con Mario Kart VR, titolo che però non verrà sicuramente rilasciato per i visori casalinghi, altrimenti qualcuno potrebbe domandarsi perché c'è un Mario che su Nintendo non gira.

FuckingIdUser

Ed infatti, a distanza di tempo, riconosco che Oculus aveva in parte ragione, nel voler pubblicizzare il Rift come esperienza da seduti.
Il Room Scale Vr è carino ma solo per esperienze limitate. Ecco perché ho fatto il ""paragone"" con l'AR.
Riconosco di non essere stato né chiaro né preciso.

mmorselli

La volpe dice che l'uva non è divertente...

Il modello di business di Nintendo prevede hardware economico e poco performante sul quale avere margini di profitto alti che vengono poi reinvestiti sui titoli e sul marketing. Ovvio che la VR non gli interessi, non ci gira, la VR ha bisogno di potenza, potenza e ancora potenza.

Ora vado a finire di leggere i commenti di chi, non avendo mai provato un visore VR, non avendo lo spazio in casa per usarlo o non avendo i soldi per comprare un sistema si sfoga scrivendo che è brutta, cattiva, inutile e noiosa ;-D

mmorselli

Cosa si vince? Io gioco anche più di 8 ore di seguito a Elite senza accusare problemi.

In multiplayer con gli amici spesso capitano sessioni di 2 o 3 ore, anche qui nessun problema, solo un divertimento imparagonabile a quello dei giochi tradizionali e incomprensibile per chi non possedendola si sfoga sui blog dicendo che non serve o che non funziona.

mmorselli

La differenza è che del 3D non è mai interessato a nessuno da subito, la VR chi la prova non torna più indietro. Chi non la prova di solito commenta sui blog dicendo che non funziona ;-)

mmorselli

Esistono anche giochi dove guidi veicoli e quindi non hanno bisogno di un sistema di locomozione. I simulatori di guida, volo in aereo o nello spazio sono già perfetti in VR, godrebbero solo di visori con risoluzioni più alte, ma niente di più.

mmorselli

E' vero, quando ci sarà un sistema di locomozione mainstream ci sarà spazio per meccaniche di gioco diverse, ma questo non vuol dire che quelle attuali non regalino emozioni. Giochi come SkyRim o Fallout (entrambi in uscita a breve) giocati in VR sono un'esperienza completamente nuova a prescindere dal sistema di locomozione, se il confronto è con la loro controparte a monitor. I mostri sono realmente davanti a te, li percepisci come reali, la spada che usi per ucciderli è brandita dalle tue mani, non è un click con un mouse.

mmorselli

E' acerba nel senso che i margini di miglioramento sono molto grandi, non nel senso che ci fai poco. Oggi è tantissima la gente che gioca SOLO in VR (anche perché tornare indietro è dura) e i titoli sono migliaia. Molti di questi sono giochi multiplayer curati e completi, e chi non ha provato il multiplayer in VR ancora non sa che significa la parola multiplayer.

mmorselli

Chiamala come ti pare, cosa cambia? Il punto è che qualsiasi nome gli dai è il più grande cambiamento in ambito gaming negli ultimi 30 anni, da quando hanno introdotto le GPU 3D. Purtroppo non è una cosa che puoi mostrare su un sito web o su youtube, la VR la capisci solo se la provi, e solo se la provi nella situazione giusta, per cui è facile vedere atteggiamenti di sufficienza da parte di chi non può sapere.

mmorselli

Io gioco solo in VR, ho più di 300 titoli, su alcuni di questi posso giocare anche per 6-8 ore senza accusare nessun problema, su Elite mi capita di fare sessioni di quella lunghezza, è un gioco lento e seduto. Se il gioco è scritto bene l'unico "disturbo" che può portare è la stanchezza fisica, giocare in VR brucia calorie, tante, e non è affatto un male.

Come "apparati" ho un HTC VIVE e un po' tutto quello che sono riuscito a costruirgli intorno, compresa una postazione fissa per i giochi di guida e simulatori di volo / spazio.

Davide

Secondo me non l'hai provata e neanche sei in grado di immaginarla

Davide

Vuoi l'elenco completo? Ora sono fuori casa

RiccardoC

ok appunto per me quella non è vr, senza offesa

Redvex

Ma non erano loro i primi ad averci provato con il virtual boy (una cosa totalmente diversa)? :D

Davide

Apparati? Ho un rift con controller touch e 3 sensori.
Giusto ieri ho finito lone echo, durato 9 ore, il prossimo sarà alien isolation.

RiccardoC

sì chiaro il snes assolutamente un mito, ma ero anche molto più giovane allora :-D
le mitiche partite a street fighter 2 e bomberman dopo la scuola...

geepat

Io ho adorato il Gamecube per la sua selezione incredibile di titoli di qualità pazzesca, che non ricordo di aver mai ritrovato da nessun'altra parte.
La Wii è stata una cash cow per Nintendo, successo pazzesco e guadagni da record, ma 2/3 gradini sotto per esperienza di gioco "pura" in single player, tanto che una volta finita la moda è scoppiata in una bolla di sapone.
Nintendo 64 anche quello rivoluzionario ma ricordo con ancora più piacere lo SNES, per lo stesso motivo del Gamecube.
Sul versante delle console portatili non ricordo fallimenti, hanno sempre dominato sulla concorrenza (inesistente)

RiccardoC

non sono d'accordo che il wii fosse scadente; tecnicamente era modestissimo, ma a suo modo è stato rivoluzionario.
A memoria potrei citarti le console più radicali pre Gamecube, ovvero il Gameboy tra i portatili (ed in tono minore il DS) ed il Nintendo 64 tra i "fissi" (il primo mario in 3d non si scorda mai).
Switch alla fine è sia fisso che portatile (personalmente io lo uso quasi esclusivamente come portatile)

geepat

Andando a memoria:
Prodotto eccellente con successo commerciale scarso = GameCube
Prodotto scadente con successo commerciale eccellente = Wii
Prodotto scadente con successo commerciale scarso = WiiU
Prodotto eccellente con successo commerciale eccellente (già si vede) = Switch

RiccardoC

sì chiaramente quando esci dalla strada "battuta" è più facile sbagliare; anche secondo me lo switch è una scelta azzeccata e come tutte le rivoluzioni nintendo, sarà capita col tempo dalle masse di persone "standardizzate". Oppure sarà un fallimento come Wii U, lo scopriremo prossimamente

geepat

Con alti e bassi. Lo Switch però gli è uscito bene.

RiccardoC

scusa ma hai letto cosa si intende nell'articolo con "pensata anche per supportare (la VR)"; è pura speculazione su un flag inserito nel codice dell'OS dello switch, che dice se la VR è abilitata (forse, non c'è nulla di ufficiale ne' di confermato a riguardo).
Intendevo dire che i bei giochi si possono fare anche senza il 4k, il 720p basta e avanza (si facevano bei giochi anche con il 320x200 un tempo...)

O_Marzo

E che significa? Chi ha mai parlato del tipo di giochi? Si parla di limiti tecnici, nessuna guerra di fanb0ysmi, è un dato di fatto che tale schermo è inadatto al vr e la potenza della consolle non mi sembra in grado di gestire un visore vr che richiede risoluzioni e framerate molto più alti di quello che è in grado di offrire. Per questo non vedo come si possa dire che è pensata per la vr

RiccardoC

è così che funzionano le mode, l'importante non è fare qualcosa che duri, basta fare qualcosa che abbia l'effetto wow per un certo tempo, dopo di cui tutti ti copiano maldestramente e il tutto va nel dimenticatoio

RiccardoC

spiega meglio per favore, intendi dire che passi ore a giocare con i giochi "VR"? E con quali apparati, puoi fare un esempio?

RiccardoC

nintendo riesce a fare giochi meravigliosi in 720p dove altri fanno boiate in 4K, questo è un fatto; poi chi non può fare a meno del 4k si faccia un pc degno, con lo switch non si fa, molto semplice

RiccardoC

da possessore della "scatoletta" ti posso serenamente dire che sto bene anche senza la VR; se no appunto avrei comprato un'altra "scatoletta"

MotoGP 18: la nostra recensione | Video

Campionato Moto GP eSport 2018, la nostra esperienza al Mugello

Detroit Become Human: la nostra recensione

Far Cry 5: la nostra recensione