All-Star Fruit Racing: la nostra recensione

14 Settembre 2017 3

E' inevitabile, quando si parla di racing game arcade pensati per portarci alla guida di veloci Kart, sono diversi i giochi che vengono in mente e tra questi non si può non citare il celebre Mario Kart, il divertente Sonic & All-Stars Racing Transformed oppure Crash Team Racing.

Creare un titolo del genere quindi non è proprio semplice, considerando sopratutto che i giochi appena citati sono legati a popolari ed affermati franchise, e il rischio di dare vita ad una "brutta" copia di uno di quei titoli è molto elevato. Il team di sviluppo italiano 3DClouds però ha deciso di tentare e ha creato All-Star Fruit Racing, approdato da poche settimane in versione Early Access su Steam.

Il racing game arcade "made in Italy", con grande sorpresa, è riuscito a prendere una direzione molto diversa dai celebri titoli del genere introducendo all'interno del gameplay una componente decisamente strategica.

MODALITA' DI GIOCO E GAMEPLAY

La frutta è la particolare protagonista di All-Star Fruit Racing e, oltre ad influenzare personaggi, Kart, tracciati ed ambientazioni, influisce anche sulle meccaniche di gioco.

Il colorato racing game, a livello di contenuti offre un buon numero di modalità. Al momento abbiamo testato il solo comparto single player tuttavia nei prossimi mesi sarà disponibile anche la componente Multigiocatore online che permetterà di sfidarsi in competizioni, gareggiando contro un massimo di altri 7 utenti. Confermata anche la possibilità di giocare in split-screen con tre amici.

Nonostante l'online non sia ancora disponibile in All-Star Fruit Racing, le gare a cui prendere parte non mancano e, oltre alle corse singole, al campionato veloce, a quello personalizzato e alle gare a tempo, si può intraprendere anche l'immancabile modalità Carriera, ovviamente a tema fruttifero, caratterizzata dalla presenza di ben 12 campionati.

Pad alla mano, le gare che si affrontano in All-Star Fruit Racing sembrano all'apparenza le classiche sfide a bordo di colorati e veloci Kart ma la realtà è diversa e per salire sul podio è necessaria una buona dose di strategia.

La novità predominante del racing kart game di casa 3DClouds si chiama Juicer ed è un particolare sistema inerente ai power-up. Ogni Kart è dotato di quattro serbatoi ognuno legato ad una determinata stagione e ai rispettivi frutti, sparsi nei vari tracciati, che in base al colore riempiono di succo la tanica corrispondente.

Ogni volta che uno dei nostri quattro serbatoi sarà pieno, potremo lanciare il power-up di turno. E' possibile inoltre mischiare i vari liquidi, al fine di dare vita a bonus differenti, e riempiendo tutte e quattro le taniche saremo in grado di lanciare una vera e propria Special, capace persino di ribaltare le sorti di una gara, a patto di utilizzarla nel momento giusto.


I vari serbatoio di "default" sono aperti ma il gioco permette di chiudere, in qualunque momento, determinate taniche per far riempire solo quelle che interessano al giocatore, al fine di mischiare i succhi e generare uno specifico power-up. In pratica siamo in grado di creare delle vere e proprie combo che spaziano da scudi di difesa a potenziamenti di vari tipo, fino ad arrivare a dei veri e propri attacchi, generando persino dei tornadi capaci di creare ingenti problemi ai nostri avversari.

Il sistema di Juicer inserisce all'interno di All-Star Fruit Racing una componente indubbiamente strategica che spinge il giocatore a studiare la strategia d'attuare in pista, tuttavia il meccanismo deve essere utilizzato a dovere e gestirlo al meglio non è una passeggiata, sopratutto all'inizio, quando bisogna entrare in sintonia anche con il sistema di guida.

Rispetto ai tradizionali racing kart game la guida non presenta differenze abissali, fatta eccezione per le derapate, che si eseguono tenendo premuto il tasto adibito alla frenata. Attenzione però, protrarre troppo a lungo la derapata e sterzare eccessivamente potrebbe far esplodere il motore del nostro Kart.

TECNICA

All-Star Fruit Racing visivamente è piacevole, colorato e vivace con un stile prettamente cartoon. La cura nei dettagli non manca e il level design dei vari tracciati è ben realizzato, con curve, dossi, salti, scorciatoie e ostacoli di ogni tipo.

Il gioco è ambientato su quattro isole dedicate alle varie stagioni e ai rispettivi frutti. In aggiunta il team di sviluppo ha creato anche un'isola centrale inerente al fagiolo magico e alla frutta disponibile tutto l'anno. Il tema fruttifero è quindi alla base dell'intero racing kart game e le 21 piste non fanno eccezione caratterizzate persino da monumenti famosi riprodotti con mandarini, ciliege e avocado.

Immancabile inoltre un semplice sistema legato alla personalizzazione del nostro Kart: tramite la sezione Garage potremo scegliere la dimensione del nostro mezzo, abbellirlo esteticamente, cambiare colore e disegni, oppure optare per pneumatici e cerchioni differenti.

In pista ogni Kart offre prestazioni abbastanza simili, le uniche differenze sostanziali sono date dalle dimensioni scelte che rendono il mezzo più agile o più pesante e dal pilota. Ogni personaggio è infatti legato ad un frutto e di conseguenza ad una stagione, tale aspetto influenza i power up e sopratutto la Special che cambia da pilota a pilota, o forse è meglio dire... da frutto a frutto.

Nel complesso, trattandosi ancora di una versione non definitiva, All-Star Fruit Racing offre un comparto tecnico buono che garantisce un frame rate stabile, un comparto sonoro piacevole e un'AI in grado di garantire un livello di sfida soddisfacente e in certe occasioni anche fin troppo ostico.

CONCLUSIONE

All-Star Fruit Racing è senza ombra di dubbio un titolo da tenere d'occhio che introduce un'interessante componente strategica all'interno di un racing kart game.

E' un titolo originale che non vuole in nessun modo copiare altri esponenti del genere ma intende donare ai giocatori un'esperienza diversa. Il sistema di power-up e quello di guida messo in piedi da 3DClouds è intuitivo e semplice ma risulta difficile da padroneggiare a dovere.

Conoscere alla perfezione gli innumerevoli power-up che si possono generare, utilizzare le derapate nel modo più corretto possibile e studiare a fondo la struttura dei vari tracciati, sono azioni indispensabili per raggiungere il podio.

Allo stato attuale siamo senza ombra di dubbio rimasti entusiasti dei contenuti provati ma per un'analisi completa dovremo aspettare il debutto del comparto multigiocatore, previsto nei mesi autunnali.

  • VOTO GLOBALE PROVVISORIO: 8
  • TITOLO DISPONIBILE IN VERSIONE EARLY ACCESS SU STEAM. (Versione console in fase di sviluppo)


3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
InterTriplete

Ennesimo clone di Mario Kart... Nintendo è inimitabile, c'è poco da fare! :)

La luce Di D10

Io conoscevo coffin Dodgers su pc

Logan

Io sul PC giocavo a Wacky Wheels tanti anni fa: qualcuno lo ricorda?

MotoGP 18: la nostra recensione | Video

Campionato Moto GP eSport 2018, la nostra esperienza al Mugello

Detroit Become Human: la nostra recensione

Far Cry 5: la nostra recensione