Final Fantasy XV: sviluppare la versione PC è 100 volte più semplice di quella console

13 Ottobre 2017 30

A quasi un anno di distanza dal suo rilascio su PS4 e Xbox One, Final Fantasy XV si evolve costantemente grazie al lavoro del team di sviluppo capitanato dal Direttore Hajime Tabata. Con costanti aggiornamenti, la pubblicazione di due (è in arrivo il terzo) DLC dedicati ai tre compagni di Noctis, l'arrivo di un'espansione di gioco dedicata al multiplayer, ed altri contenuti inediti pianificati per il 2018, il team di Tabata ha mantenuto la promessa di non accantonare il titolo al lancio sostenendolo con novità ed eventi speciali.

Oggi il lavoro di espansione dell'universo di Final Fantasy XV non si è certo fermato, dal momento che ci troviamo a poche settimane dal lancio della versione Pocket, pensata per portare il titolo anche sulle piattaforme mobile iOS e Android, e a pochi mesi dal debutto dell'attesissima versione PC, prevista per il 2018.

Proprio quest'ultima è protagonista di alcune interessanti dichiarazioni di Tabata rilasciate nel corso di un'intervista per MCV, nella quale si è espresso riguardo lo sviluppo e alcune scelte che verranno integrate in quella che si preannuncia essere la miglior edizione di Final Fantasy XV che sia possibile giocare.


Grazie all'assenza dei limiti hardware imposti dalle console, il team di sviluppo ha potuto implementare il supporto nativo alle risoluzioni 4K e 8K, la modalità HDR e il supporto all'audio Dolby Atmos. Oltre a ciò, la versione PC offrirà un'inedita prospettiva di gioco, caratterizzata dall'introduzione della visuale in prima persona.

Il motivo principale (per cui è stata introdotta questa visuale) riguarda il fatto che vogliamo catturare l'interesse di tutti i giocatori PC che sono abituati a giocare a titoli esclusivamente in prima persona. Al momento abbiamo completato solo il 50% di questa modalità, ma pensiamo che il gioco abbia guadagnato una nuova freschezza e sia stata ben accolta anche dal team di sviluppo. Nel realizzarla abbiamo dovuto apportare diverse modifiche agli effetti VFX dei personaggi, le animazioni mostrate e i movimenti della telecamera. Anche adesso continuiamo ad apportare dei ritocchi giornalieri.

Tabata commenta così l'introduzione della visuale in prima persona, affermando che, nonostante le difficoltà tecniche riscontrate, realizzare la versione PC di Final Fantasy XV è stato molto più semplice rispetto alle versioni console. Nello specifico, Tabata spiega che:

Abbiamo sentito il bisogno di una versione PC già all'inizio dello sviluppo di quella per console, quindi abbiamo potenziato i nostri engine nel 2016, con l'aiuto di Nvidia, per prepararci a qualsiasi progetto che potesse venire dopo la versione console. Questa ha infatti richiesto che ricostruissimo da zero il gioco e l'engine ed è stato 100 volte più difficile (n.d.r. rispetto alla versione PC). Per fare un confronto, pensate che abbiamo iniziato i lavori della versione Windows solo da quest'anno.


L'intervista si dilunga citando altri aspetti interessanti dello sbarco di Final Fantasy XV su PC. Ad esempio, Tabata evidenzia come questo abbia migliorato le abilità del team di sviluppo e, grazie alla collaborazione con Nvidia, abbia permesso di aggiornare le proprie tecnologie grafiche, in modo da disporre delle più potenti e recenti. Tabata si è anche espresso riguardo il futuro delle console, affermando che non siamo ancora giunti al loro massimo, facendo riferimento alla nuova mezza generazione.

In particolare, il Direttore ha citato Xbox One X e il lavoro di ottimizzazione svolto per questa piattaforma che porterà FFXV a girare in modalità HDR e 4K, tramite il checkboard rendering, a 30 fps. Per approfondire ogni dettaglio, vi lasciamo alla versione integrale dell'intervista.

Nessun compromesso per durata batteria a parità di prezzo? Lenovo P2, compralo al miglior prezzo da Amazon a 349 euro.
Apple Iphone 8 Plus 256gb Grigio Siderale Space Grey è disponibile da puntocomshop.it a 899 euro.

30

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Claudio M.

Esatto! Skyrim va giocato in prima persona

Marco Seregni

era stato annunciato addirittura prima del XIII mi pare (comunque sì confermo era versus 13)

Marco Seregni

penso che il senso non fosse quello ma che nelle console ogni volta che "aggiungono" qualcosa devono tener conto della potenza della macchina e devo controllare che l'aggiunta (esempio stupido e banale) di una visuale più ampia o di elementi della vegetazione non appesantisca troppo il motore (pena lag e rallentamenti nei fps), invece col pc questi limiti non ci sono perché i gamer fissati (che quindi vogliono dettagli al massimo etc...) hanno sempre l'ultimo hardware disponibile che riesce tranquillamenti a supportare tutto. Se dopo 3 anni devono fare un DLC per pc possono stare tranquilli che i gamer hanno aggironato i loro HW, invece per console hanno quei limiti lì. Poi magari ho capito male io eh

SynovialRaptor

Dipende. Sugli fps e su alcuno rpg come skyrim è utile.

Ngamer

ahahhahah eccerto non ottimizzano una cippa lippa !!!

DonatoMonty81

E' quello che ho capito anche io

Tony_the_only

Viva il flame e la scoperta dell'acqua calda! Come se non fosse ovvio che programmare su qualcosa con potenza virtualmente illimitata non fosse più facile rispetto a farlo su scatolette da 1,3tfs, 1,8 e 4,2 tfs.

Su xbox one x potevano quanto meno sforzarsi un po' di più...spero abbiano quanto meno aumentato il dettaglio se non sono riusciti a raggiungere i 4k nativi.

Fabyo

Mah... io la visuale in prima persona nei giochi tendenzialmente la detesto... per quel che mi riguarda ha senso solo in vr.

ErCipolla

In parole povere "fare un porting è più semplice che sviluppare un gioco da zero"

Della serie "la scoperta dell'acqua calda"...

GianL

nelle aziende serie quando si lavora per progetto, come fanno tipicamente gli sviluppatori, si ha a livello di contabilità industriale ogni singola ora allocata all'effettivo progetto cui si ha collaborato.

SONICCO

Grazie a questo articolo Ignis ha scoperto una nuova ricetta!!
#Thatit!!!

LucaS888

Beh ovvio che se devi scrivere il nuovo motore ci impieghi più ore-uomo e fatica dell'usarne uno già pronto... hanno scoperto l'acqua tiepida.

Gpat. (Android/macOS)

Pensa ai saldi di Steam contro i giochi delle console dove è tanto se risparmi 5 euro, alla fine è così

lore_rock

Ma andassero a quel paese che FFXV doveva essere un gioco per la scorsa generazione (versus 13 mi pare)

Alex

Ma lol, che facciano solo giochi per chi ha l'uber PC, come se l'ottimizzazione e le configurazioni meno prestanti non esistessero, ma che vadano al diavolo sti incapaci che sanno sfornare solo giochi mediocri e poi se ne escono con dichiarazioni lolliche.

Nuwanda

magari ha fatto una stima in base al budget destinato al porting...

Nuwanda

ahaha in effetti...

Sagitt

mi pare scontato..... meno vincoli.....

AlucarD

E anche oggi i masterrace possono masturbarsi con l'articolo celebrativo quotidiano

momentarybliss

Implementare anche la risoluzione 8K valeva decisamente la pena, soprattutto vista l'attuale diffusione di TV 4K. Una bella leccatona ai masterrace

Simone31

Poi uscirà e sarà pieno di problemi.

Jon Snow

perché il lavoro per la creazione del gioco è lo stesso

tulipanonero1990

se si lavoro con metodologia Agile magari utilizzando Scrum è decisamente molto semplice fare valutazioni del genere-

DIXON

Credo intenda che rispetto a realizzare engine e gioco da zero la versione pc richiede ottimizzazione e affinamenti.

Afree

la domanda è: perchè allora non costa 100 volte meno rispetto alla console il gioco?

GTX88

*non ottimizzare nulla è 100 volte più facile

ale

Da come è scritto a me sembra di capire che è la versione PC quella 100 volte più difficile

Chase

"realizzare la versione PC di Final Fantasy XV è stato molto più semplice"

...soprattutto se non la si ottimizza!

ghost

Fa un po' ridere una dichiarazione del genere. Mi immagino uno che sta li a cronometrare due programmatori e quello per pc finisce 100 volte prima di sviluppare la stessa cosa di quello console xD

Davide Mosezon

https://uploads.disquscdn.c...

Xbox One e PS4, forse le ultime console con supporti fisici | Speciale

The Vanishing of Ethan Carter: la nostra recensione su Xbox One X

PlayerUnknown’s Battlegrounds: recensione versione Game Preview

Kingdom Come: Deliverance, intervista e anteprima