Il creatore di Plants vs. Zombies licenziato da EA: era contrario ai sistemi Pay to Win

22 Novembre 2017 89

Non si può certo affermare che per Electronic Arts sia un buon momento. La nota software house è indubbiamente sotto l'occhio del ciclone quando si parla di microtransazioni, casse premio e Pay to Win, sistemi che attualmente non sono per nulla apprezzati e in Belgio sono stati persino equiparati al gioco d'azzardo.

Nonostante EA abbia cercato di correre ai ripari, disabilitando temporaneamente il sistema di microtransazioni su Battlefront II e modificando la progressione su Need for Speed Payback, discussioni e polemiche non sembrano placarsi e a gettare "benzina sul fuoco" interviene anche il creatore dei popolari Super Meat Boy e The Binding of Isaac, Edmund McMillen.

Nel corso del recente Roundtable Live Podcast, McMillen ha infatti deciso di raccontare una storia che riguarda l'ideatore di Plants vs Zombies, George Fan, che sembra sia stato licenziato da EA in quanto si è rifiutato di inserire meccanismi pay to win nel gioco.

Popcap aveva assunto con grande insistenza George Fan che insieme ad altre due persone doveva dare vita ad un nuovo gioco, è nato quindi Plants vs. Zombies. Il titolo ha avuto subito successo, PopCap fu acquistata da EA e Plants vs. Zombies è diventato estremamente popolare. Decisero quindi di concentrarsi sull'IP per creare dei seguiti e degli spin-off ma per Fan quel gioco era la sua "creatura" e ogni singolo elemento raccontava qualcosa di lui. Quando EA gli disse di creare un gioco per i dispositivi mobile e renderlo un Pay to Win, George ha rifiutato, non voleva che la sua "creatura" avesse dei sistemi del genere, ed EA l'ha licenziato.

Chiaramente McMillen ha raccontato quanto accaduto in modo estremamente semplice senza scendere nei dettagli. A seguito di quanto emerso, George Fan con un post su Twitter ha voluto però confermare il suo licenziamento da PopCap/Electronic Arts sottolineando di essere contrario alle microtransazioni tuttavia ha specificato che non rilascerà ulteriori dichiarazioni su quanto accaduto.


89

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sardanus

è già illegale acquistare quelle cose se si è minorenni

red wolf

grande uomo, sia per la rettitudine morale e sia per aver creato un gioco che mi ha fatto divertire tantissimo e per tantissime ore....alla faccia della supergrafica4kultracelhopiùlungoio

Simplyme

scelte manageriali stupide, hanno tirato troppo la corda e ora gli s'è spezzata

franky29

Come mi sta cadendo in basso EA sempre peggio

Masterpol

a me ha fatto più incaxxare quando il primo plants vs zombie che avevo pagato a prezzo pieno è diventato f2p e gli hanno inserito le microtransazioni!!!!! maledett1

Matt Ds

i bambini amano andare ai casino? no, ma amano i vg

MeneS

Non lo faranno mai, anche se li equiparassero al gioco d'azzerdo che cambia?
alla fine il gioco d'azzardo esiste tranquillamente

Matt Ds

io non spendo soldi, mai - io sperpero

MeneS

E' proprio quello il punto, teoricamente la legge che vieta l'acquisto da parte di minori ci sarebbe ma in concreto non fa nulla.
Allo stesso modo anche se li dichiarassero gioco d'azzardo (e vietato ai minori) concretamente dubito possa cambiare qualcosa

Matt Ds

non si tratta di far comprare o meno, ma di rendere illegali l'inserire queste pratiche nei vg

Midnight

Su siti come Amazon ed Ebay che io sappia l'età non viene affatto menzionata, pur essendo minorenne possiedo account su entrambi i siti e non ho mai avuto remore di alcun tipo...

Jon Snow

non saprei. Non l'ho ordinata io

Bruco Felice

Eroe.

Oz85

eroe!

Liuk

E Affanc*lo li manderemo.

(L'antipatia per loro si accresce in me di giorno in giorno)

Tito73

Immaginavo ma speravon un accordo diverso... vabbè!

Liuk

E.A.

Evil
Association
:-(

Anal Natrak

quando è che ci si mobilita per boicottare qualunque prodotto ea?

LoWRiDeR82

per me va bene avere skin etc a pagamento, se si possono comunque sbloccare anche semplicemente giocando (e che non siano pay2win)

Mauro B

Era forse.... https://uploads.disquscdn.c...

Mattia Righetti

Ma figurati, se lavori per una azienda e ti inventi qualcosa i tuoi diritti sono comunque dell'azienda...

Mattia Righetti

Tanto verrà pescato da qualche altra software house e sicuramente non sarà dispiaciuto del licenziamento. Naughty Dog sarebbe un bel mondo nuovo

LoWRiDeR82

Per me bisogna boicottarli totalmente e semplicemente non comprare i loro giochi, solo quando ci sara un impatto abbastanza grande sui loro introiti, derivato dalle loro pratiche di merd@, capiranno che per fare soldi devono investire su contenuti di qualita e non scatolette digitali da vendere.
Purtroppo ci sono troppi polli che non solo spendono su lootbox, ma fanno anche l'abbonamento a EA game pass e pagano per accedere a giochi che li fanno pagare ancora di piu. Che def1centi! Questo servizio e proprio una presa per il cul@ per idi@ti.

Jon Snow

Si parla anche di ragazzini che spendono migliaia di Euro, una cosa che ha dell'incredibile.

Tito73

Spero che i diritti siano in parte suoi... sennò anche la beffa! È un mondo difficile!

Jon Snow

Io sto giocando a Star Wars Galaxy Of Heroes, secondo me il gioco più bello del Play Store. Non shoppo ma accumuli comunque gemme con le missioni giornaliere e con le classifiche in arena giornaliere. Sempre sviluppato da Eletronic Arts. Chi shoppa in questo caso, lo fa per ottenere frammenti di personaggi ottenibili solo con lo shop, ma si può benissimo farne a meno, ma quì lo shop è suddiviso in 2 modalità:
modalità 1: pacchetti contenenti tot frammenti, quindi in modo analogo al tipo di shop citato da te.
modalità 2: pacchetti contenenti frammenti variabili da 5 a 330, quindi in modo analogo al tipo di shop a cui facevo riferimento io.
In ogni caso, come ho scritto 40 minuti fa, lo shop è un cheat legalizzato.

LoWRiDeR82

Per me bisogna boicottarli totalmente e semplicemente non comprare i loro giochi, solo quando ci sara un impatto abbastanza grande sui loro introiti, derivato dalle loro pratiche di merd@, capiranno che per fare soldi devono investire su contenuti di qualita e non scatolette digitali da vendere.

manu1234

questo si allora. ma anche qui servono regolamentazioni specifiche. ad esempio, su halo 5, trovi sempre robe rare e forti ed è facilissimo ottenere i pacchetti. inoltre, anche senza mai usare quelle armi (le usi una volta e poi spariscono) puoi tranquillamente vincere la partita, basta saper giocare (io non ho mai usato le cose che trovavo)

MeneS

I minorenni già ora, per legge, non potrebbero comprare nulla...
(A parte casi di minorenni emancipati)

Spero ci possa essere più infomarazione ma non potranno mai fermarli

Rdl13

Ironia. Questa sconosciuta.

Jon Snow

Allora sono due cose differenti. Ad esempio, io mi riferisco alle gemme che si shoppano in un qualsiasi gioco, tipo summoner's war. Con 750 gemme, hai 10 pergamene leggendarie che ti permettono di evocare 10 mostri da 3 a 5 stelle. I mostri a 5 stelle non li vedresti nemmeno col binoccolo e otterresti sempre mostri a 3 stelle, ottenibili anche gratuitamente. Questo, è azzardo

M_90®

tu per cosa spendi i soldi?

xpy

State parlando di due cose differenti, una sono le lootbox: paghi e ottieni cose a caso, un altra gli shop dei pay to win dove sai cosa compri

manu1234

ahhhhhh calma. qui ci stiamo capendo male. io parlo di comprare cose in chiaro, non alla lotteria dei videogiochi modello pacchetti fifa. ad esempio le armi in warframe o com'era adesso in star wars bf 2

Jon Snow

Analogia irrilevante.
La Tesla la acquisti sapendo cosa acquisti e la sfrutterai, non paghi una somma al buio e poi ti ritrovi il motocarro di zio Ciccio.
Nello shop, tu speri di ottenere quello per cui paghi, ma non è detto che tu lo ottenga, anzi, al 99% non lo otterrai. Gli algoritmi hanno delle probabilità bassissime, proprio per farti shoppare tanto, altrimenti sarebbe facile.
I dlc sono un'altra analogia irrilevante. Potrebbero essere come la Tesla. Tu acquisti sapendo cosa compri e ottieni quello che speravi di ottenere, non ci sono dubbi al riguardo. In più, sono irrilevanti al fine del gioco, servono solo a farti giocare di più

manu1234

ne hanno rese di cose illegali... e di certo le armi in più in un gioco non può spacciartele il marocchino di turno

Matt Ds

cosa legalmente impossibile, renderlo illegale per tutti: almeno renderlo illegale per minorenni si puo' fare, ed e' un inizio: unita alle shitstorm che sempre piu' pioveranno su p2w e lootboxes, sara' sufficente ad estirpare la malattia dal mondo gaming; sino alla prossima.

manu1234

se i genitori danno il permesso al figlio, puoi mettere tutti i pegi e le restrizioni che vuoi, ma i genitori che sono maggiorenni potranno farlo legamente. o lo metti a tutti o non ha neanche senso metterlo

Matt Ds

mica vero, quelli che spendono di piu' sono vittime del raggiro delle sh, e non controllati dai genitori: genitori ovviamente dementi, o degeneri, o sbadati, o chiamali come vuoi, io non lo so cosa sono perche' fortunatamente genitore non lo saro' mai - fatto sta' che se viene legiferata una cosa simile, le sh smetteranno immediatamente di inserire quello schif0 nei giochi, pur di evitare il pegi dannoso per le vendite

Lucagildo

che schifo. Mi
Dispiace per lui

manu1234

questo è un altro discorso. anche io compro una tesla oggi e fra 30 anni è spazzatura. nel pay to win to compri qualcosa, proprio come compreresti un gioco o un auto. nel gioco d'azzardo tu metti soldi e speri che tornino in maggior quantità. NON E' LA STESSA COSA. per questo vanno fatte leggi apposta che facciano le varie distinzioni e diano diversi obblighi. anche perchè pure i dlc di destiny potrebbero essere chiamati pay to win e, una volta che sono finiti in quella categoria, cosa impedisce di farci finire tutti i dlc?

bisogna
fare
leggi
apposite
punto

Jon Snow

è l'identica cosa. Tu paghi per ottenere la spada di gesù, poi invece ti ritrovi il bastone di Geppetto, quindi hai sprecato soldi e sei costretto a rishoppare. Azzardo vuol dire scommessa e quando shoppi tu scommetti perché non esiste un solo esito

Febiz

E' una vicenda vecchia, ora a quanto pare sta sviluppando un titolo nuovo ed è stato anche abbastanza fortunato a ricevere popolarità perché stava cercando di pubblicizzarlo proprio di recente

manu1234

tanto i minorenni si fanno comprare le cose dai genitori comunque...

Biso22

Non si lavora solo per la gloria...ammetto che anche io su Roket League ho preso un paio di mezzi che mi piacevano troppo aìma ho speso 4 euro in 2 anni...guadagnare è giusto ma spennare è da veri str.on.zi!

manu1234

nel gioco d'azzardo paghi per forse vincere dei soldi
nel pay to win paghi per delle armi e delle armature

nel primo caso ottieni forse, nel secondo ottieni sempre

Matt Ds

un qualche legislatore belga ha proposto di rendere illegale per minorenni p2w e loot boxes e varie, assimilandoli al gambling: se la cosa va in porto, ci saranno provvedimenti a catena in Europa, a probabilmente sara' la fine di queste infime pratiche predatorie in tutto il mondo.

Jon Snow

anche nel gioco d'azzardo si paga per vincere. Non è detto che tu vinca come non è detto che con lo shop nei giochi tu ottenga ciò per cui hai pagato.

manu1234

non ho detto che non faccia dipendenza. ho detto che qui paghi per vincere. una cosa non esclude l'altra. non dico che non vada bandito o che sia giusto, dico solo che non sono la stessa cosa. vanno fatte leggi speciali, non si può unire le cose di internet a quelle normali perchè crei errori e ingiustizie. dovranno inventare una legge per il pay to win, non accorparla a quella d'azzardo

manu1234

non lo sto difendendo, leggi la mia risposta a jon snow appena ho finito di scrivere

I migliori giochi per smartphone di febbraio | Video #MOBILEGAMING

I migliori giochi per smartphone di gennaio | Video #MOBILEGAMING

Recensione Super Smash Bros. Ultimate: è il miglior Smash di sempre | Video

I migliori giochi per smartphone di dicembre | Video #MOBILEGAMING