INSIDE, il coinvolgente gioco di Playdead è disponibile su App Store

15 Dicembre 2017 16

Inside, il coinvolgente platform puzzle creato dallo studio indipendente danese Playdead, è finalmente disponibile sui dispositivi mobile firmati Apple. Il titolo uscito nel mese di luglio 2016 su Xbox One e successivamente approdato anche su PC e Playstation 4 è stata acclamato da critica e pubblico ed è il successore spirituale del noto Limbo.

Inside è compatibile con iPhone 6S, iPad Air 2, Apple TV o dispositivi successivi e richiede almeno iOS 11.0. La prima parte dell'avventura può essere scaricata in modo totalmente gratuito, ma per accedere ai livelli successivi e quindi al gioco completo è necessario pagare un totale di 7,99 euro.

Il titolo di casa Playdead, ambientato in un futuro distopico, porta i giocatori a vestire i panni di un bambino che dovrà risolvere una serie di enigmi e di puzzle per evitare la morte. Inside è caratterizzato non solo da una storia coinvolgente, ma anche da un'eccellente comparto audio e visivo che influenzerà l'intera esperienza di gioco.

Al momento il titolo è disponibile solo su App Store e non sono state divulgate informazioni in merito all'arrivo del gioco su Android. Ricordiamo che, nella giornata odierna, sugli store online dei dispositivi mobile è arrivato anche Oddworld: New 'n' Tasty, ma in questo caso il titolo è disponibile su iOS, Android e NVIDIA Shield.

  • Playdead's INSIDE | iOS | iTunes App Store, Gratis prima parte - Gioco Completo 7,99 €
Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 349 euro.

16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Il Cavaliere

Forse Limbo risulta un po' più difficile ma l'atmosfera che genere Inside è qualcosa di unico.

Pix

A me è piaciuto di più limbo,forse perché penso sia più difficile verso la fine.

Il Cavaliere

È un po' bastard0 in alcuni punti :D Delle volte la soluzione è più semplici di quel che si pensi.

Hello Mickey

presi in bundle scatolato a 10¢

faber80_

dal gameplay ho pensato subito ad Another World.

DiRavello

corro a prenderlo, grazie della dritta

Luca

Io l'ho preso al day one su Steam, quindi ho speso 20 euro per 2 ore effettive di gioco ma... ne è valsa la pena assolutamente. Il gioco è semplicemente geniale, nella concezione più primordiale e potente dell'aggettivo, sia dal punto di vista del gameplay che da quello della "storia". Si vede che ci hanno speso ore e ore di duro lavoro sopra e i miei soldi li hanno meritati tutti.

Il Cavaliere

Limbo e Inside sono davvero bellissimi. Inside decisamente mi ha colpito di più, davvero bello.
Prendetevelo ragà, fidatevi :)

aug-guerz

io presi Limbo in offerta a due spicci in offerta su Steam ma non c'era Inside.

Forse ho un coupon ma, anche con quello e per quanto bello possa essere, dura davvero tanto poco per valere il prezzo pieno.
Se almeno rilasciassero qualche espansione o un co-op potrebbero prolungare un po' l'esperienza.

Comunque lo prenderò. Magari ora finisco Spelunky e prima di passare a Fez gli do la sua giusta possibilità

Gianluca Attanasio

Un capolavoro

Signor no

6 ore? Ne dura 2! Guarda bellissimo gioco profondo, emozionante, ma spendere 20 euro per giocar 2 ore... mi ha profondamente deluso

IRNBNN

concordo...preso al dayone dopo aver finito 4 volte limbo, l'ho divorato

SONICCO

limbo per quanto fosse geniale durava troppo poco, in 3 sessioni di gioco era bello che finito.
Casomai aspetterò che cali di prezzo e gli darò un occhiata.

B!G Ph4Rm4

limbo non so, ma questo massimo 6 ore di gioco

SONICCO

come durata com'è messo rispetto a Limbo?

B!G Ph4Rm4

Sto gioco è una figata

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione

Nintendo Switch Lite: le nostre prime impressioni | Video Anteprima

Recensione The Dark Pictures: Man of Medan; l'atmosfera horror c'è ma non basta