Pokemon Go non funzionerà più su iPhone e iPad non aggiornati a iOS 11

10 Gennaio 2018 75

Tutti gli iPhone e gli iPad non aggiornati a iOS 11 non supporteranno più Pokemon Go. La notizia, che siamo certi non sarà particolarmente apprezzata, arriva direttamente da Niantic e quindi a partire dal 28 febbraio, ad esempio, tutti i possessori di iPhone 5c e iPhone 5, non potranno più giocare a Pokemon Go dal loro dispositivo.

Il team di sviluppo, in una nota sul sito ufficiale del gioco, annuncia infatti che gli utenti in possesso di tablet o smartphone non aggiornati a iOS 11 non riusciranno più ad accedere al loro account di gioco e di conseguenza ad utilizzare PokéCoin o oggetti acquistati. L'unica alternativa per rientrare nel mondo di Pokemon Go è quindi quello di munirsi di un nuovo dispositivo in grado di supportare il titolo.

I recenti aggiornamenti di Pokemon Go hanno indubbiamente reso il gioco più performante ma nello stesso più pesante di conseguenza i dispositivi più datati non riescono più a reggere il carico di lavoro. Da sottolineare inoltre l'implementazione del supporto al framework di realtà aumentata ARKit di Apple che richiede obbligatoriamente iOS 11.

Di seguito riportiamo tutti i dispositivi Apple che dal 28 febbraio non supporteranno più Pokemon Go:

  • iPhone 5c - 2013 (A1456, A1507, A1516, A1529, A1532)
  • iPhone 5 - 2012 (A1428, A1429, A1442)
  • iPad - 4° generazione Fine 2012 (A1458, A1459, A1460)
  • iPad - 3° generazione Inizio 2012 (A1416, A1430, A1403)
  • iPad mini - 1° generazione Fine 2012 (A1432, A1454, A1455)
  • iPad 2 - 2011 (A1395, A1396, A1397)
Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Tigershopit a 764 euro oppure da Amazon a 869 euro.

75

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Qubit

Come ti ho già detto è molto simile, anzi per me è peggio... considera che molti prodotti Apple vengono aggiornati anche per 5 anni (ipad2) e che comunque le app funzionano finché una funzionalità core è presente solo nelle nuove api non hai grossi problemi. La frammentazione di Android spinge gli sviluppatori a mantenere la compatibilità con le vecchie API questo infatti fa si che le app Android spesso sono meno accattivanti, tieni presente che oggi vengono venduti smartphone con Android 6.0 a iosa, invece tutti gli smartphone Apple in vendita hanno l’ultiMa versione S.O. Sinceramente preferisco Apple sotto questo punto di vista... il mio Huawei p9 non avrà Oreo, avrà app fatte con i piedi per garantire compatibilità.

Darkat

Beh non la penso proprio così, gran parte delle funzionalità nuove poi vengono affidate ai singoli aggiornamenti di app e dei playservices, al contrario di quello che succede su iOS dove tutto il core è unicamente basato sulle versioni del sistema, anche per le app di sistema. Su Android è decisamente migliore la situazione, non tanto per gli sviluppatori ma per gli stessi utenti. Poi si può guardare la cosa da tanti punti di vista

Qubit

Si ma non è la stessa cosa come ti dicevo. L’unica cosa certa è che su Android le API di Google sono strettamente legate al versioning di Android. Le funzionalità presenti nelle nuove API nei vecchi sistemi richiedono workaround i quali non è detto siano paritetici in quanto le API potrebbero richiedere dipendenze di sistema... cosí come per tutti gli altri sistemi operativi. Vorrei evitare di fare esempi ma non credo che le nuove neural API per l’hardware acceleration per le operazioni di learning le vedremo su nugonat.

Darkat

Ah no non è vero che Android è più scalabile di iOS? Non è vero che che permette una migliore versatilità con le librerie da te citate rispetto ad iOS? Strano allora eh

Darkat

No ma puoi sviluppare app con api 27 e integrare funzionalità in modo isolato dalla versione del sistema così che funzionino perfettamente su ogni versione di Android dalla 5 in su (per esempio).

Gios

In realtà ci ho trovato un uso!
Dashcam, c'è un software free che lo trasforma in una dashcam con GPS, accelerometro etc etc.

Alla fine non serve che vada su internet e virus non ne vede e almeno non diventa ciarpame

Edoardo Motta

I dispositivi non aggiornabili ad iOS 11 sono meno del 3% del totale, sai che perdita.

Thomas Schietti

Aggiornamenti patch di sicurezza si. Alcuni ma pochi sì. Se intendi di OS allora probabilmente no, forse pochi a Nougat ma ne dubito. Posare il fiasco ? Guarda che non sono io a sparare numeri a caso ahahahahah

CAIO MARIOZ

AHHAAHAHAHAHAHAH

secondo te ci sono dispositivi con Marshmallow che vengono aggiornati mensilmente?

dai posa il fiasco

Thomas Schietti

Eh no caro, non puoi dire che il 65% non verrà aggiornato con questo grafico. Perché potrebbe essere benissimo il 75% come pure il 50 % o altre percentuali. Dovresti dire "vedendo questo deduco questo" (e per di più dicendo che è una tua considerazione e parere personale). Suvvia !!

CAIO MARIOZ

lo sviluppatore su iOS può decidere di farlo, perché tutti montano già iOS 11

su android invece è costretto a supportare API di 4 anni fa e non può concentrarsi solo sulle nuove funzioni e sui nuovi sistemi

CAIO MARIOZ

no, dicevo che Google non può fare come fa Apple, legare API ed Aggiornamenti, tagliare i 64 bit ora, altrimenti taglia fuori tutti i dispositivi Android
non il 3% come Apple

CAIO MARIOZ

guarda il grafico,

guarda quanti telefoni/tablet con marshmallow e precedenti stanno ricevendo aggiornamenti mensili/annuali

1+1=2

Mattia Righetti

In realtà sono solo i media che non ne parlano più, ma la storia continua...

Thomas Schietti

Mi interessa la fonte del 65%.

Fant_Andrea

è una pisellata assurda

Fant_Andrea

questa cosa che hai scritto non è OVVIA e assolutamente NON È PER FORZA VERA. Lo sviluppatore (come auspicapibe) potrebbe rendere possibile l'esecuzione di un applicativo anche su versioni del sistema più obsolete, ma non è assolutamente obbligato. sono scelte che hanno sia pro che contro

Se decide di rendere possibile l' esecuzione verso tutti i dispositivi
vantaggi > avere una maggiore utenza come potenziale fruitorice di quell'app
Svantaggi> aumentano i costi di sviluppo

se decide di rendere possibile l'esecuzione solo a un determinato HW/SW
Vntaggi > Minore costi di sviluppo
Svantaggi > Minore bacino d'utenza

Ora, non so quanto siano stringenti le politiche di apple verso chi pubblica app nel suo store,ma mi è gia capitato, essendo stato in passato possessore di un ipod touch 4 gen di non poter far funzionare applicazioni che giravano su iphone 5/ 5s

C#Dev

E grazie facile scriverlo dopo che tre persone te lo hanno fatto noatre mentre il tuo commento iniziale diceva tutto il contrario! ahah :')

Dai, su, un minimo di onestà.

CAIO MARIOZ

https://developer .android .com/about/dashboards/index .html

Nessuno aggiornerà i dispositivi con Marshmallow e precedenti

CAIO MARIOZ

iPhone 4S stessa cosa
S2 ha un po’ più di app aggiornate perché alcune API vengono supportare dagli sviluppatori

Ma è un demerito, non un merito

Dato che quel dispositivo è un virus vivente non avendo aggiornamenti da 5 anni

Andrebbe eliminato sul momento

CAIO MARIOZ

In effetti molte cose le sviluppano loro con Google

CAIO MARIOZ

Sono disgiunte dall’OS

Mirko

Oh no...

stiga holmen

...funziona certo, ma è un'app vecchia...stessa cosa su Android, hai la vecchia versione installata? Si allora continui ad usarla, altrimenti vai di apkMirror e trovi quella consona.

Sul tuo S2 puoi sempre flashare una ROM recente e risolvere il problema...a te la scelta, cosa che non puoi fare con iOS...

Altra cosa è appunto il supporto:
- su Android sono gli sviluppatori che decidono
- su iOS è Apple che taglia gli aggiornamenti ai dispositivi e rimani indietro...

Dea1993

non proiprio... sul mio vecchio xperia E3, i primi mesi girava bene con 1gb di ram, poi con qualche aggiornamento è diventato praticamente inutilizzabile, il personaggio smette sempre di camminare costringendoti a riavviare il gioco.
insomma il gioco è stato appesantito molto dal lancio perchè prima con 1gb di ram girava, dopo qualche mese no

jEsSy

fossi solo io. sai quanta gente becco sotto le palestre a farle o quanta gente partecipa a un raid leggendario? fors non ne hai una vaga idea, ma nelle tre citta intorno a me calcoliamo 150.000 perone siamo in 350 utenti attivi e conosciuti, piu tanti nuovi non rintracciati e tanti che se la giocano da casa in fly che possono morire male...fatti un calcolo su un solo territorio italiano

como conta 250 utenti attivi
modena ne conta 400

e cosi via e parlo di chat pokemon, escludendo chi non c e e chi non gli interessa xke vola in giro per il mondo

Saluti

Danny #

Ma la RAM non è una vera discriminante, gira anche con 1 giga. Male, ma gira :)

Thomas Schietti

Massì, Joel non sa neanche come si sviluppi un'applicazione. Parla perché deve dire qualcosa.

Luca

Non sta scritto da nessuna parte, all'avvio un'app può fare tranquillamente il check della versione ed impedirne il funzionamento se non rispecchia certe condizioni (magari un numero di versione almeno x)... Se un aggiornamento è mandatory è una decisione di chi sviluppa l'app.

OlioDiCozza

beh se te sei ancora in giro a cercare i pokemon col telefono questi sono problemi tuoi

Joel

Beh se hanno deciso di sfruttare il pacchetto per la realtà aumentata ufficiale di Apple mi sembra ovvio, ma ovviamente chi ha una vecchia versione del sistema potrà continuare a giocarci e usare qualsiasi app

Qubit

Su Android ha senso cercare workaround spesso a discapito delle funzionalità presenti nelle nuove api, vista la percentuale di frammentazione. Su iOS non conviene infatti Apple aggiorna per molto più tempo i suoi prodotti ti ricordo che iPad 2 ha ricevuto ben 5 major update e nonostante tutto moltissime app funzionano correttamente. Sono due strategie differenti io cambio il telefono ogni tre anni da Android sono passato ad Apple. E importante notare come ad oggi in vendita nei vari negozi ci alcuni smartphone con Android 5, molti Android 6/7, e pochi 8.

Luca

Cerchiamo di dire le cose come stanno però... Per prima cosa non è assolutamente vero che le API sono indipendenti dalla versione del sistema... Anche perchè quello che noi chiamiamo banalmente con lollipop, nougat, o numeri come 5, 7, 7.1, altro non sono che nomi comodi e identificativi per qualcosa di più specifico che è l'API Level dell'SDK di riferimento, quindi l'indipendenza di cui parli non esiste proprio... Al più, quello che esiste è la compatibilità portata con le support libraries che lo sviluppatore è costretto ad usare se vuole un'app un minimo aggiornata a livello di funzionalità e senza dover castrare oltre il 90% dell'utenza.
Inoltre, il non preoccuparsi delle risoluzioni è solo nei migliori sogni... Il problema delle risoluzioni esiste ed esisterà sempre, bisognerà sempre scalare miliardi di immagini finchè non si potrà veramente usare un vettoriale, e il motivo risiede sempre nel non voler castrare gran parte dell'utenza. Ad oggi io sto ancora a riempire le innumerevoli cartelle di risorse con tutte le dovute immagini in modo che tutti possano godere di una grafica quantomento risoluta.
Quindi no, quello che hai detto non è vero.

C#Dev

Ma almeno conoscere un minimo come funzionano le API su Android, no?

Possibile che fate finta di essere utenti esperti e poi nemmeno questo XD ??

jEsSy

questo lo credi tu.....

OlioDiCozza

Hanno perso utenti a manetta e fanno in modo di perderne altri?
Sono davvero degli idioti, hanno sfornato un gioco incompleto di cui la gente si è stancata dopo un mese ed ora nessuno se lo incOOla più.

Gios

Diamine Caio non equiparare s2 con iPhone 5C..... Ci sono un po' di anni in mezzo...

Gios

Veramente l'os da 3 anni lo stanno portando avanti Samsung e sonyXD

Gios

Dai su un iPhone 5C regge dopo 5 anni questo titolo macella batteria.....solo per citare la batteria

Non ci vedo niente di male

Dea1993

anche su android ci sono i requisiti hardware e i requisiti di API level.
infatti serve android 4.4 e 2gb di ram

Thomas Schietti

Quindi non hai una fonte. Ho capito.

Desmond Hume

Sarebbe grottesca come situazione se si trattasse di android dove la frammentazione dilaga. Su iOs mi sembra che sia molto più limitata.
Certo fa girar le balle che un telefono di 4 anni non possa far girare le app ma è anche vero che un iphone5 giusto da soprammobile lo puoi usare e alla fine qui si parla di un gioco quasi inutile come pokemon go dove non ci sono manco i combattimenti e l'unico scopo è pascolare in giro.

Lucagildo

Non ha neppure senso che ci possano giocare quello che hanno iPhone 5s/6/6s perché conosco un sacco di gente che appena accende Pokemon Go ci fa poco più o poco meno di un ora e si trova L iPhone morto

CAIO MARIOZ

Ho appena detto che le API su Android sono indipendenti o quasi dagli aggiornamenti (ovviamente tutte non supportano tutti i sistemi Android, ma buona parte)

Anche su iOS l’interfaccia delle app è scalabile, lo vedi aprendo le app in pop up su iPad, che passano dal formato iPhone stretto a quello di iPad largo.

4” - 16:9 - 1136x640p
4.7” - 16:9 - 1334x750p
5.5” - 16:9 - 1920x1080p
5.8” - 19.5:9 - 2436x1125p
7.9” - 4:3 - 2048x1536p
9.7” - 4:3 - 2048x1536p
10.5” - 4:3 - 2224x1668p
12.9” - 4:3 - 2733x2048

Quando arrivano nuove risoluzioni e formati inediti, con 1-2 click sui nuovi parametri perfezionano la vecchia app alla nuova risoluzione e formato (così da non generare menù troppo piccoli, bande troppo grandi etc tipiche delle app scalabili ma non ottimizzate per il dispositivo)

anche su Android con il passaggio a 18:9 molte app si vedevano male come su iPhone X, oppure erano troppo allungate

Ora quasi tutte sono compatibili con i nuovi formati sia su Android che su iOS, cose che sarebbero durate molti più mesi 3-5 anni fa

Perché bisognava dividere e integrare tutto per ogni dispositivo

Darkat

Ahahah no, semplicemente su android non funziona così, le api sono per la maggior parte indipendenti dalla versione dell'OS e possono essere usate indipendentemente dallo stesso, con vari livelli di astrazione che invece iOS non ha.
Telegram si aggiornerà ancora su iOS 6 ma unicamente perché, come già ho detto, sono gli sviluppatori a supportare una versione parallela dell'app per quel sistema, su android in passato gli sviluppatori dovevano invece preoccuparsi delle varie risoluzioni, problema ad oggi risolto visto che il sistema è ora completamente scalabile comprese app (che seguono il materiale design e usano api di sistema per le gui). Quindi no, quello che hai detto prima non è vero

CAIO MARIOZ

Che comunque funziona su iPhone 5-5C, 4S, iPad 2, iPad 3, iPad 4, iPad mini 1, iPod touch 5

Sul mio Galaxy S2 con Android 4.1.2 posso ancora scaricare le app da Play Store, ma molte non sono più compatibili, come è giusto che sia, se gli sviluppatori vogliono concentrarsi sulle nuove funzioni tagliano il supporto ai dispositivi vetusti e poco diffusi

Apple voluto tagliare i software 32 bit quando i 32 bit avevano raggiunto il 3% di share, e nei prossimi mesi diminuiranno ancora

Google lo farà nel 2019-2021 quando anche gli Android 32 bit saranno pochi

CAIO MARIOZ

Certo,

Su Android come ben sappiamo nessuno aggiorna alla versione successiva, nessuno è interessato alla sicurezza (a parte rari produttori che distribuiscono patch ogni mese) e nessuno è interessato particolarmente al progresso di Android e del Play Store a parte qualche fan boy Pixel,

Google oltre a non volerlo fare, non può fisicamente farlo

Se lo facesse taglierebbe dal Play Store il 90% dei dispositivi, non il 3% come AppStore

Per questo motivo su Android le app sono limitate solo dal supporto delle API, mentre su iOS API e sistema operativo vanno di pari passo (non sono disgiunte)

In questo caso Pokemon ha deciso di non supportare più il 3% degli iPhone (quelli datati) per concentrare gli sforzi sugli iPhone dal 5S in poi

Ma non è certo colpa di Apple

(Telegram si aggiorna ancora per iOS 6)

boosook

Va bene essere fanboy, ma prima di parlare di come funziona Android, bisognerebbe almeno conoscerlo...

DeathTheKid

Batteria + processore ;)

DeathTheKid

E ovviamente con gli updates di ios non fai nient'altro che castrare il dispositivo, per non parlare poi dei dispositivi "semi" datati come iPhone 6.

I migliori giochi per smartphone di gennaio | Video #MOBILEGAMING

Recensione Super Smash Bros. Ultimate: è il miglior Smash di sempre | Video

I migliori giochi per smartphone di dicembre | Video #MOBILEGAMING

Red Dead Redemption 2: la nostra recensione. Una vita da fuorilegge