Frantics - Playlink: la nostra prova | Colpi di Fulmine

09 Marzo 2018 2

Il programma Playlink si arricchisce di un nuovo titolo, Frantics, da giocare rigorosamente insieme ad amici e parenti. Per chi ancora non conoscesse i titoli della serie Playlink, si tratta di esperienze create appositamente per essere giocate in compagnia, e per affrontarle è necessario possedere una console Playstation 4, una rete wi-fi e tanti smartphone (o tablet): in pratica uno per ogni giocatore.

Una volta acquistato il gioco in versione Playstation 4, sarà quindi obbligatorio scaricare gratuitamente, da App Store o Google Play, l'applicazione corrispondente e ogni smartphone o tablet diventerà un vero e proprio controller, andando di fatto a sostituire il Dualshock 4.

Frantics prende inspirazione dai più classici Party Game portando i giocatori in mondo popolato da buffi animaletti: basteranno queste caratteristiche per far scoccare il Colpo di Fulmine ?

Testato su Playstation 4 con iPhone 8, iPad Air e Samsung Galaxy S7

FRANTICS IL PARTY GAME DI PLAYSTATION 4

Frantics porta sulla console di Sony un vero e proprio Party Game composto da una serie di mini-giochi, per la precisioni 15, da affrontare in compagnia di altri 3 amici. E' prevista la presenza di Bot che, di fatto, andranno a prendere il posto degli eventuali giocatori mancati permettendo quindi di affrontare l'intera esperienza anche in completa solitudine sfidando l'Intelligenza Artificiale.

Come in ogni titolo Playlink che si rispetti, anche in Frantics sarà obbligatorio scattarsi - con il proprio dispositivo mobile - un bel selfie, assegnarsi un nick e attendere che il sistema generi l'avatar: per l'occasione sarà un buffo e colorato animaletto.

Oltre alla possibilità di prendere parte singolarmente ad ogni mini-gioco e di creare una sorta di Playlist personalizzata, Frantics propone anche una modalità dal nome "Festa della Volpe". I giocatori quindi si affronteranno in quattro mini-giochi (scelti a caso) ed infine si daranno battaglia nello scontro finale che decreterà il vincitore assoluto. In base ai risultati ottenuti nelle quattro sfide, si riceveranno corone (per il primo posto) e crediti che daranno accesso ad una sorta di lotteria per vite extra ed armi da utilizzare nella battaglia finale.

Numericamente i mini-giochi non sono moltissimi, sopratutto se paragonati ad altri esponenti del genere, tuttavia sul fronte varietà le aspettative non saranno deluse: si affronteranno gare di velocità a bordo di strani e modificabili veicoli, si dovrà tentare di sopravvivere ad una pioggia di bombe, di superare un campo minato, di resistere il più a lungo possibile su una pista ghiacciata, di aprire il paracadute per ultimo, si sperimenterà un'improbabile partita di curling a bordo di sedie e cosi via.

LE NOSTRE IMPRESSIONI

Frantics è indubbiamente un titolo pensato per sfide veloci da affrontare in compagnia: giocare in solitudine contro i Bot non è sicuramente un'esperienza appagante. Tutti i mini-game nel complesso sono divertenti, e molto spesso la fortuna conterà più dell'abilità. In Frantics non esistono però background narrativi, classifiche generali, obiettivi da sbloccare e tabelloni: tutto si concentrerà esclusivamente sui singoli giochi.

La varietà delle situazioni proposte è comunque buona, ma sul fronte originalità non brilla e spesso si ha la sensazione di giocare a dei veri e proprio cloni di storici mini-giochi. A differenza di altri Party Game, però, Frantics crea immancabili rivalità e sprona anche l'utente a dare vita a delle alleanze contro i giocatori più forti. In Bolidi Eroici, ad esempio, si affronterà una gara di velocità a bordo di strani veicoli che potranno essere modificati con componenti che garantiranno bonus e malus. Ogni giocatore, ad inizio turno, dovrà quindi scegliere quale modifica apportare al veicolo di un avversario: la nascita di alleanze è abbastanza scontata.

Il sistema di controllo sarà ovviamente affidato al dispositivo mobile che sostituirà di fatto il Dualshock 4 e si college alla console tramite rete wi-fi (o hotspot).

Nel complesso, i controlli che, a seconda del gioco, sfruttano touchscreen o sensori di movimento risultano intuitivi e funzionali sopratutto per chi abitualmente gioca con smartphone e tablet. In alcune circostanze, sopratutto nelle situazioni più frenetiche e in cui la precisione è essenziale, si sente però la mancanza del Dualshock 4.

Lo schermo del dispositivo mobile poteva comunque essere sfruttato meglio, implementando qualche funzione innovativa ed originale, in stile paddone di Wii U. Fatta eccezione invece per alcuni messaggi segreti inerenti ad incarichi top secret e la possibilità di nascondere trappole in alcuni mini-giochi, il secondo schermo si limita ad essere solamente un semplice controller.

Visivamente il titolo è piacevole, divertente e colorato con uno stile prettamente cartoon. Le varie ambientazioni in cui si svolgono le sfide risultano tutte con un livello di dettaglio assolutamente buono e i bizzarri animaletti sono tutti ben caratterizzati: Volpe però è la migliore in quanto presenta un doppiaggio in italiano davvero coinvolgente.

Colpo di Fulmine? Ni. Il party game di Playstation 4 è divertente ed è sicuramente adatto per passare una serata in allegria con amici e parenti. Le partite sono brevi, le situazioni proposte abbastanza varie e il sistema di controllo è semplice ed intuitivo adatto anche alle persone che non hanno dimestichezza coi videogiochi.

Indubbiamente però il team di sviluppo poteva sicuramente impreziosire il tutto con qualche funzione aggiuntiva e originale creata appositamente per lo schermo dei dispositivi mobile, e qualche mini-gioco in più non sarebbe guastato: i contenuti proposti effettivamente sono davvero pochi.


Postazione di prova

2

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Loris Piasit Sambinelli

sarebbe una recensione questa? il prezzo non lo avete scritto, i giochi continuate a dire che non sono tanti (si ma quanti in numero?) ma ne citate solamente un paio. non scrivete come gira su ps4 e ps4pro e via a seguire....

Emiliano Frangella

O_O

MotoGP 18: la nostra recensione | Video

Campionato Moto GP eSport 2018, la nostra esperienza al Mugello

Detroit Become Human: la nostra recensione

Far Cry 5: la nostra recensione