Denuvo: non esiste un gioco non craccabile. Proteggiamo le vendite iniziali

30 Agosto 2018 145

E' da anni ormai che si tenta in tutti i modi di mettere un freno alla pirateria videoludica, sono sempre di più le software house che decidono di proteggere i loro giochi su PC implementando sistemi DRM che nella maggior parte dei casi però non portano i risultati sperati e per qualcuno "non esiste un gioco che non sia craccabile".

Intervistato in occasione della Gamescom da GamesIndustry, Elmar Fischer di Denuvo, sistema di anti-manomissione spesso al centro di numerose polemiche, ha infatti dichiarato che praticamente qualunque gioco può essere violato sottolineando che i sistemi anti-tamper, per quanto evoluti, servono solo a proteggere le vendite iniziali di un prodotto, un aspetto di fondamentale importanza per il futuro di una proprietà intellettuale.

Il nostro obiettivo è quello di proteggere le vendite iniziali di un gioco in quanto nel settore videoludico è praticamente impossibile renderlo totalmente inviolabile, nonostante ci piacerebbe molto. La community dei hacker non conosce limiti, per loro è una vera competizione, è come uno sport e sono considerati degli idoli.

Senza ombra di dubbio, i giochi protetti da Denuvo risultano più difficili da manomettere alcuni titoli - tra cui Lords of the Fallen (272 giorni) - sono rimasti inviolati a lungo, altri invece sono "caduti" nelle mani dei pirati dopo pochi giorni dalla loro uscita tuttavia i sistemi anti-tamper spesso sono al centro di numerose polemiche, accusati di causare cali nelle prestazioni dei prodotti in cui sono implementati.

L'iPhone più potente di sempre con il design più classico di sempre? Apple iPhone 8, in offerta oggi da Phone Strike Shop a 546 euro oppure da ePrice a 634 euro.

145

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
bruno
Leonardo dePinto

Diciamo che questa è un po' una guerra dei poveri, da una parte abbiamo denuvo che fa di tutto per non farti craccare il gioco, e dall'altra parte gli hacker, che perdono ore di vita per darci i giochi craccati; ora io sono d'accordo nel comprare i giochi e finanziare gli sviluppatori, ma denuvo, e tutti gli sviluppatori non capiscono che è la pirateria che fa grande il gioco, nel senso il gioco può essere bello si ok, può costare 80 € ma toh dopo uno, due mesi ha venduto decentemente, ora non vende più però il gioco era bello, però ora è nel dimenticatoio a causa Dell età, un team di hacker lo caracca, così la gente non spende soldi per giocare a qualcosa di datato, e questa secondo me è una cosa giusta, perché spendere dei soldi per un gioco del 2010, se 8 anni dopo c'è qualcosa di meglio, perché spendere 18382818283828€ per un gioco odierno su pc che se poi non mi piace non lo posso neanche vendere, perché ha il codice registrato su steam, mentre un gioco craccato lo posso provare per vedere se mi piace, e spendere dei soldi dopo ceh e quello il punto, d'altro canto se denuvo assumes se gli hacker per testare il suo "drm" prima Dell uscita di un gioco forse ci sarebbero meno giochi craccati in giro.

Zenek LoL

dal 96 che gioca .... e sopra scrive kulo .... aspetta che mo mette XD

Zenek LoL

kulo....

dai lasciamo perde andre...k....kulo...2004 con MSN

Zenek LoL

Ovvio, TW3 fu distribuito inizialmente tramite GOG, un sito internet dedicato esclusivamente alla vendita di giochi senza DRM. Caso strano qusto sito è di CDPR, la stessa casa produttrice di TW3.

Oltre a questo, TW è un titolo noto che grazie ai vari incassi è riuscito a progredire e a rilasciare videogames sempre di qualità superiore, migliorando ad ogni rilascio.

infine il vendere il gioco senza DRM ha fatto si che fossero abbattuti i costi, aumentati i guadagni.

In conclusione mossa molto astuta, che li ha aiutati sicuramente nella vendita di TW3, ma che non sarà altrettanto utile con l'uscita di CP2007 o di un futuro TW

bruno

Io molto prima mio caro.
E non sai che le protezioni hanno dato sempre vari problemi?
Se felice per te, un ragazzo fortunato.
Cerca su internet "protezioni antipirateria problemi vari".
Fatti una cultura.

Holy87

non c'è bisogno che ti dia la motivazione, basta una googlata

wikipedia .org/wiki/Black_hat
searchsecurity. techtarget. com/definition/black-hat
motherboard .vice .com/it/article/9kzybv/una-volta-per-tutte-qual-e-la-differenza-tra-hacker-black-hat-e-white-hat
wikipedia. org/wiki/Cracker_(informatica)
Cracker è chi spezza le protezioni invece di aggirarle (a esempio con
patch o brute force), mentre black hat hacker indica un hacker criminale

ti basta?

franky29
Lindorrr Luka

Poverettoc

Albi Veruari

Per mia fortuna ho avuto la possibilità di laurearmi e non di informarmi su Facebook come te. Addio perdita di tempo, finisci tra i bloccati pure te.

xpy

Proteggiamo le vendite iniziali... certo che hanno proprio una bella faccia di bronzo, chi vuole comprare compra, chi vuole giocare gratis lo fa, come dimostrato da the witcher 3 gioco che ha avuto un successo enorme e distribuito senza la minima protezione

bobolarry

Guarda io la vedo così. I pirati se la ridono, poi piangeranno, poi rideranno di nuovo ecc ecc, come la storia insegna :) più il sistema è tosto e più i cracker sono invogliati a bucarlo e a fare a gara a chi riesce prima e meglio. Il vero problema in futuro sarà creare un antitamper che però non impatti sulle prestazioni e che sia soprattutto di facile implementazione per gli sviluppatori. Intanto vedremo in futuro i numeri che farà gog, a me sembra in continua crescita, segno che forse più che un drm serve fidelizzare il cliente.

Quello che nessuno dice

Crackers è stato superato. A meno che non si parli di Pavesi

Quello che nessuno dice

Chi ruba lo non fa perché deve ma perché può. E lo farebbe comunque. Ogni cifra sarebbe inaccettabile, a maggior ragione se fosse piccola

Lindorrr Luka

TACI e studia

KingROG97

Tutti commenti molto veritieri, ma non si può pretendere di ridurre troppo il prezzo d1 per una semplice motivazione da parte delle SH: spesa/guadagno.
Le Software House che investono molti soldi dovrebbero avere un bel ritorno poiché vendono software + arte, più è fatto bene il software e più costa (differenza difatti tra indie e tripla A), mentre per quanto riguarda l'arte non è sempre così.
Prendiamo ad esempio Cyberpunk 2077, gioco che ha dietro una mole di lavoro più che allucinante (con artisti che si occupavano di sceneggiatura, sound design, level design etc), un gioco del genere dovrebbe valere OBBIETTIVAMENTE di più per via della cura che c'è dietro rispetto ad un classico gioco tripla A, ma così non può essere, sennò creerebbe delle fasce di mercato nuove e potrebbe rovinare il mondo videoludico, escludendo quest'arte a soli benestanti.
Quindi nel d1 al disotto dei 50/60€ non dovrebbe costare un gioco di questo calibro, anzi, la riduzione dei prezzi a giochi di questo tipo farebbero si che non convenga farli così elaborati.
Comunque come abbiamo già visto in passato la pirateria non uccide il videogioco, anzi, abbiamo alcune eventi ( tra il più eclatante The Witcher 3) che dimostrano come basterebbe fare un gioco TECNICAMENTE e ARTISTICAMENTE superiore alla media per fare grandi numeri.
Tra l'altro la pirateria fa conoscere molti videogiochi che non potresti provare con mano dato che le DEMO sono morte da tempo, ad esempio io grazie alla pirateria (sto studiando per diventare sviluppatore, ORA so la mole di sacrifici ci siano dietro un videogioco, son 2 anni che non pirato) ho conosciuto diversi videogiochi che ho comprato successivamente (saghe tipo Bioshock, Borderlands, Dark Souls, The Elder Scrolls, Resident Evil oppure Dead Space con cui devo ancora saldare il debito) facendomi anche una cultura videoludica.
Poi vabbeh, io sono del pensiero che molti videogiochi fino ad una certa età dovrebbero costare meno (come paga meno un bambino a teatro, cinema, giostre, musei) dato che molti videogame sono PURA ARTE (Shadow of the Colossus, BIoshock, To the Moon, Dark Souls).

Albi Veruari

Tralasciando le statistiche sparate a caso da te, lo 0,01% delle console corrispondono comunque al 20% dei pc gaming (statistiche sparate a caso che comunque sono più vere delle tue supposizioni).

Lindorrr Luka

È dal '96 che gioco.

sardanus

anche se sei hacker ci fai i soldi se c'è un premio in denaro. Se estorci il mio prof di sicurezza informatica mi ha sempre detto che non sei un cracker, lo diventi se divulghi

bruno

Vuol dire che é poco che giochi mio caro
Dvd e Cd con protezioni che non facevano installare il gioco o non lo facevano partire.
Basta leggere su i forum/blog vecchi per capire quello che dico.

StriderWhite

Sì, sono stati fregati da un 21enne bulgaro, ma il fatto che abbiano rimpolpato l'organico mi fa pensare che puntano a rilasciare nuove versioni di Denuvo sempre più difficili da crackare, al che si potrebbe arrivare a giochi non crackati per anni, altro che una settimana di adesso. In sostanza quello che voglio dire è che i pirati ora se la ridono, ma presto potrebbero rimpiangere amaramente di aver innescato una vera e propria escalation.

Lindorrr Luka

PS4 Slim a 179 € durante il bf vs PC da 1800 €... fai tu.

Lindorrr Luka

Che saranno lo 0,01% dei possessori su PS4 e lo 0% su X1 (non esiste modifica). Poveri illusi.

alexhdkn

Grazie della motivazione

bobolarry

1000 dipendenti e si sono fatti fregare comunque da un 21 enne bulgaro :) poi che sia stato un pollo ad esporsi è un altro discorso, ma tant'è...

Holy87

No.

Dennis

Esiste gia l abbonamento per gli ultimi titoli sulla one

Albi Veruari

Come se le console non si possono crackare, povero illuso.

Dennis

Per giocare al livello delle console di oggi 1800 euri sn tanti, quindi ci escono anche un po di giochi nel mezzo :).
Poi se giocare su una console é divertente é ottimo, ma sotto reparto grafico non sono nemmeno paragonabili.

Samuele Capacci

Neanche i giochi su pc se uno aspetta il momento giusto e compra la key. Sea of thieves già 5 giorni dopo il lancio c'erano le key a 40 euro, se penso che io ne ho spesi settanta un po' mi dispiace, avrei potuto aspettare. Tutti possono farlo

StriderWhite

A parte che comunque sono d'accordo che 1 download non è equivalente ad un mancato acquisto, tuttavia è indubbio che su 100 download una buona fetta possono essere mancati acquisti, resta da vedere quanti effettivamente, certo leggere che su certe piattaforme c'è il 90% (o più) di pirateria a volte mi fa sorridere.

Sul resto niente da dire

Top Cat

Wow!

Squak9000

beh... che non esista figa non scopabile è vero dai... bisogna solo saperci fare

Lindorrr Luka

Praticamente si.

lello

A parte che sembri avere 12 anni, ma uno po fà quello che vuole? Ma poi, tu paladino delle multinazionali, hai tutto originale? Film, musica, giochi, software, paytv, netflix e via dicendo?

alexhdkn

Beh se si fa assumere si

alexhdkn

Beh hai ragione, però sono comunque cracker, prendono dei giochi che hanno un costo (alto o basso che sia) e lo rendono disponibile a 0 (anche se nel disclaimer dicono che lo fanno solo per essere provati)

lello

Appunto uno già spende tanto, deve recuperare da qualche parte ahahaha.

luigiesse21

E a quel punto sarà anche la fine, per i produttori, di vedere i miei (e quelli di tanti altri) soldi per hardware e console. Come la mettiamo? Glieli vogliamo includere quelli che hanno scoperto la passione per il gaming solo perchè esiste la pirateria? Quelli che hanno comprato una Ps1 solo perchè sapevano di andare dal marocchino a comprare giochi? O quelli che avendo già la ps1 hanno comprato i giochi originali perchè avevano già una ps1? Occhio a rovinare tutto con multiplayer, dlc, streaming, ecc perchè il gaming non è pane, nella vita esiste anche altro e i consumatori se ne potrebbero accorgere.

SalvaJu29ro

Casomai depravati morti di figa

Andrej Peribar

Intendo i gruppi hacker che violano i drm e rilasciano i giochi patchati.

Non guadagnando per tua stessa semplificazione non sono cracker

Tk Desimon

Minecraft non Costa 60€

Samuele Capacci

I giochi online ha poco senso craccarli dato che poi non ci puoi giocare online. Perfino minecraft ha poco senso craccarlo, i server che accettano client minecraft craccati solitamente fanno abbastanza pena.

alexhdkn

Chi rilascia intendi la SW house?

Tk Desimon

Anche l'hacker li fa i soldi... Solo in maniera legale.

Andrej Peribar

Ponendo di prendere per buona la tua stessa semplificazione, chi rilascia il gioco drm-free non ci fa soldi :)

Lindorrr Luka

Mai avuto di sti problemi , non so che roba strana tu usi.

Tk Desimon
Andrej Peribar

Per non discutere di un fenomeno complesso, che come detto ha riguardato anche le console come i bmikia che si sfòttono per la piattaforma, ma mi hai risolto un dubbio almeno.

/plonk

bruno

É sempre una scelta.
Sai quante volte, tempo fa, ho dovuto usare il "CD piarata" perché con le protezioni non mi leggeva l'originale?
Appunto sempre meglio scegliere.
É il bello della libertà

I migliori giochi per smartphone di dicembre | Video #MOBILEGAMING

Red Dead Redemption 2: la nostra recensione. Una vita da fuorilegge

Call of Duty Black Ops 4: la nostra recensione

Recensione Asus ROG Phone: il piacere del gaming da smartphone