FIFA 19: recensione a sangue freddo su Xbox One X

16 Ottobre 2018 39

FIFA 19 con l'acquisizione della Champions League promette di essere il capitolo più completo e coinvolgente della serie. Le aspettative, come ogni anno, erano altissime e sotto certi punti di vista EA Sports ha fatto un ottimo lavoro. In alcuni ambiti, però, la strada da percorrere sembra più lunga di quando non lo fosse in passato.

A differenza del suo rivale PES, la serie calcistica di EA Sports ha sempre garantito ai suoi utenti un vasto numero di licenze e contenuti di gioco che nel corso degli anni si sono costantemente ampliati ed evoluti, sebbene la nuova edizione di FIFA non riesca a colpire come in passato...scopriamo perché in questa "recensione a sangue freddo" dopo quasi un mese di prove.

Testato su Xbox One X (disponibili su PC, Playstation 4 e Nintendo Switch)

CONTENUTI MODALITA'

FIFA 19 propone un ventaglio di contenuti e modalità capaci non solo di tenere i giocatori incollati alle schermo per una miriade di ore, ma di "saziare" anche i palati più esigenti che quest'anno, per la prima volta in assoluto, possono provare anche i brividi di scendere sul campo da calcio della finale di Champions League.

Immancabile ovviamente il terzo capitolo del "Viaggio" intitolato Campioni che riprenderà l'avventura dell'iconico Alex Hunter esattamente da dove era stata interrotta un anno fa. La struttura generale sarà molto simile a quanto visto negli episodi precedenti ma con la possibilità di vestire i panni di ben tre personaggi.

Tra partite ed allenamenti si potranno infatti "vivere" le storie di Alex, che giocherà nel Real Madrid, del suo amico/rivale Danny Williams e di Kim Hunter che ha ricevuto una convocazione per la Coppa del Mondo femminile.

Si potranno controllare i tre personaggi le cui storie si intrecceranno e si influenzeranno a vicenda in base anche alle decisioni che si prenderanno proseguendo nell'avventura. Le scelte, oltre ad influenzare il carattere di Alex, Danny e Kim, avranno ripercussioni anche sul rapporto con Allenatore, pubblico e fan.

La modalità impegnerà i giocatori per circa una decina di ore, si interagirà con alcuni noti calciatori e il coinvolgimento è assicurato nonostante la presenza di alcuni caricamenti eccessivamente lunghi che purtroppo tendono a spezzare il ritmo.

Aria di novità anche nella sezione Calcio d'Inizio che, oltre al match classico, proporrà quattro diverse possibilità accompagnate dalla divertente e stravagante "House Rules", in grado di garantire partite davvero fuori di testa.

Si affronteranno quindi le partite della competizione di club più prestigiosa al mondo, la UEFA Champions League, prendendo parte ai match della fase a gironi sino alla Finale, con la possibilità di personalizzare vari aspetti. Presente anche Serie (si giocherà una serie di tre o cinque partite classiche) e Andata e Ritorno in cui si disputeranno due partite - una in casa e una in trasferta - ed il "punteggio" complessivo decreterà il campione assoluto. Immancabili inoltre le Finali di Coppa per scendere sui campi da calcio ed affrontare le coinvolgenti finali di Champions League, Europa League, FA Cup etc.

In "House Rules" invece sarà possibile prendere parte a ben 5 stravaganti sotto-modalità tra cui la "Survival Mode", una variante dell'Ultimo Rimasto di FIFA Street in cui, dopo ogni goal, la squadra che ha segnato perderà un membro casuale del proprio team. Si potranno inoltre affrontare partite senza regole in cui vale proprio di tutto dal fuorigioco sino ai falli (Niente Regole), si prenderà parte a "Tiri da Fuori" (ogni tiro dalla distanza vale due punti), "Colpi di Testa e Tiri al Volo" (per vincere solo gol al volo o da calcio piazzato) ed in alternativa si potrà optare per il "Primo A", in cui si potrà impostare la propria condizione di vittoria.

L'interessante sezione ovviamente stravolge completamente le regole del calcio tradizionale permettendo ai giocatori di affrontare partite davvero fuori di testa che divertiranno maggiormente se giocate insieme ad amici. Segnaliamo inoltre l'implementazione di una sezione che terrà traccia di tutti i risultati conseguiti in Calcio d'Inizio, andando di fatto a creare uno storico del giocatore.


Novità anche in FUT, la modalità più gettonata di FIFA che quest'anno, oltre a nuove icone e ai contenuti legati a UEFA Champions League ed Europa League, vede l'introduzione delle Divisioni al posto delle Stagioni.

Si giocheranno quindi partite con altri utenti appartenenti alla stessa divisione per ottenere una serie di premi settimanali utili a migliorare la propria squadra. Inizialmente si affronteranno le partite di piazzamento che determineranno la divisione di appartenenza assegnando uno Skill Rating in base alle prestazioni e ai risultati conseguiti sul campo da calcio.

Assegnata la divisione, ogni settimana si affronterà un'intera stagione, i risultati di ogni partita andranno a modificare lo Skill Rating con la possibilità di accedere alla divisone superiore. Al termine dei sette giorni si potranno ottenere esclusive ricompense legate però alla divisione in cui si era quando è iniziata la settimana. Non mancheranno inoltre i consueti Draft, Sfide Creazione Rosa e Squad Battles.

Segnaliamo inoltre la presenza di nuove funzionalità che garantiranno una gestione più approfondita e avanzata sulle tattiche della propria squadra (Tattiche Dinamiche), sia prima che durante le partite, ed inedite meccaniche mirate ad un maggiore controllo sui calciatori da inserire nella propria rosa.

Tra gli altri contenuti presenti in FIFA 19, troveremo come sempre Pro Club e la Carriera che però non presentano - in termini di struttura - nessun tipo di novità, rimanendo di fatto ancorate a quanto visto nell'episodio precedente. Sottolineiamo comunque che nella Carriera il calendario calendario della stagione 2018/2019 è stato ovviamente ampliato con i turni di Champions League.

GAMEPLAY

Nonostante alcune interessanti aggiunte, il gameplay di FIFA 19 sotto certi aspetti non riesce ad entusiasmare risultando molto spesso poco realistico, con situazioni tutt'altro che simulative e ritmi di gioco falsati, distanti da quanto accade sui campi da calcio reali. Le meccaniche di gioco si basano quindi su quanto proposto in FIFA 18, alcuni aspetti sono stati in parte modificati ma per raggiungere degli standard simulativi degni di nota la strada è ancora lunga.

La maggior parte della partite si ridurrà infatti ad una sorta di ping pong con un gioco a centrocampo praticamente inesistente e un contropiede tutt'altro che realistico con difensori e terzini che in velocità riprenderanno il nostro esterno senza troppe difficoltà. Spesso si assisterà ad azioni troppo spettacolarizzate con un uso eccessivo di acrobazie anche quando effettivamente non servono (con gli ultimi aggiornamenti la situazione è leggermente migliorata).

Soffermandoci sull'IA, i passi avanti rispetto allo scorso anno sono troppo pochi: ai livelli di difficoltà superiore gli avversari saranno praticamente instancabili, con ritmi di gioco davvero troppo elevati che non permettono la costruzione di azioni ragionate.

Indubbiamente buono invece il modo in cui sono state ricreati schemi, personalità e stili di gioco di club e calciatori rinomati; meno performante il sistema che gestisce le squadre minori. Portieri e Arbitri nel complesso svolgono bene il loro lavoro anche se talvolta si riscontrano alcune problematiche che comunque difficilmente compromettono l'esperienza di gioco.

Novità e miglioramenti comunque non mancano e con FIFA 19 si avrà un controllo e una gestione della sfera più fluidi e tiri al volo più realistici di quanto visto in passato. Il sistema di Active Touch implementa infatti numerosi strumenti ed animazioni che permetteranno un controllo del pallone più naturale e diversificato con calciatori che risponderanno ai comandi dell'utente in modo rapido.

Rifiniti e migliorati anche i contrasti tra i giocatori con contese più intense e coinvolgenti in cui le vari parti del corpo dell'atleta reagiscono in modo più credibile e naturale dando vita anche ad imprevedibili reazione della sfera.

Meno entusiasmante invece la fisica complessiva che gestisce il pallone che, a causa di una sfera troppo leggera, genererà a volte situazioni poco credibili. Sul fronte passaggi e rimbalzi il sistema convince maggiormente rispetto allo scorso anno.

Interessante anche l'aggiunta del Timed Finishing (premere una seconda volta il pulsante adibito al calcio nel momento esatto dell'impatto con la palla), una meccanica completamente nuova che permetterà di eseguire tiri molto potenti e precisi. Il tempismo sarà un requisito fondamentale e il rischio di sbagliare è davvero molto elevato: premere il pulsante un secondo prima o un secondo dopo potrebbe avere conseguenza disastrose.

Il Timed Finishing presenta infatti un rapporto successo/fallimenti estremamente equilibrato ma è un'arma a doppia taglio, sopratutto quando si gioca online contro avversari che opteranno per un pressing talvolta troppo eccessivo.

Impossibile inoltre non menzionare le Tattiche Dinamiche: disponibili in tutte le modalità, permettono una gestione più approfondita e avanzata sulle tattiche della propria squadra sia prima che nel corso delle partite. Si potranno infatti creare più "piani di gioco" da alternare in tempo reale nel corso del match senza bisogno di mettere in pausa.

TECNICA

FIFA 19 visivamente è intoccabile: tutto è riprodotto con una cura quasi maniacale che coinvolge in un modo mai visto prima grazie anche all'acquisizione della Champions League che ha permesso ad EA Sports di inserire contenuti legati alla competizione praticamente ovunque.

FIFA 19 è in grado di garantire la sensazione al videogiocatore di essere di fronte a una vera partita di calcio con una regia di gioco curata nei minimi dettagli: dalle coreografie sugli spalti, alle presentazioni di ogni partita, sino ad arrivare alla telecronaca e ai replay. Non mancano ovviamente loghi, stemmi, divise e nomi ufficiali grazie alle innumerevoli licenze che - come ogni anno - riguardano anche la Serie A Tim.

Nulla da segnalare neppure sul fronte animazioni, davvero numerose, eccezionali e diversificate. I calciatori più rinomati inoltre sono praticamente identici alla loro controparte reale, non solo in termini visivi ma anche a livello di movimenti. Purtroppo il numero di questi atleti è davvero limitato e quelli meno famosi non vantano lo stesso trattamento.

Impeccabile la riproduzione dei sedici stadi mentre in ambito telecronaca troviamo ancora Pierluigi Pardo e Stefano Nava che, nonostante abbiano un ampio ventaglio di frasi, non sempre rispecchiano la realtà del campo. Poco sviluppato l'audio legato al bordo campo che interviene solo per chiedere quanto manca sul cronometro.

CONCLUSIONE

FIFA 19 offre un comparto tecnico che indubbiamente soddisfa anche i palati più esigenti e sul fronte contenuti le possibilità offerte sono davvero numerose. Alcune modalità tra cui Pro Club e Carriera rimangono strutturalmente invariate mentre altre sono state in parte rinnovate aggiungendo alcune "chicche" e funzionalità nuove.

I fan del titolo calcistico di EA Sports non rimarranno quindi delusi e l'acquisizione della Champions League rende FIFA 19 il titolo più completo e coinvolgente della serie in ambito contenuti.

Discorso diverso invece per il gameplay che non riesce a convincere come speravamo. Le novità non mancano e risultano anche interessanti ma inevitabilmente finiscono in secondo piano a causa di situazioni tutt'altro che simulative e ritmi di gioco falsati, distanti da quanto accade sui campi da calcio reali.

FIFA 19 rimane nel complesso un titolo divertente, capace di garantire innumerevoli ore di gioco con un impatto visivo eccellente ma purtroppo sotto certi punti di vista pecca in ambito gameplay: chi cerca un titolo simulativo al momento deve affidarsi ad altri lidi.

Pro e Contro
INNUMEREVOLI CONTENUTI E MODALITÀ' TECNICAMENTE COINVOLGENTEBUONE ALCUNE NOVITÀ' INTRODOTTE NEL GAMEPLAY
CHI CERCA LA SIMULAZIONE DEVE AFFIDARSI AD ALTRI LIDIRITMI DI GIOCO FALSATICARICAMENTI ECCESSIVI NEL VIAGGIO

  • CONTENUTI/MODALITÀ DI GIOCO 9
  • GAMEPLAY 7,5
  • TECNICA 9
  • MULTIPLAYER 9
  • LONGEVITÀ' 9
  • GLOBALE 8,5

39

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
dan

il migliore resta mario smash football xD

Shane Falco

ovviamente si riferiscono a pes 2019

Stefania Costa

Ciao, a livello di puro gameplay e quindi fisica del pallone, interazione tra palla e corpo dei calciatori virtuali, contrasti, rimpalli, passaggi etc, PES 2019 propone situazioni più realistiche e di conseguenza più simulative rispetto a FIFA 19, fermo restando che anche il titolo calcistico di Konami soffre di alcuni problemi e parlando di contenuti non è paragonabile a quanto proposto su FIFA.

efremis

Ah vero, mi confondevo con il fatto che FIFA 96 avesse comunque una presentazione video spettacolare (forse la prima in FIFA) insieme al primo campo 3D (con giocatori ancora bidimensionali, 3D poi nel 97) con il motore Virtual Stadium.
MI ci sono divertito (insieme ad Actua Soccer).

MJ

No, il 98!! Il mitico Road To World Cup!

efremis

Quello era FIFA 96 ;)

AldOne

Quali sono gli altri lido di cui parli? Ad ogni modo, se nel campo reale i giocatori fossero coordinati da un unico cervello, anche lì il gioco a centrocampo sarebbe inesistente in quanto ogni singolo giocatore deve capire a chi passarla o viceversa farsi vedere. È un commento che lascia il tempo che trova.

SONICCO

"chi cerca un titolo simulativo al momento deve affidarsi ad altri lidi."

Cioè..? Per lido intendo un qualsiasi campetto da calcio con amici reali e un pallone reale?
O ti riferivi a Pes..?

MJ

Grandissimo gioco ai tempi. Con l'indimenticabile intro dei Blur.

Frankbel

Ultimo FIFA giocato: FIFA '98.
Mi hanno stufato da circa una ventina d'anni queste simulazioni del futball.

Mario Joao

Vidal e' sulla sedia a rotelle. Un gran colpo di fortuna non averlo preso.

Mario Joao

Marotta non ha voluto. Ha chiamato in redazione e li ha minacciati pesantemente.

peyotefree

almeno loro l hanno preso, non come voi che i vari Modric e Vidal ancora non si son visti..

Bloom06

Un'altro fegato spappolato anche qui

delpinsky

Ci vorrebbero sviluppatori indipendenti con la passione per il calcio, come avviene per le simulazioni di guida (Kunos, ISI, Studio 397, Simbin, iRacing ecc). Il problema dei giochi di calcio però, è il motion capture molto costoso, che solo software house con ampio budget alle spalle si possono permettere.
Almeno con PES 2019 un minimo di fisica del pallone la senti e le azioni sono quantomeno credibili. Tu pensa che l'ultimo PES che mi ha fatto divertire era il 2006. Immagina che sono 12 anni di PES che non mi hanno trasmesso nulla di veramente interessante. Questo ti fa capire che gli sviluppatori fanno le cose a caso senza avere chiaro in mente ciò che l'utenza veramente vuole.
Con tutto quel ben di Di0 di grafica, sia EA Sports che Konami non riescono a programmare un gioco di calcio che rispecchi la controparte reale a livello di fisica, assurdo. E poi quando vedo millemila rabone, tocchi spettacolari, come se il calcio fosse solo quello, mi girano le scatole.

Vi allego la foto giusta da mettere https://uploads.disquscdn.c...

Dadd

L'ho comprato l'altro giorno quando è uscita la pubblicità mentre avvii fifa 18, al prezzo di 49€. Io sono un fan di fifa, però faccio sempre carriera o partita a casa con amici(non gioco l'online).
Sono i peggiori 50€ spesi per un gioco. Sono rimasto molto deluso.
Gioco su PS da fifa 13, e il 19 non mi piace per niente:
-passaggi frequenti in rovesciata o mezzarove.
-quando gioco la grafica ed il game play proprio mi sembrano quelli di Pes.
-fisica e gravità quasi annullati
-speravo che quei bug che aveva fifa 18 venissero risolti e migliore il gioco col 19, mi sbagliavo
-prima non vedevo l'ora di giocare a fifa18. Questo nemmeno ho tanta voglia di avviarlo.

Buona serata

fabbro

io li ho provati entrambi, io sono un fan di pes e un mio amico di fifa, spesso li compriamo e quando ci sfidiamo alterniamo i due giochi, entrambi concordiamo che l'unica grossa pecca di pes siano le proporzioni, il campo sembra quello di holly e benji.Per il resto è il solito pes da giocare a 100 km/h.Fifa quest'anno è davvero scarso, ci sono giocate contro la fisica e sembra di essere in 11 in un campo da calcetto.

Mughen

In tal caso l'ho provato ed è vero, è simulativo ma i giocatori sono tutte pippe, soprattutto quello che controllo io

Body123

È difficile entrare in un mercato in cui c'è un DOMINIO di Fifa e un altro gioco, Pes, che un tempo dominava lui (PS2 e PSP). È come entrare in corsa contro Apple e Android, difficile, molto difficile.

Stica che è poco realistico, alle persone Fifa piace un casino. E con le modalità che hanno aggiunto quest'anno sarà ancora più divertente giocarci con gli amici.

palladicuoio

Altri lidi sono il campino accanto casa mi sa

sardanus

ok capito

asd555

La longevità indica "per quanto tempo il gioco suscita interesse nel giocatore", non c'entra col fatto che ne esce uno l'anno.

Se è fatto bene ci giochi anche per 3-4 anni, quindi dipende da quanti contenuti hai, modalità ha, ecc.

sardanus

se rivengo fifa 19 dopo 1 anno quanto ci guadagno? sempre 10 se sono fortunato, perchè ormai tira fifa 20 quindi torno a chiedermi: perchè dare 9 alla longevità?

cri

considerando che in media un gioco lo stanchi dopo 1 settimana...si, gta v & co. esclusi, che poi sono 60€ a fondo perduto perchè a rivenderlo ci farai 10 euro se sei fortunato, quello è un altro discorso..

Mughen

Gli altri lidi sarebbero Pes? Manco quello è simulativo, tutt'altro.

sardanus

longevità 9 considerando che è un gioco che dura si e no 1 anno?

Gianluca Demarinis

e io invece perchè gioco sempre fuori casa?

Antonio

pes ha perso un sacco di licenze

Tito73

Le cose sono due... Ho hai uno squadrone e si scocciano diciamo... Oppure hai una linea pessima wifi o LAN che sia

Antonio

i tiri e le parate dei portieri sono terribili

Saverio Puzio

Io lo trovo un gioco mediocre, nulla di più rispetto a fifa 18. Ciò, a mio parere, causato dalla mancanza di concorrenza. Ormai tutto è incentrato sul gioco online, risorsa di guadagno principale per i produttori, e si tralascia tutto il resto.

Brogi87

Il problema di fifa è l'utente medio che gioca in automatico.
Fate una partita 1vs1 in manuale e velocità lenta e da lì si può cominciare a far critiche

-Simone-

2 giochi soltanto in questa categoria. Come mai nessuna software house cerca di cambiare le cose? Non ci sono abbastanza guadagni nel creare un videogioco sullo sport più seguito al mondo?
Entrambi, imho, hanno grosse pecche. Zero simulazione su Fifa, animazioni e licenze su Pes.

Felk

Il classico Fifa che galleggia tra l'insufficienza e la mediocrità, niente di più, niente di meno.
Quando si accorgeranno che le partite non finiscono quasi mai 6-1/5-4 ecc ecc, sarà sempre troppo tardi.

VelvetUnderground93

Ho fatto più gol di rovesciata in FIFA 19 che in tutti gli altri capitoli messi insieme

SDL
dickfrey

A livello di gameplay, se è rimasto simile a quello di Fifa 18, si ripresenterano le sette traverse prese in una partita, da qualsiasi posizione !!
Ritengo il 17 molto più credibile rispetto al 18.

Carlo

io l'ho comprato ma è ancora li parcheggiato, Forza Horizon 4 mi sta cavando l'anima!! :)

Red Dead Redemption 2: la nostra recensione. Una vita da fuorilegge

Call of Duty Black Ops 4: la nostra recensione

Recensione Asus ROG Phone: il piacere del gaming da smartphone

Forza Horizon 4: la nostra recensione del capolavoro di Playground Games