Diablo Immortal: Blizzard vuole supportarlo a lungo, ma non piace ai fan

05 Novembre 2018 103

Diablo IV era uno dei titoli più attesi del BlizzCon 2018: sappiamo che è in sviluppo, ma sembra che Blizzard non fosse ancora pronta a svelarlo in mondovisione. I ragazzi di Irvine avevano ufficialmente smentito l’annuncio qualche tempo fa tramite i social network ma i fan faticavano a crederci visto che molti indizi puntavano alla presentazione di una o più produzioni legate al brand come la fantomatica e attesissima rimasterizzazione di Diablo II, peraltro incoraggiata dall'annuncio di Warcraft III Reforged.

Che a Irvine stessero lavorando a un titolo mobile si era intuito, ma forse nessuno si aspettava che Wyatt Cheng, il lead designer di Diablo, avrebbe parlato soltanto di Diablo Immortal, uno spin-off per sistemi mobile che dovrebbe uscire nel 2019. Cheng ha chiuso la cerimonia di apertura senza teaser trailer, rimandi o colpi di scena, ma soltanto un nuovo Diablo pensato per far presa su un pubblico più vasto e più casual: forse un annuncio fuori luogo a una convention cui attendono soprattutto i fan dello sviluppatore californiano.


Un dettaglio importante che non si dovrebbe trascurare riguarda lo sviluppo del gioco che è stato effettivamente affidato alla società cinese NetEaseGames, famosa specialmente per aver clonato diversi action game per sistemi mobile. Anche Diablo Immortal somiglia molto a Crusaders of Light, un altro action game di NetEase che si ispira parecchi agli altri titoli Blizzard, per esempio World of Warcraft. Diablo Immortal è quindi un action adventure scacciapensieri per telefoni cellulari che intreccia l'esperienza single player con una modalità multigiocatore in un mondo semi persistente. In Diablo Immortal esploreremo infatti alcune aree pubbliche in cui potremo incontrare gli altri giocatori e magari fare gruppo per affrontare le orde di mostri che hanno invaso Sanctuarium.

Pur essendo uno spin-off, Diablo Immortal si lega in maniera importante alla serie madre: la storia si svolge tra Diablo II e Diablo III e ci racconta cos'è successo cinque anni dopo la distruzione della Pietra del Mondo. Inizialmente Diablo Immortal conterà almeno otto mappe pubbliche come Bilefen e la Frozen Tundra, una capitale - Cuor della Marca - e alcuni dungeon, scenari istanziati come Kikuras Rapids in cui i nemici non si rigenerano e i boss scriptati obbligheranno i giocatori a coordinarsi e a sfruttare i loro punti deboli. L’intenzione di Blizzard è supportare Diablo Immortal per molto tempo, magari aggiungendo anche nuove classi alle sei disponibili fin dal lancio: Maga, Barbaro, Monaco, Crociata, Cacciatrice di demoni e Necromante.


Il gioco, che uscirà per iOS e Android nel corso del prossimo anno, sfoggia una bella grafica che a occhio e croce non sembra arrancare neanche quando lo schermo si riempie di giocatori, nemici ed effetti grafici. Blizzard non ha ancora indicato i requisiti del software, ma è probabile che non saranno esattamente alla portata di qualunque smartphone o tablet.

Sul palco di approfondimento, Cheng e gli altri senior designer hanno spiegato le difficoltà di adattare il gameplay di Diablo al touch screen, ragion per cui hanno deciso di puntare tutto sull’immediatezza, andando a ritoccare alcune dinamiche di gioco consolidate come la gestione delle risorse - ora semplicemente inesistenti - o i tempi di ricarica e i movimenti stessi degli eroi. Alcuni incantesimi nuovi di zecca come il Lightning Nova della Maga sono stati pensati proprio per sfruttare al massimo e in modo più interattivo il touch screen.


Sfortunatamente Diablo Immortal ha ricevuto un'accoglienza glaciale. La presentazione è proseguita tra silenzi imbarazzati e qualche piccola polemica. Uno spettatore, per esempio, ha addirittura chiesto se si trattasse di un pesce d'aprile fuori stagione. Quando i tre rappresentanti di Blizzard hanno confermato che non uscirà una versione per PC, il pubblico ha addirittura fischiato e protestato calorosamente.

Sui social network la situazione è ovviamente ancora più delicata: il popolo del web ha bocciato i trailer valutando negativamente i filmati pubblicati su YouTube e sui forum ufficiali e non si discute tanto e con decisione su questa particolare proposta di Blizzard che non riesce a mettere d'accordo nessuno. Ovviamente è ancora presto per giudicare Diablo Immortal che, chissà, potrebbe rivelarsi un titolo interessante e divertente, ma è inutile dire che l’assenza di Diablo IV ha macchiato indelebilmente questo BlizzCon 2018 appena iniziato.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone XS, in offerta oggi da TecnoTrade Shop a 879 euro oppure da Media World a 1,049 euro.

103

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
daniele

Non capisco perchè dovrebbe far schifo a prescindere solo perchè sviluppato per piattaforme mobile.
Anche switch è una piattaforma mobile e ha giochi di tutto rispetto (tra cui anche diablo) e con un buon seguito di fan.

Secondo me l'accoglienza glaciale è dovuta solo al pubblico sbagliato, ovvero i nostalgici di diablo2 che hanno tra i 30 e i 40 anni, mentre questo nuovo titolo è rivolto a casual gamers molto più giovani.

Apocalysse

Yep, adesso sta per uscire la nuova patch che cambierà parecchio il gioco ^^
La Beta è pubblica, non prendere il gioco senza il season pass Horizon !!

Alessio B.
franky29

Ah PS esimio testa, tu puoi giudicare il panino del Mac anche se non ci sei mai andato a mangiarlo, perché, qualcuno è già andato prima di te, qua nessuno sa come sarà il gioco quindi giudizi non puoi darli, signor esimo testa di...

franky29

Così in alto di livello no però 2 è 1 non erano cosi

franky29

Senti mi hai stufato testa di scroto, non puoi giudicare prima ancora che esca, una volta che è uscito ok, ma ora no

Sepp0

Vedremo. Il fatto che il modello di business della SH che lo sta sviluppando "sotto licenza" sia il p2w conta e non conta, alla fine sarà Blizzard a decidere cosa mettere nello shop.

Sepp0

We shall see.

Peraltro cercare la profondità in un ARPG fa un po' ridere, è tutto un endless grinding alla fine della fiera.

E sommando i tre Diablo credo di aver superato le 4000 ore di gioco, abbondantemente.

SteDS

Si ovviamente commento in realzione ai rumor, diciamo che visto l'andamento del settore su mobile li ritengo molto plausibili, spero di sbagliarmi

Sepp0

A me sembra che il modello di business non sia ancora stato spiegato.

Se sarà p2w sarò il primo a lamentarmi, ma non mi baserei troppo sui rumor sinceramente.

Apocalysse

Elite and Dangerous, ambientazione spaziale, hai la tua astronave che sistemi come vuoi e ne puoi comprare diverse alte. Non è lineare come gioco, le meccaniche sono le più disparate e ci si impiega 1 mesetto per avere un'idea generale di tutto, se puoi fare Power Play allora ti serve molto più tempo per capire come funzionano le iterazioni delle fazioni ^^

Apocalysse

Ma ci hai giocato a Diablo III ? Se giochi da solo non potrai MAI e poi MAI fare i varchi maggiori alti, hai meno chance di trovare oggetti rari, hai meno esperienza (moolta meno). A Diablo si gioca in gruppo se ti interessa avere la roba seria altro che single player. Da solo posso fare un varco maggiore lvl 80, ma solo in gruppo posso farne uno lvl 95 o più alto.

Kamgusta

Non sei il più intelligente della famiglia, vero?
Questo Diablo Immortal è un Endless of God reskinnato con i demoni.
Giochino insulso senza alcuna profondità.
Mi pare che sei tu che sembra che vuoi andare a mangiare dal McDonald e credi che ti portino tagliatelle ai funghi e un maialino al latte con patate al posto del solito panino rinsecchito.

franky29

Quindi paragoni la saga di Diablo al macdonald ? Cioè no fammi capire cosa paragoni senza aver provato una mazza al macdonald?? Un gioco qualsiasi di cui hai visto un semplice trailer?? Boh cioè veramente

franky29

Ma overwatch è starcraft sono più orientati al multiplayer, Diablo è nato single player

SteDS

Appunto free-to-play (o pay-to-win) il problema è proprio quello. Spin-off o meno non mi interessa parlo del gioco in sè che da quanto si legge avrà proprio quegli elementi che odio nei giochi mobile (da qualche anno a questa parte). Poi tu puoi avere gusti differenti io parlo per me, preferisco un porting di fedele di un vecchio titolo perchè mi assicura uno stile di gioco diverso rispetto un nuovo freemium

Alessio B.

Che gioco è Elite?

SteDS

Ma cosa c'entra questo discorso? Certo che è possibile realizzare giochi hack&slash su mobile, non è una difficoltà tecnica ma una scelta da parte delle software house quella di proporre un modello di gioco diverso (e peggiore) da qualche tempo a questa parte - se non lo conosci e se ti va prova il titolo di cui parlavo sopra per capire cosa intendo (o uno dei tanti titoli recenti sulla falsa riga di quello, anche perchè di nuovi dungeon hunter non ne troverai)

Sepp0

Non sto parlando di robe tipo autopilot di Lineage mobile, un hack & slash tipo Diablo è perfettamente giocabile, con le dovute aggiustatine, anche su un tablet o uno smartphone. L'IA dei mob e dei boss è molto basilare, non ci sono fight che richiedono posizionamenti millimetrici e tempismi perfetti per essere vinti, nemmeno alle difficoltà più elevate.

Se poi parliamo invece di "modello di business" (che non conosco ancora) ok, ma è un altro discorso, il tipo di gioco in se è fruibile in mobilità senza problemi.

Sepp0

Anche Rockstar, per dire, nuota nel deposito di zio paperone, eppure tra i due RDR son passati 8 anni, per dire. Blizzard non ha bisogno di forzare la mano, ha già almeno 3 IP che gli garantiscono un cash flow notevole.

D4 uscirà quando sarà pronto, possono prendersi il tempo che vogliono.

Kamgusta

Bisogna essere proprio stupidini a non comprendere che l'esempio era riferito a questo giochino per cellulari e non alla software house

Lughi

I tempi biblici ci stavano 10/15 anni fa. Ora hanno in saccoccia milioni di dollari, asset già belli che pronti, alcune delle IP più floride e storiche del settore videogame. Per me è solo questione di marketing selvaggio per monetizzare tutto.

d4N

Basta che vai sul sito della Blizzard, guarda la sezione I miei regali

Mattia Tanzi

Ormai il ricambio di giochi è più serrato, ci stava tutto un D4....specialmente perchè non stanno più investendo su D3, il gioco è morto.

Mattia Tanzi

Apocalysse Questo perchè hanno voluto concentrare gli sforzi del loro team su questo gioco per smartphone ...ahimè

Dwarven Defender

ripeto, stai facendo un gran mescolone del tutto !
stai paragonando un porting 1:1 su piattaforma mobile di un vecchio titolo peraltro fatto pagare 10€ ad un titolo ispirato ad una IP e che verosimilmente sarà free-to-play. E' uno spin of e non è un nuovo capitolo della serie, non è Diablo 4 e non è neanche un porting di Diablo 3 mal riuscito,è tutta un'altra cosa. è più verosimilmente un modo essere presenti nel mondo mobile e portare qualche giocatore in più a giocare Diablo 3 su PC/Console

Apocalysse

Vero, ma sarebbe nel loro interesse visto la base di utenti piuttosto grossa e non pretendo che lo facciano gratis ovviamente. Una struttura a forzieri come hanno fatto per overwatch sarebbe stata una cosa molto auspicabile visto che lo hanno fatto anche per Starcraft. Ed a quel punto la gente avrebbe continuato a giocarci con piacere spendendoci dei soldi per la parte estetica e la Blizzard avrebbe continuato a investirci e farci ulteriori soldi. Un Win Win per tutti sarebe stato.
Ed invece abbiamo un gioco dalle potenzialità enormi abbandonato a se stesso ...

franky29

Mah guarda che nessuno obbliga blizzard ad aggiornare costantemente d3 non stiamo parlando di wow

Apocalysse

Guarda come hanno ridotto Diablo 3, non c'è più un motivo per giocarci. Grind selvaggio, stagioni senza uno scopo .... Wow che bello.
Adesso grindo su Elite, ogni 3 mesi esce roba nuova più o meno sostanziosa (la patch attuale è piuttosto importante), ma almeno esce e da vivacità al gioco cosa che non si può dire di Diablo 3 che è morto e sepolto a meno che non si considerino quattro trasmutazioni e un'icona "roba nuova".

franky29

No blizzard l'ha fatto blizzard, I tizi di netease si è no hanno programmato il codice, ma te pensi veramente che facciano fare un gioco a dei tizi che clonano i loro giochi senza proferire parola? Li hanno presi apposta perché avevano già esperienza con il codice avendo copiato tutti i giochi blizzard

JUDVS

Infatti non lo fa Blizzard ma NetEase

franky29

Vuoi paragonare blizzard al macdonakd e non a un ristorante di lusso? Ok hai capito tutto

franky29

Prima ci giocherò e poi valuterò e c'è da fare una premessa che tutto ciò che fa blizzard si rivela comunque di livello alto

ferragno

battle net

ferragno

esce nel 2019??? vado ad installare diablo 2...

SteDS

Prendi Darkness Rises per esempio esempio, uno dei titoli nuovi e più giocati del genere. Non devi fare niente, grafica e nient'atro (ah no, ci sono scrigni, carte e altre cose odiose). Sarò io di un'altra generazione ma questo tipo di giochi lo trovo semplicemente osceno

Kamgusta

Considera che sono stati cancellati più volte, a quest'ora erano un paio di milionate

Kamgusta

Non si tratta di essere integralisti, ma buongustai.
Non serve provare il gioco per dire che fa schifo, come non serve mangiare un panino del macdonald per dire che fa schifo.

VedoNonVedo

Mi ricordo ancora i piagnistei quando fu annunciato Diablo 3 per le console dell'epoca (360 e ps3)

Per gli integralisti del pc, il gioco su pc è una religione vera e propria, sono più fanatici dei fanboy apple e nintendo (e ce ne vuole ca**o).

Io dico che sarebbe il caso di provare il gioco prima di dire che fa schifo.

Sepp0

Magari è cambiato qualcosa, sarà un anno che non tocco D3 per PC, ma non mi pare di ricordare che ci siano meccaniche di gameplay spicciolo particolarmente elaborate.

Punti, clicchi, usi 4-5 skill in croce, non mi pare sia roba "irriproducibile" su mobile senza snaturarlo troppo.

Ho provato diversi Dungeon Hunter per iPhone e tolta la grafica e il fatto che la lore era ovviamente inesistente, non li ho trovati ingiocabili o particolarmente limitati rispetto alle controparti PC (a livello di gameplay quantomeno).

Sepp0

Capisco pure io cosa intendi tu, ma solo chi non conosce la storia di Blizzard e dei suoi tempi biblici per qualsiasi sequel poteva pensare che annunciassero D4, i segnali che NON sarebbe stata la volta buona in questo senso c'erano tutti.

Tra l'altro, boh, o si inventano davvero qualcosa per rimescolare le carte del genere o non vedo, grafica a parte, cosa possa rendere oggi appetibile un eventuale D4.

Dunkirk

Bello schifo.

SteDS

Una ragione in più per non snaturare questi titoli. Ci sta un downgrade grafico ma è il "modello mobile" (che si traduce in meccaniche di gioco limitatissime, nei giochi più recenti il personaggio fa da solo praticamente, oppure in modelli pay-to-win) che proprio non mi va giù

Dwarven Defender

Su switch c’é d3 completo !

MasterBlatter

Il bello è che se invece di mobile avessero detto Nintendo Switch sarebbero stati tutti applausi

Dwarven Defender

Sono due cose completamente diverse però, San Andreas è un gioco uscito per console di 2 generazioni fa, Diablo 3 è ancora attualmente giocato da una valanga di giocatori così come TES

MasterBlatter

Ci giochi come su pc, semplicemente usando il touch al posto del mouse.
Inoltre ci sono controller compatibili.

Boltkraken

Ma dove?

Lughi

Capisco cosa intendi e condivido quasi al 100%. Rimango però dell'idea che Activision Blizzard abbia sbagliato alla grande durante questo Blizzcon.

Blizzard è una delle aziende storiche del gaming pc, giocano sul creare hype per vendere biglietti (quello digital sta a 40€!) e poi - boom - gioco per smartphone. Come potevano aspettarsi una reazione diversa?

SteDS

Blizzard non è Rockstar...
Cosa fa RS al posto di commissionare pay-to-win ad aziende cinesi? porta su mobile copie 1:1 di titoli eccezionali tipo GTA San Andreas o Bully. SI datati ma sempre eccezionali, tutta sostanza e niente bimbominkiaggine, dite quel che volete quella è classe.

P.S. grossi dubbi anche per The Elder Scrolls: Blades, sembra anche Bethesda si sia abbassata a tali pratiche

I migliori giochi per smartphone di gennaio | Video #MOBILEGAMING

Recensione Super Smash Bros. Ultimate: è il miglior Smash di sempre | Video

I migliori giochi per smartphone di dicembre | Video #MOBILEGAMING

Red Dead Redemption 2: la nostra recensione. Una vita da fuorilegge