PS Now batte Xbox Game Pass. Gli abbonati sono più portati a spendere

08 Novembre 2018 85

I servizi in abbonamento in stile Netflix videoludico, tra cui PlayStation Now, Xbox Game Pass ed EA Origin Access, stanno diventando sempre più popolari, tuttavia in molti sostengono che la crescita di questi servizi corrisponda inevitabilmente ad un calo nelle vendite di videogiochi, in quanto gli abbonati sono meno portati a spendere.

Una recente ricerca di Superdata però, smentisce questa teoria, evidenziando invece che i giocatori con una sottoscrizione attiva ai servizi spendono di più nell'acquisto di giochi e di contenuti extra rispetto ai non abbonati, almeno negli Stati Uniti.

Secondo quanto emerso nel rapporto, gli abbonati per acquistare giochi "a prezzo pieno" spendono in media il 45% in più rispetto ai non abbonati e la stessa situazione si verifica anche nell'acquisto di contenuti extra tra cui oggetti cosmetici, Season Pass, Battle Pass etc.


Gli analisti, come riportato da Gamingbolt, sostengono infatti che nella maggior parte dei casi i servizi in stile Netflix videloudico sono indirizzati ai veri fan dei videogames che quindi a prescindere dall'abbonamento continuano ad acquistare i loro titoli preferiti ed ampliano l'esperienza di gioco con i contenuti aggiuntivi.

I servizi in abbonamento fanno appello ai fan dei videogiochi che spendono molti soldi per il loro hobby. I giocatori più occasionali avendo già accesso ad un ampio catalogo di titoli Free to Play infatti sono meno disposti a pagare un canone mensile.

L'analisi di Superdata sottolinea inoltre che tra i vari servizi in abbonamento a primeggiare su tutti negli Stati Uniti è Playstation Now, seguito da EA Access, Xbox Game Pass, EA Origin Premiere ed infine EA Origin. Nell'ultimo trimestre del 2018, le sottoscrizioni complessive hanno generato un fatturato di 273 milioni di dollari, il 6% delle entrate totali di PC e console.


Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da 4G Retail Tim a 378 euro oppure da Amazon a 439 euro.

85

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luca

sparati bozzo.

Leon

ma ancora minkiate spari?
Ma ritirati

Luca

Sì perché i titoli del gamepass necessitano di pc gaming da 2500€...non hai capito un caxxo come al solito.
Il gamepass permette lo scaricamento del gioco e non lo streaming: se girano sull'hardware carretta della xbox one (anno 2013), con un pc decente non avrai nessun problema a giocare ai titoli del pass.
Bella figura di m3rda che hai fatto, continui a non capire una m1nchia e sparare ca4gate...da un x-troll non puoi aspettarti di meglio ovviamente.

deepdark

I giochi della ps3-4 giocabili sono circa 10.

Luigi Scalletta

In quei mesi il pass era regalato a 1 dollaro al mese oppure 3x1 ;)

Leon

Sinceramente non conoscendo il servizio nemmeno pensavo fosse utilizzabile anche tramite pc.
Quindi in sostanza con ps now non c'è bisogno di comprare la playstation per giocare i titoli esclusivi sony e lo si può fare su pc.
Ma se è così non capisco allora tutti i pro sony che parlano di esclusive sulla playstation quando con questo servizio i titoli sono a disposizione anche dell'utenza pc per di più come mi hai detto è un servizio di streaming.. quindi sparisce anche l'esigenza di avere un pc gaming, cosa che invece serve per giocare i titoli microsoft, dato che non mi pare esista un loro servizio simile.
Comunque con il discorso streaming si è legati ad avere una linea fissa ad alta velocità e con ping estremamente ridotto, cosa non alla portata di tutti.

Leon

Ma continui pure?
Finiscila di continuare a sparare stronxate.
Ti ho risposto sul fatto che hai scritto
"I giochi del gamepass alla fine li trovi tutti su PC: compri una game key del gioco che ti interessa a basso prezzo ed eviti di fare l'abbonamento."

Come se tutti avessero un pc da gaming e potessero giocare i titoli sul pc..
Dato che la figurina l'hai fatta.. stai cercando di spostare la situazione sul discorso abbonati gamepass che non c'entra una cippa con quello che ho detto.
Fermati.. sennò inizierò seriamente a pensare che non capisci la lingua italiana.

Luca
Leon

Mi sa che il povero m1nchione sei tu, e hai fatto una figura di m...a

deepdark

Non c'è bisogno di un pc gaming, è in streaming, prima ps now c'era pure per i cell e le tv.

Luca
Leon

e quindi da come parli.. tutti possiedono un pc gaming..
Bah

Leon

della serie.. tutti possiedono un pc gaming..
Finiscila di sparare cavolate

kayoshin

si ho capito ma i clienti se li sono tirati su in 4 anni

Luca

I dati sono dell'ultimo trimestre del 2018

Stefano Santo

Si ma ne parlate tutti male.

deepdark

La base si allarga se ci sono i contenuti o se essi sono interessanti, mica la gente paga per non avere nulla. Netflix in pochissimo ha fatto il botto, cosa che amazon prime video non riesce a fare pur costando molto meno, ci sarà un motivo.

kayoshin

scusa ma la base d'utenza pian piano si allarga negli anni no?
sarebbe curioso vedere se playstation now ha fatto gli stessi numeri di game pass nel primo anno
allora si che sarebbe un confronto giusto

kayoshin

si lo è
ma essendo un servizio "giovane" deve ancora fare i numeri
in usa il ps now è fuori da 4 anni

kayoshin

playstation now in america c'è dal 2014 ragazzi
diamo tempo al tempo
game pass non ha neanche un anno

kayoshin

ma se il playstation now sarà da anni che c'è in america
il game pass, neanche un anno

Marino

Sony d’altro canto invece le ha sempre azzeccate tutte. Le ha così azzeccate che per rinominare nickname e altro ci vuole il 2019, è contro il cross platform, i suoi server sono tra i peggiori database mondiali e sono stati hackerati senza grandi difficoltà. Da qui si vede come ci tengono all’utenza e ai dati i vertici di Sony. Sony come sempre ha un comparto di esclusive su cui si può crogiolare, ma se Microsoft dovesse prender altri studio e tirar fuori grandi novità è meglio che pensino di riorganizzare tutta la loro struttura in Sony

Luca

allora stiamo parlando di due servizi diversi, visto che il game pass è un abbonamento per giocare a molti giochi spendendo poco, presenti o no in altri store

Luca

Il punto di forza del PsNow sono i giochi che non trovi da nessun'altra parte se non sulle console sony (gli uncharted, the last of us, bloodbourne ecc..).
I giochi del gamepass alla fine li trovi tutti su PC: compri una game key del gioco che ti interessa a basso prezzo ed eviti di fare l'abbonamento.

Luca

Che mi frega di quello che usa la gente. Poi vedo quelle 4 cose buone nel catalogo psnow e sale il cringe

deepdark

Sti caxxi, stavamo parlando di servizi, non di console necessarie a far girare il gioco.

Luca
PassPar2_

Ma non diciamo caxxate

Luca

Sony punta ancora a vendere le console, quindi per il momento non troverai giochi recentissimi: bloodbourne è disponibile da poco ma è stato una delle prime esclusive ps4...probabilmente con l'uscita di ps5 verranno rese disponibili le altre esclusive ps4 su psnow.

Luca
foxlife

Infatti la parte gaming è in continua crescita nei guadagni.

foxlife

RDR1 che per giocare ti serve una ps3. Cosa che su xbox puoi giocarlo tranquillamente sulla one

deepdark

Su ps now puoi avere dei giochi che su pc non esistono (oltre alle esclusive che sono più di 3 o 4), c'è red death redemption 1 per esempio), cosa che non si può dire di xbox in quanto i giochi in esclusiva e non escono anche per pc.

Simone

Potevi dirlo subito che eri un bambino nutelloso...

JUDVS

Scherzando e ridendo, la Dark Polo Gang è tipo la roba più decente che si trova in quel programma

Jezuuz
Leon

Secondo me questi servizi sono buoni se li si utilizza a modo e si fanno annuali.
Ragionamento, al tempo della x360 fa mi permettevo dato l'alto costo dei giochi, di prenderne pochi all'anno, e ogni volta che prendevo un gioco mi ci dedicavo completamente, tanto da "spolparlo" ma soprattutto mi dedicavo solo a quel titolo.
Finito per bene lo rivendevo sui forum.. e mi ci compravo un altro titolo nuovo o usato, cercando quindi di ridurre al minimo i costi.. e così via.
Purtroppo mi rendevo conto che prima lo giocavo prima lo finivo e più soldi riuscivo a recuperarci.
Quindi tendevo a velocizzare questo processo.. tanto da perdere quello che secondo me è l'anima di qualunque gioco, non solo dei videogiochi, ovvero il divertimento.
Sono arrivato poi ad avere svariati giochi e finire a giocare un po' a tutto senza magari finirli perchè più ne hai e meno riesci a focalizzarti su un unico titolo e godertelo.. ma la finisci a giocare un po' ad uno un po' all'altro.
Insomma il discorso è che videogiocare ha comunque un costo non indifferente.
Sinceramente sono arrivato al punto che ho pensato che mi divertivo di più quando avevo 2 titoli in croce, piuttosto che quando ne avevo tanti a disposizione.
Quindi come dicevo inizialmente, l'abbonamento annuale a questi servizi ha un senso se si li fa per godersi tot titoli per bene..
Trovo inutile invece farselo per dire, ah ma ho X giochi possibili a disposizione.. e ma magari si scaricano buona parte ma la si finisce a giocare a nulla..
Abbonamenti che costano 60 euro hanno senso nel momento in cui al costo di un solo titolo magari te ne giochi come si deve 10-20 all'anno e hai comunque la possibilità se si ha voglia e curiosità di testare qualche titolo che magari a cifra intera non ci si sognerebbe mai di comprare.

Utopja
Jezuuz
Sparda

Semplice a parte forza sono titoli da 4 spicci i first party microsoft. una roba imbarazzante.

Daniele P.

Per il momento gli utenti Xbox one X si accontentano di giocare a RDR2 a 30 fps mentre quelli PS4Pro aspettano la patch per stabilizzare il frame rate

silfa80

leggendo molti commenti e incuriosito dal servizio ps Now, sono andato a vedere i titoli disponibili....a parte 3/4 belle esclusive Sony e alcuni AAA di almeno 4 anni fa ...Non ho visto nulla di così strepitoso...ma perché i sonori sono così poco obbiettivi. I posseggo entrambe le console, ma sinceramente nn vedo la necessità di nessuno di entrambi i servizi., diciamo che sono più per la filosofia del "pochi ma buoni" piuttosto che "tanti ma lofi"

deepdark

Gli anni non c'entrano nulla, sono i contenuti che attirano i clienti.

Tony_the_only
SONICCO

A me non interessa il suo ciclo di vita o che fallisca come millantano i boxari verso sony in modo ossessivo.
Ma ho sempre trovato le sue scelte in ambito gaming molto discutibili tra pensionamenti anticipati con utenti alla deriva, console difettose, ignoranz4 verso il significato della parola "esclusiva" e dichiarazioni senza senso dove il fulcro è solo pigliare soldi con idee controproducenti al futuro del gaming. ("il singleplayer è morto")

Utopja

https://uploads.disquscdn.c...

Frederick

Che i servizi Sony facciano schifo lo dici tu.
Che tutti comprino solo Sony lo pensi solo te.
Cosa dicano gli altri (voi\loro) non è affare mio.
Io mi sono limitato a dare una precisione su una tua interpretazione a mio parere "faziosa".

Xiphos

Sono importanti,mi pare ovvio,un servizio è disponibile da 4 anni e mezzo,l'altro da un anno e mezzo,che la diffusione sia a favore del primo mi pare scontato,ancora più scontato se pensiamo che Ps now funziona in streaming su qualsiasi pc e che le ps4 vendute sono notoriamente molte più delle xboxone...

Jezuuz
PassPar2_

Bene Sony, ma a x factor non puoi far cantare quegli esseri abominevoli di dark polo gang solo perché ti danno due spicci di pubblico. Occhio che perdi il pubblico che conta.

Red Dead Redemption 2: la nostra recensione. Una vita da fuorilegge

Call of Duty Black Ops 4: la nostra recensione

Recensione Asus ROG Phone: il piacere del gaming da smartphone

Forza Horizon 4: la nostra recensione del capolavoro di Playground Games