Sapere è Potere: I Decenni e Scimpazziamo | La nostra recensione

22 Novembre 2018 3

La linea dei giochi Playlink per Playstation 4 si è ampliata con l'arrivo di alcuni nuovi titoli, da giocare rigorosamente insieme ad amici e parenti, utilizzando smartphone e tablet al posto dei tradizionali Dualshock 4.

Per chi ancora non conoscesse i titoli della serie Playlink, si tratta di esperienze create appositamente per essere giocate in compagnia e per affrontarle è necessario possedere una console Playstation 4, una rete wi-fi e tanti smartphone (o tablet): in pratica uno per ogni giocatore.

Una volta acquistato il gioco in versione Playstation 4, sarà infatti obbligatorio scaricare gratuitamente, da App Store o Google Play, l'applicazione corrispondente che "trasformerà" il dispositivo mobile in un vero controller, andando di fatto a sostituire il Dualshock 4.

Testato su Playstation 4 con iPhone 8, iPhone X, Honor Play e Samsung Galaxy S7


SAPERE È POTERE: I DECENNI

Tra tutti i titoli della serie Playlink, Sapere è Potere - a nostro avviso - è sicuramente quello più azzeccato, capace di garantire un'esperienza di gioco divertente ed appagante anche per le persone più adulte che non sono solite giocare ai videogames. Si tratta infatti di un titolo che propone le classiche meccaniche di un quiz televisivo, una sorta di Trivial Pursuit con tanto di presentatore e caratterizzato da un aspetto visivo colorato, buffo ed immediatamente riconoscibile.

Sapere è Potere: I Decenni è di fatto la versione aggiornata del titolo uscito lo scorso anno in cui i giocatori (da un minimo di due ad un massimo di sei) dovranno rispondere - interagendo con lo schermo touch del dispositivo mobile - ad una serie di domande su vari argomenti (film, musica, cultura generale, attori etc) degli anni '80, '90, 2000 e 2010.

Come in ogni titolo Playlink che si rispetti, anche in Sapere è Potere: I Decenni, prima di iniziare a giocare, sarà obbligatorio scattarsi un selfie con il proprio smartphone o tablet, assegnarsi un nick e selezionare uno tra gli otto strambi avatar proposti. Si passerà poi alla scelta della modalità e tra le varie possibilità la Partita Standard sarà ovviamente la più completa.

Si dovrà quindi rispondere, nel modo giusto e nel minor tempo possibile, ad una serie di domande, inerenti al Decennio, alla categoria e all'eventuale sotto-categoria scelta, si affronteranno mini-giochi ed infine si dovrà scalare la Piramide del Sapere che decreterà il vincitore della partita.


Tutte le domande saranno a risposta multipla, ad intervalli regolari (dopo tre batterie) sarà proposta una sfida (mini-gioco) e saranno presenti anche gli immancabili Poteri da "lanciare" agli avversari per metterli in difficoltà. La maggior parte dei Poteri (bombe, lettere ballerine, parole nascoste, ghiacciate etc) genererà infatti degli elementi di disturbo che inevitabilmente rallenteranno gli altri giocatori ma ne capiteranno alcuni che potranno anche agevolarci (punti extra in caso di risposta giusta, eliminazione di due risposte sbagliate etc).

Sapere è Potere: I Decenni offre nel complesso la stessa esperienza proposta dal suo predecessore con l'aggiunta però di alcune interessanti novità. Il nuovo titolo di Wish Studios infatti, oltre a proporre domande completamente inedite che trattano anche il panorama italiano, amplia i contenuti di gioco con nuove sfide (mini-giochi) ed inediti Poteri tra cui la fastidiosa cerniera, il lucchetto e quello relativo alle lettere ballerine.


La struttura della Partita Standard rimarrà abbastanza ancorata a quanto visto in passato e non neghiamo che nella fase finale del quiz (Piramide del Sapere) qualche novità non sarebbe guastata; tuttavia la possibilità di scegliere tra altre tre modalità risulta indubbiamente interessante. Gli utenti potranno infatti optare per prendere parte a partite più brevi (Partita Veloce), a match basati solo sui mini-giochi (Sfida) oppure divertirsi in una modalità incentrata esclusivamente sulle Domande.

Il numero massimo di giocatori rimane invece ancorato a sei, mentre segnaliamo la presenza di nuovi e bizzarri avatar. Il sistema di controllo affidato ai dispositivi mobile non mostra nessun tipo di incertezza e l'applicazione include anche il Quiz Boom, un mini-gioco a base di domande da utilizzare in single player e senza console.

SCIMPAZZIAMO

Scimpazziamo è invece un titolo Playlink completamente inedito con protagoniste simpatiche, buffe e colorate scimmiette che dovranno affrontare svariati mini-giochi.

La modalità cardine del titolo è senza ombra di dubbio "Gioco da Tavolo" che proporrà una sorta di gioco dell'oca completo di tabellone con caselle di penalità e bonus. L'obiettivo sarà ovviamente quello di raggiungere per primo la fine del percorso e vincere il "Trofeo Banana d'Oro", dopo aver affrontato una serie di sfide.

Scimpazziamo è quindi una raccolta di minigiochi che sotto certi aspetti ricorda Frantics ma con un sistema di controllo - affidato allo schermo touch del dispositivo mobile che, nel complesso, funziona meglio nonostante siano comunque presenti dei difetti. In Frantics si sentiva infatti la mancanza del Dualshock 4, assenza che invece non si percepisce in Scimpazziamo in quanto i mini-giochi saranno caratterizzati da un sistema di controllo basato su comandi a pressione singola ma le sfide risulteranno meno elaborate a livello di meccaniche.

I mini-giochi proposti saranno 18, alcuni si ispireranno agli sport più tradizionali tra cui il calcio e il basket mentre altri proporranno meccaniche differenti in cui le scimmiette, ad esempio, dovranno evitare barili appuntiti, lanciarsi il più lontano possibile, rubare dei frutti agli avversari e cosi via. In alcune sfide sarà necessario sfruttare a proprio vantaggio anche gli elementi dell'ambientazione e non mancheranno oggetti bonus capaci di garantire punti extra.

Nonostante numericamente i mini-giochi non siano tantissimi, la varietà di situazioni ed ambientazioni nel complesso è buona e l'esito della partita - sopratutto nel "Gioco da Tavolo" - non sarà mai scontato in quanto gli imprevisti sul tabellone non mancheranno.

Scimpazziamo risulta quindi un party game - che supporta un massimo di quattro giocatori - pensato per sfide veloci da affrontare rigorosamente in compagnia: giocare in solitudine contro i Bot non sarà un'esperienza appagante.

Tecnicamente il titolo non delude con un aspetto visivo in stile cartoon ed animazioni tutto sommato piacevoli e soddisfacenti. Spesso però il gioco ha la tendenza a "correre" un po' troppo nelle spiegazioni: le meccaniche proposte nei mini-giochi non sono complesse ma - alcune volte - si faticherà a capire in che modo utilizzare il sistema di controllo, un problema che riguarderà sopratutto i meno avvezzi ai videogame.

CONCLUSIONE

I due nuovi titoli della serie Playlink propongono due esperienze di gioco completamente differenti. Sapere è Potere: I Decenni è un gioco pensato per un pubblico sicuramente più adulto, le domande spaziano su vari argomenti e il team di sviluppo è riuscito ad impreziosire e migliorare, con l'implementazione di alcune chicche, il gameplay del precedente episodio.

Scimpazziamo invece segue la strada intrapresa da Frantics proponendo di fatto una raccolta di mini-giochi completa di modalità che richiama il gioco dell'oca. È un titolo sicuramente indirizzato anche ai più piccini, adatto per partite veloci in cui a volte la fortuna conterà più dell'abilità. I mini-giochi proposti non saranno tantissimi, alcuni risulteranno ispirati, originali e divertenti mentre altri, a causa anche della tendenza a "correre" eccessivamente in fase di spiegazione, saranno davvero poco entusiasmanti.

Ricordiamo che entrambi i titoli sono disponibili sul Playstation Store e per funzionare richiedono l'omonima applicazione presente su Google Play e App Store che trasformerà il dispositivo mobile in un vero controller.

Sapere è Potere: I Decenni - Voto Globale 8,5

Scimpazziamo - Voto Globale 6,5

Tanta memoria interna e ottimo hardware a prezzo conveniente? Honor View 10 Lite, in offerta oggi da Clicksmart a 236 euro oppure da eBay a 283 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
efremis

Vero

Mike Oxlong

Buzz è ancora inarrivabile. Ancora ho il mega quiz per la PS2 come nuovo

DefinitelyNotBruceWayne

Questa serie di giochi è molto carina. Diciamo che è perfetta per la classica serata tra amici.

I migliori giochi per smartphone di dicembre | Video #MOBILEGAMING

Red Dead Redemption 2: la nostra recensione. Una vita da fuorilegge

Call of Duty Black Ops 4: la nostra recensione

Recensione Asus ROG Phone: il piacere del gaming da smartphone